Weapon X: annunciata una nuova testata mutante

Fumetti
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Vi abbiamo parlato ieri della testata dell’Uomo Ghiaccio/Bobby Drake e di come la sua testata sarebbe probabilmente stata la prima di una (speriamo) lunga lista di testate mutanti ed inumane che sbarcheranno nel 2017 nelle fumetterie Americane. Oggi pare che un nuovo annuncio, oltre ad accogliere il favore di molti fan, vada a confermare queste nuove intenzioni della Marvel Comics, rispetto alle testate mutanti. La nuova testata è “Weapon X“.

Weapon X” – o “Arma X” in italiano – è un nome che ha un lunga storia nel mondo degli X-Men. Weapon X è l’operazione segreta che portava avanti esperimenti su esseri umani, trasformandoli in armi, dove queste sventurate cavie sono per la maggior parte proprio mutanti. Il programma si espanse a creare e comprendere il Dipartimento K del Canada da dove è uscita la più notevole e famosa creazione del progetto: Wolverine, che debuttò in Incredible Hulk #181.

Con il passare del tempo però il nome Arma o Weapon X è passato sotto le mani di molti scrittori che ne hanno espanso la mitologia e cambiato a volte anche il significato. Ad oggi si sa di una quantità di personaggi, oltre a Wolverine, che sono stati coinvolti e trasformati dal progetto: Deadpool, Sabretooth e Maverick ne sono un piccolo esempio, dove Weapon X ha anche dato origine a dei gruppi secondari, come ad esempio Weapon Plus, ideato da Grant Morrison.

Alcune altre serie hanno usato sempre Weapon X come titolo in passato. Il primo ciclo ad avere questo titolo – se non il più celebre – era contenuto in Marvel Comics Presents #72-84 e raccontava proprio le origini di Wolverine. La stessa testata Wolverine si trasformò in Weapon X per quattro numeri durante l’evento di Age of Apocalypse.

Nel 2002 la serie Weapon X raccontava la storia di un gruppo di agenti letali creati dal programma. La Weapon X più recente è del 2009, anche se lì il titolo vero e proprio era Wolverine: Weapon X, continuazione della lunga run di Jason Aaron con il personaggio.

Non è ancora chiaro, almeno da questa singola immagine di lancio, di cosa tratterà nello specifico questa nuova testata. L’immagine racchiude infatti momenti da tutta la storia del progetto. Non si sa ancora quale sarà il team creativo, ma la data del lancio annunciata è la primavera del 2017.

A queste poche informazioni si deve anche aggiungere che non si sa nulla circa “ResureXion” in sé, che sia esso un evento vero e proprio, una mini-testata o entrambe le cose.

Altri articoli in Fumetti

Macerie Prime, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella23 novembre 2017

Tex 685 – I difensori di Silver Bow, la Recensione – NO SPOILER

Gerardo Americo23 novembre 2017

Batman Rinascita – Io Sono Gotham, La Recensione

Andrea Prosperi22 novembre 2017

The Last Temptation, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella21 novembre 2017

Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 novembre 2017

Mob Psycho 100 #1: Non Stressate Quel Ragazzo

Redazione11 novembre 2017