Wolfenstein 2: The New Colossus – Un tweet scatena molti simpatizzanti Nazisti

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Manca ormai poco all’uscita di Wolfenstein 2: The New Colossus ed è da tempo che Bethesda ci delizia con video e immagini che anticipano questa nuova avventura. L’ultima trovata di marketing, chiaramente e giustamente contro il nazismo (che tra l’altro rientra nello spirito del gioco), ha però trovato molti oppositori.

Nel profilo twitter del gioco è stato pubblicato un nuovo breve video associato all’hashtag #NoMoreNazis e la cosa non è stata gradita da molti neo-nazisti soprattutto degli Stati Uniti, in quanto il video mostra alcuni nazisti marciare in suolo americano e in sovrimpressione la scritta “Non la mia America”.

Sappiamo che dopo l’elezione di Trump hanno preso piede, in maniera preoccupante, molti gruppi neo-nazisti in territorio americano. Wolfenstein 2 si schiera chiaramente, anche per una semplice questione storica, contro questa situazione e lo stesso Pete Hines, Vice Presidente della sezione Pubbliche Relazioni e Marketing di Bethesda, ha parlato di questo nel corso di un’intervista con gamesindustry.biz:

“Siamo coscienti degli eventi che stanno accadendo in America e di come possano essere messi in relazione con alcuni dei temi di Wolfenstein II. Quella Wolfenstein è dal primo capitolo, di più di venti anni fa, una serie anti-nazista e noi non nasconderemo mai la sua natura. Crediamo che sia giusto affermare che i nazisti sono il male e sono anti-americani e in questo caso non abbiamo paura di essere dalla parte giusta della storia.”

“Nel gioco, liberare l’America è il primo passo per liberare il mondo dalla minaccia nazista; per questa ragione l’hashtag #NoMoreNazis in America calza a pennello, perché è ciò su cui si fonda il videogame. La campagna single player spinge su questo sentimento e, sfortunatamente, mette in evidenza alcuni eventi attuali accaduti nel mondo reale.”

Hines poi continua dicendo che è decisamente un caso che Wolfenstein 2 sia ambientato in America e che in questo periodo ci siano nazisti a marciare sul suolo americano, ma sottolinea che la software house e il team di sviluppo non fanno passo indietro e dice “quando si tratta di Nazisti, potete senza dubbio etichettarci come anti-“.

Questo tweet ha comunque trovato molti oppositori, alcuni anche piuttosto violenti, ma nonostante tutte queste lamentele  il dirigente Bethesda è convinto che persone del genere non avrebbero comunque acquistato il gioco e che quindi non si preoccupa di un possibile allontanamento di potenziali acquirenti.

Ricordiamo che Wolfenstein 2: The New Colossus uscirà il prossimo 27 Ottobre per Playstation 4, Xbox One e PC e noi non vediamo l’ora di metterci le mani sopra ed accompagnare nuovamente il nostro caro Blazkowicz a fare pulizia di nazisti.

Altri articoli in News

Brutal Legend gratuito su Humble Bundle

Federico Peres21 novembre 2017

Warhammer Vermintide II: pubblicata la descrizione del Chaos Marauder

Federico Peres21 novembre 2017

La Collector’s Edition di Monster Hunter World è disponibile su Amazon

Federico Peres21 novembre 2017

È possibile da ora, preordinare l’artbook esclusivo The Art of God of War

Chiara Parisi21 novembre 2017

[RUMOR] Microtransazioni EA: Plants vs Zombies portò ad un importante licenziamento

Marco Pasqualini21 novembre 2017

Come partecipare alla campagna pubblicitaria per Nintendo Switch

Chiara Parisi20 novembre 2017