Un fumetto inedito di Leo Ortolani per Festivaletteratura 2016

Fumetti
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Dopo un lungo periodo di silenzio, Leo Ortolani, il creatore di Rat-Man, torna a postare sul suo blog, e il suo ritorno è grandioso. Il post ha il titolo emblematico di Letteratura e mia mamma e il commento dell’artista è già un programma:  “In ogni modo, siccome poi mia mamma si è lamentata che non c’è niente di nuovo sul blog, pronti! Che la mamma, è la mamma. Se fosse lei il mio editore, non avrei scampo. Esigentissima, continua a dirmi che “non la faccio più ridere come una volta”, mi telefona dicendo “dimmi qualcosa di divertente”. Nemmeno Andrea Plazzi, fa così”. 

Ortolani inoltre, specifica con ironia di essere stato invitato ai festival di letteratura dopo la pubblicazione del suo libro Il Buio in Sala: “Mi hanno invitato e poi mi hanno chiesto di fare una storia su di me che vengo invitato ai festival della letteratura. Io ho fatto questa storia, l’hanno letta, han visto che era un fumetto, l’hanno scartata”.

Se volete leggere questa storia la trovate qui. Buona lettura e buon divertimento!!!

festival-01

Altri articoli in Fumetti

Descender, Vol. 4: Meccaniche Orbitali, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella22 settembre 2017

Arrivato 18app, il bonus cultura di 500 euro, anche per i nati nel 1999!

Andrea Prosperi22 settembre 2017

ROMICS arriva alla XXII Edizione, dal 5 all’8 Ottobre

Andrea Prosperi22 settembre 2017

Marvel – Jason Aaron parla di Marvel Legacy #1

Gerardo Americo22 settembre 2017

Rat-Man: Venti anni a flettere i muscoli…e ora il Vuoto.

Lorenzo Prattico22 settembre 2017
feltrinelli comics tito faraci

Feltrinelli Comics, in arrivo la collana a fumetti a cura di Tito Faraci

Claudia Padalino21 settembre 2017