Tutti gli Easter Eggs contenuti in Doctor Strange

Cinema
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Ogni volta che la Marvel distribuisce un nuovo film, siate sicuri, che sarà pieno di Easter Eggs nascosti all’interno. La casa di produzione è famosa per inserire all’interno della pellicola scherzi e riferimenti ad altri film, con bene placido dei fan che si deliziano nel cercarli. Ma c’è stato un Easter Egg nell’ultimo film Marvel dedicato a Doctor Strange, che per vederlo avreste avuto bisogno di un terzo occhio. L’Easter Egg in questione è visibile poco prima della seconda clip, dopo la lunga lista di nomi che scorre sullo schermo. Proprio qui i fan hanno scovato una dicitura che metteva in guardia le persone dalla guida distratta, causa dell’incidente che Doctor Strange subisce all’inizio del film.

Ma tanti altri sono gli Easter Egg presenti nel film dei quali, ecco a voi, una carrellata di quelli che abbiamo scoperto.

L’AVENGERS TOWER

avengers-tower-209223

La Torre degli Avengers appare all’inizio del film nella skyline di New York, e appare più di una volta durante tutto il film. Questo fattore ci fa capire dove collocare gli avvenimenti della pellicola che, orientativamente, si svolgono dopo gli episodi contenuti nel primo film degli Avenger, almeno la parte iniziale di Doctor Strange.

L’EFFETTO FARFALLA

butterfly-effect-209225

All’inizio del primo viaggio di Strange dentro il multiverso, egli viene trasportato fuori dallo spazio, e questo, naturalmente, lo fa andare un po’ fuori di testa. Improvvisamente vede una farfalla, la vede molto chiaramente che vola attorno allo spazio. La tocca e viene trasportato indietro, a grandissima velocità, in un viaggio attraverso il tempo, lo spazio e qualche luogo di mezzo.

Questa è un’interpretazione letterale del cosiddetto Butterly Effect, l’effetto farfalla, secondo cui una piccola decisione presa può cambiare il naturale scorrere degli eventi universali. Quindi, Strange, toccando la farfalla ha deciso di accettare una visione dell’universo attorno a lui molto più grande, spostandosi dal contingente al mondo dell’invisibile, accettando la sua predisposizione all’essere un maestro delle arti mistiche.

LA DESCRIZIONE DELLA MAGIA

magic-explanation-209228

La magia è stata introdotta per la prima volta nel Cinematic Universe della Marvel dal film Thor. Qui la magia è stata descritta come “una scienza che ancora non comprendiamo“. Con Doctor Strage si è andati più a fondo rispetto a questa spiegazione. L’Antico, volendo spiegare a Strange cosa si accingessero a fare, dice: “Incantesimi, ma se ciò urta la tua sensibilità puoi chiamarli programmi”; facendo intendere che la magia è come un programma che esegue il codice dell’universo e quindi, di riflesso, del multiverso.

I LIBRI

book-of-cagliostro-doctor-strange-movie-209224

Nel film vengono mostrati moltissimi libri e per alcuni di essi viene esplicato anche il nome, molti sono riconoscibili per i fan di fumetti e magia. I libri nominati sono:

  • Il libro del sole invisibile
  • Il Codice Imperiale
  • La Chiave di Salomone
  • Il Libro di Cagliostro

La Chiave di Salomone è un libro realmente esistente e si crede essere stato scritto dal personaggio biblico di Re Salomone. Il Libro di Cagliostro è molto importante nell’evoluzione della trama del film e tratta della manipolazione del tempo. Questo è un chiaro riferimento al fumetto viene usato da Baron Mordo per mettere in atto la sconfitta dell’Antico.

GLI ARTEFATTI

strange_cloak_comp_opt

Tantissimi sono gli artefatti magici presenti nel film. La Cappa della Levitazione è un artefatto conservato nel Santuario del Greenwich Village di New York, protetto dal Maestro Daniel Drumm, diventerà il segno di riconoscimento del Doctor Strange.

Abbiamo poi lo Scettro di Watoomb è una delle armi che Mordo mostra a Stephen durante il suo addestramento. Una semplice easter egg all’interno del film vista la mancanza di una storyline apposita relativa all’oggetto, che nei fumetti è invece al centro di moltissime trame in quanto strumento di incredibile potere. Watoomb nei comics è un’entità demoniaca (un tempo uno stregone umano) che rappresenta una delle nemesi minori del Doctor Strange; lo scettro è stato creato da lui per racchiudere parte del suo potere.

Il Bastone del tribunale vivente è anch’esso un easter egg per inserire l’entità cosmica denominata Tribunale Vivente, praticamente un avatar della giustizia universale, all’interno del MCU. In vista dell’evento Infinity e dello scontro con Thanos, i cui passi spesso smuovono le entità basilari dell’universo (basti pensare che nei fumetti è riuscito a stabilire un legame di tipo quasi affettivo con la vera e propria personificazione della morte), il Tribunale Vivente potrebbe davvero apparire, quindi la citazione potrebbe non essere stata gettata a caso.

STAN LEE CHE LEGGE ALDOUS HUXLEY

stan-lee-aldous-huxley-209231

Stan “The Man” Lee, ha realizzato anche per il film di Doctor Strange uno dei suoi divertenti cameo, ed anche questo è un Easter Egg poiché egli appare nell’autobus che viene colpito da Strange e Mordo mentre sono nello specchio dimensionale, quindi sia Lee che gli altri passeggeri non si accorgono dei due. Ma, mentre accade tutto ciò, Lee sta leggendo un libro abbastanza emblematico per la situazione: Le Porte della Percezione di Aldous Huxley. Quest’opera contiene una serie di saggi su esperimenti condotti con droghe psicotrope atte ad aprire la mente su alti piani dell’esistenza e della percezione di essa. Proprio ciò che Strange cerca di fare in quel momento del film.

Altri articoli in Cinema

IT

IT: Già previsto un debutto da almeno 50 milioni di dollari

Roberta Galluzzo18 agosto 2017

Star Wars – Il film su Obi-Wan Kenobi si farà!

Imma Marzovilli18 agosto 2017
mammaiuto film un lungo cammino

Mammaiuto al cinema: Brandon Box acquisisce i diritti di Un lungo cammino

Claudia Padalino16 agosto 2017

Gremlins 3: Gizmo potrebbe morire

Rachele Innocenti16 agosto 2017
Godzilla King of The Monsters

Godzilla King of The Monsters – Il regista annuncia l’arrivo di Destoroyah?

Luca Paura16 agosto 2017

Monolith, la Recensione – NO SPOILER

Gerardo Americo15 agosto 2017