Tucker and Dale vs. Evil 2: Alan Tudyk e Tyler Labine raccontano perchè il sequel non è ancora in produzione

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Già nel 2014, i fan dello scrittore e sceneggiatore Eli Craig e della sua horror comedy Tucker and Dale vs. Evil hanno avuto la possibilità di festeggiare, dato che fu ufficialmente annunciato che un sequel era in produzione.

Tristemente, comunque, non ci sono state altre news circa il progetto da allora — e pare che adesso sia stato rivelato il buon motivo per cui ciò è accaduto: secondo le stelle Alan Tudyk e Tyler Labine, c’era una sceneggiatura che era stata messa in sviluppo, ma apprentemente non era affatto buona. Parlando al San Diego Comic-Con, la scorsa settimana, gli attori hanno rivelato quanto segue:

Alan Tudyk: Questa è la mia risposta per questo, sono sicuro che voi ne abbiate un’altra. Ci annunciarono, ufficialmente, Tucker and Dale 2, loro hanno assunto qualcuno per scrivere la sceneggiatura, e non era affatto buona. E’ maleducato verso la persona che lo ha scritto; Non so chi fosse.

Tyler Labine: No, no, no, loro meritano di essere sculacciati.

Alan Tudyk: Hai avuto la possibilità di leggerlo?

Tyler Labine: No, ma ne ho sentito la sinossi, e la reazione generale di Eli [Craig] è assata, ‘Cazzo, assolutamente no.’

Alan Tudyk e Tyler Labine sono entrambi stati annunciati come prossimi ad apparire nelle serie televisiva di BBC America Dirk Gently’s Holistic Detective Agency, e mentre partecipavano insieme ad una tavola rotonda al San Diego Comic-Con loro hanno fornito un aggiornamento circa Tucker and Dale vs. Evil 2.

Proprio all’inizio della conversazione al duo è stato chiesto a proposito del sequel dell’horror comedy, e loro hanno senza mezzi termini spiegato che il progetto non si è mosso in avanti perchè la sceneggiatura che era stata scritta non era adatta agli standard.

In Tucker and Dale vs. Evil, che fu rilasciato in modo limitato negli Stati Uniti a Settembre 2011, Alan Tudyk e Tyler Labine hanno interpretato il duo del titolo — che sono una coppia di poveri campagnoli che provano a trarre il meglio della baracca che hanno comprato come casa vacanza nel bosco.

Servendo da parodia per i film horror con antagonisti i campagnoli, le cose cominciano ad andare storte quando incontrano un gruppo di ragazzi del college estremamente impacciati e maldestri che si convincono che loro sono serial killers.

In seguito al suo rilascio al Festival, che pure fu un successo, non ha fatto molto al box office, riuscendo però ad avere una nuova ribalta grazie alla disponibilità in Blu-ray e su Netflix.

Infine è proprio lo status di “cult” raggiunto dal film che sta impedendo a Tucker and Dale vs. Evil 2 di arrivare a compimento. Sia Alan Tudyk che Tyler Labine sono orgogliosi del film che hanno fatto, e non vogliono fare nulla che danneggi questa eredità, o per citare le dichiarazioni degli attori:

Alan Tudyk: Non vogliamo rovinare il primo facendo un brutto secondo. Non è la solita regola di Hollywood, but I’m glad we’re following that path.

Tyler Labine:L’unica cosa che nel film realmente sta andando è la sua integrità. Non è stato un grande debutto, non è stato un grande successo di incassi. È nel mezzo della sua lunga e lenta macinatura sul suo modo di diventare un cult — chissà. Quindi solo andare e fare uno strano, avido sequel, sembra proprio una brutta idea.

Alan Tudyk: Loro sono grandi personaggi, e ameremmo interpretarli ancora. Se potessi capire come scrivere il sequel, lo farei.

Tyler Labine: E’ difficile, però! Ecco cosa. Non puoi neanche prendertela con lo scrittore. E’ difficile realizzare un sequel per quel film per via delle battue. E’ fatto! Abbiamo detto la battuta! E se fai la stessa cosa ancora… forse è solo meglio. Detto questo, ameremmo fare qualcosa!

Quindi, mentre dovremmo rinunciare a vedere presto Tucker and Dale vs. Evil 2 arrivare sul grande schermo presto, la buona notizia è che il progetto non è interamente morto.

Se qualcuno potrà venire con la giusta idea così da permettere il ritorno dei personaggi, sembra che Alan Tudyk e Tyler Labine saranno totalmente della partita per riprendere i loro ruoli.

Nel frattempo, i fan degli attori potranno vederli nuovamente insieme in Dirk Gently’s Holistic Detective Agency Stagione 2, che è al momento in produzione è debuttera su BBC America questo Autunno.

Altri articoli in Cinema

David Fincher non dirigerebbe mai uno Star Wars

Matteo Ivaldi21 ottobre 2017

Robert Englund esclude di tornare nei panni di Freddy Krueger

Marco Pasqualini21 ottobre 2017

Doctor Strange: i Marvel Studios hanno piani per un sequel

Alessio Lonigro20 ottobre 2017
La forma della Voce

La Forma della Voce, la Recensione – NO SPOILER

Alessandro d'Amito20 ottobre 2017
blade runner

Blade Runner 2049 – Amazon avvia il pre-ordine per DVD e Bluray

Roberta Galluzzo20 ottobre 2017

Terminator: le riprese del nuovo film inizieranno nel 2018!

Annamaria Rizzo20 ottobre 2017