12H DI LIVE PER FESTEGGIARE I 100 ISCRITTI! | OGGI alle 21:30

OGNI ORA UN GIVEAWAY! PC, XBOXONE, PS4. NESSUNO ESCLUSO!

The Young Pope – 1×01/02. La serie di Paolo Sorrentino.

Recensioni
Gianluca D'alessandro

Alla 73° Mostra del cinema di Venezia è stata presentata la nuova creazione dell’acclamato regista nostrano, Paolo Sorrentino che sceglie di scrivere e dirigere The Young Pope. La serie racconta le contraddizioni della chiesa e il suo fascino attraverso il Papa interpretato da Jude Law, il quale mostra fin da subito il carattere peculiare del personaggio di Lenny Belardo diventato Papa inaspettatamente.

maxresdefault

Chi è Paolo Sorrentino?

Prima di procedere all’analisi delle prime due puntate di The Young Pope bisogna far luce sul regista e sceneggiatore della serie televisiva tanto discussa. Sorrentino è un regista controverso, amato e odiato dai critici anche se bisogna dar atto alle sue notevoli capacità con la macchina da presa e alla sua composizione delle inquadrature ben studiata; il cineasta ha riscosso numerosi riconoscimenti tra cui spicca l’oscar al miglior film straniero per “La Grande Bellezza”. Anche le sue pellicole più minori sono molto ispirate, il suo stile ha una maturità complessiva davvero degna di nota.

Il cineasta prende ispirazione da grandi maestri del cinema come Fellini e Scorsese ma principalmente Fellini ed è per questo che la sua regia elegante e virtuosistica è difficile da criticare. Il nuovo progetto di Paolo Sorrentino pur trattandosi di una serie televisiva non perde nulla a livello registico.

paolo-sorrentino

Analisi e prime impressioni

Il personaggio di Lenny Belardo è controverso, vendicativo e severo; egli non ha rispetto per gli altri cardinali e cerca di assumere più potere possibile; nonostante ciò rifiuta la sua immagine commercializzata e pensa che bisogna essere più invisibili possibile, citando nel suo dialogo con la responsabile marketing persino l’immenso Stanley Kubrick.

La chiesa viene rappresentata come una scacchiera dove ognuno ha il proprio ruolo nella quale vengono rappresentati come re e regina Lenny Belardo e Suor Mary,quest’ultima ha avuto nel corso degli anni formativi del Papa,interpretato benissimo da Jude Law, un ruolo fondamentale per questo il pontefice nomina segretario particolare la stessa Suor Mary. Il Papa è pieno di complessi, di dubbi sulla sua figura, infatti pretende sapere ogni pettegolezzo sulla sua nomina e il suo operato.

pope-1

The Young Pope si dimostra grazie alle sue componenti filmiche come regia, fotografia e montaggio davvero notevole; la sceneggiatura a volte è troppo Sorrentiniana, mi riferisco a qualche sporadico riferimento al mondo del calcio, amato molto dal cineasta.  Non sappiamo ancora cosa Sorrentino voglia rappresentare con la sua opera. Non bisogna dimenticare le aspre polemiche che ci furono in seguito a una scena di House of Cards dove il personaggio interpretato da Kevin Spacey sputava sul crocifisso.

Sorrentino ha già risposto alle polemiche che potevano essere mosse contro la sua creazione, la serie presenta dei difetti sopratutto nella sceneggiatura a volte carica di dialoghi troppo pretenziosi ma rimane decisamente un ottimo inizio di stagione.

Altri articoli in Recensioni

My Hero Academia Stagione 2

My Hero Academia – 2×19 L’Apprendistato degli Altri

Alessandro d'Amito14 agosto 2017

Twin Peaks: il Ritorno – Parte 11 & 12, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella10 agosto 2017

Marvel’s The Defenders, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi9 agosto 2017
My Hero Academia Stagione 2

My Hero Academia – 2×18 Le Conseguenze di Stain lo Stermina-Eroi

Alessandro d'Amito7 agosto 2017
My Hero Academia Stagione 2

My Hero Academia – 2×17 La resa dei conti

Alessandro d'Amito1 agosto 2017
My Hero Academia Stagione 2

My Hero Academia – 2×16 Stain lo Stermina-Eroi contro gli studenti della Yuuei

Alessandro d'Amito25 luglio 2017