Vikings 4×14: Addii e vecchi ricordi

Recensioni
Davide Montalto
Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Eccoci come di consueto e un pochino in ritardo causa feste natalizie, alla quattordicesima puntata della quarta stagione di Vikings. Puntata molto interessante e in certi tratti davvero emozionante; ma bando alla ciance, asce alla mano e si parte!

SE NON SIETE IN PARI CON GLI EPISODI NON LEGGETE LE PROSSIME RIGHE!

     mqdefault

ADDIO ASLAUG

Nella precedente puntata ci eravamo lasciati con Lagertha che conquista Kattegat e Ragnar e Ivar che arrivano alla corte di Re Ecbert.

Aslaug,che aveva già previsto con una visione ciò che sarebbe accaduto, non oppone resistenza alla rivale Lagertha, e gli consegna la spada del Re. In cambio chiede soltanto una cosa: un passaggio sicuro per andare via, dove gli Dei la porteranno, e Lagertha acconsente senza discutere. Quello che accade subito dopo ci ha stupito parecchio,e non credo abbia stupito solo noi: mentre Aslaug è di spalle per andarsene, Lagertha scocca una freccia e la uccide; poco prima di accasciarsi al suolo però, vediamo sul volto di Aslaug un sorriso, come se avesse previsto che Lagertha l’avrebbe uccisa.

Ora vorremo dedicare 2 righe al personaggio di Lagertha e alle sue ultime azioni, che davvero non si addicono alla vera Lagertha che tutti abbiamo imparato a conoscere in queste 4 stagione. Forse è ora di iniziare a mettersi in testa che quella Lagertha è morta, ed ha fatto spazio ad una più crudele, più infida, doppiogiochista e, come dimostra l’ultima scena, anche codarda e senza compassione. Non abbiamo ben capito dove gli showrunner vogliano andare a parare con questo radicale cambiamento del carattere del personaggio, sappiamo soltanto che il 99% dei fan stanno storcendo pericolosamente il naso. Ci auguriamo che questo cambio di personalità porti ad una svolta e perchè no, a un grande colpo di scena, altrimenti non avrebbe, a parer nostro, davvero molto senso.

vikings-4-episodio-14-1

E così anche un altro personaggio che ci eravamo abituati a vedere se ne va: l’abbiamo odiata e amata allo stesso tempo ( forse più odiata che amata). Una cosa però è sicura: nonostante tutto non ha mai, nemmeno una volta, aizzato i suoi figli contro il loro padre, nonostante tutto quello che Ragnar abbia combinato negli anni, compresa la sparizione.

Ovviamente Lagertha, dal canto suo, aveva già messo in conto la reazione dei due figli di Aslaug, rimasti a Kattegat per “proteggerla”.

Vediamo però due comportamenti molto diversi nei due figli: Ubbe è furioso, e si lancia senza pensarci due volte verso Lagertha, combattendo come un leone e sconfiggendo quasi tutti gli uomini che erano li per proteggere la nuova regina; alla fine però la sua corsa furiosa viene arrestata per inferiorità numerica e lui e il fratello vengono chiusi in una stanza. Quello che non ci aspettavamo però è la reazione di Sigurd: niente ingiurie contro Lagertha, niente reazioni avventate: spiega infatti al fratello come secondo lui la loro madre avesse amato soltanto Ivar, e che per lui era praticamente un’estranea.

ATHELSTAN

Intanto Ragnar e Ivar sono appunto arrivati alla corte di Re Ecbert. Vengono fatti entrare nelle mura, ma appena esce il figlio del re, Eethelwulf, riconosce subito il nemico che tanto li ha tormentati negli anni; fa picchiare Ragnar dalle guardie e lo imprigiona in una gabbia, separandolo dal figlio.

Dopo qualche giorno di assenza del Re, egli torna a casa, e appena saputo che Ragnar era stato catturato, si precipita nelle prigioni. Da questo punto in poi, inizia tutta una parte molto forte e in alcuni punti di grande emozione.

vikings-4x14-4

Il Re fa portare il prigioniero nella sua sala e gli chiede come mai ci ha messo così tanto tempo per arrivare, che cosa volesse, e perchè fosse venuto solo con un storpio. Ragnar dice che è venuto fin li perchè l’indovino gli ha detto che deve morire, e che deve essere il Re ad ucciderlo. Oltre a ciò egli è “preoccupato” per suo figlio, e chiede al re di vederlo, altrimenti non avrebbe toccato cibo. Portano quindi Ivar, sano e in buona salute, come previsto da Ragnar verso la fine della puntata precedente “ sei un storpio, comportati da tale e non ti sarà fatto nulla, non sei una minaccia per loro“, queste le parole del nostro vichingo.

Dopo aver portato via Ivar, il Re dice a Ragnar che ha lasciato un figlio in Wessex, e gli presenta Magnus, che ricordiamo era nato stagioni fa e che la regina di Mercia diceva fosse suo e di Ragnar. Ma lui smentisce subito tutto, dicendo che non aveva mai giaciuto con sua madre e che quindi non era suo figlio. ( povero ragazzo ha aspettato una vita per conoscere il padre, e dopo 5 secondi scopre che non lo è nemmeno).

Dopo ciò, il Re e Ragnar iniziano a bere senza sosta, tanto che il Re, barcollando, libera il prigioniero, che non è messo meglio di lui. Visibilmente ubriachi iniziano a fare discorsi che solo ubriachi possono fare, sugli dei e su dio, sul Valhalla e sul paradiso e su quanto siano posti ridicoli, sul fatto che magari nessuno di essi esiste e che dopo la morte non via sia nulla.

vikings-2

Ad un certo punto però, i due iniziano a parlare di una cosa che entrambi avevano in comune e a cui entrambi tenevano: Athelstan. Si perchè Athlestan, in un modo diverso per entrambi , erano entrato nei loro cuori, e non ne è mai più uscito. Ragnar confessa al re di portarsi l’enorme peso della sua morte sulla coscienza da anni, un peso alcune volte insostenibile. Il Re invece lo ammonisce, dicendo che se fosse rimasto li in Wessex sarebbe stato ancora vivo, e confessa di esser stato geloso quando Athlestan scelse Ragnar al posto che lui.

Il giorno seguente, il Re fa a Ragnar un “regalo”. Questa scena è forse una della più belle ed emozionanti di tutto Vikings. Entra la principessa Judith con suo figlio, , per presentarsi al ormai ospite. Ma non servono parole: Ragnar si alza, incredulo, si avvicina al bambino ormai quasi ragazzo, e lo abbraccia; l’unica cosa che dice è “ lo so, lui è il figlio di Athelstan“. In questa scena a Ragnar gli si apre letteralmente il cuore, si avvicina incredulo a quel ragazzo che tanto gli ricorda il suo grande amico, rivede in lui Athelstan, e semplicemente si commuove ( ovviamente anche noi, come non farlo del resto?).

sddefault

Siamo alla fine di questa puntata intensa: Ragnar chiede ancora al Re di ucciderlo, perchè lui deve morire. Ma il Re non vuole macchiarsi di uccidere il suo “amico”.  Allora Ragnar gli propone di consegnarlo a Re Aelle, che sicuramente non si sarebbe fatto dire due volte di uccidere Ragnar. Così facendo, come dice Ragnar, i suoi figli sarebbero venuti dal nord per vendicare il padre e scatenando la loro ira su Re Aelle, che tra l’altro non è visto per niente bene da Re Ecbert. La puntata si conclude con ” non aver paura” detto da Ragnar al Re.

Non è ancora per niente chiaro quale sia il piano del nostro vichingo ( e si dai, secondo voi Ragnar non ha un piano?), ma sicuramente, conoscendolo, avrà in mente qualcosa di diabolico e allo stesso tempo geniale: conoscete il tipo, no?

maxresdefault-1

Altri articoli in Recensioni

Twin Peaks: il Ritorno Parte 9 & 10, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella24 luglio 2017

Ozark: prime impressioni dell’anteprima della nuova serie Netflix

Gloria Graziani20 luglio 2017
My Hero Academia Stagione 2

My Hero Academia – 2×15 Midoriya e Shigaraki

Alessandro d'Amito17 luglio 2017
My Hero Academia Stagione 2

My Hero Academia – 2×14 Assurdo! Appare Gran Torino!

Alessandro d'Amito10 luglio 2017

Doctor Who Speciale di Natale: Il ritorno del Primo Dottore e l’addio del Dodicesimo

Rachele Innocenti3 luglio 2017

Twin Peaks: il Ritorno Parte 7 & 8, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella29 giugno 2017