News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Ubisoft ha di recente annunciato Tom Clancy’s Shadowbreak, nuovo capitolo della serie Tom Clancy’s che sbarcherà per la prima volta ed esclusivamente su piattaforme mobile.

Il gioco è sviluppato da Ubisoft Halifax e sarà caratterizzato ovviamente dal suo sparatutto multiplayer in tempo reale e seguito, da una frenetica dinamicità, decisioni tattiche, con ambientazioni diversificate ed armi provenienti dal mondo reale.

Tom Clancy's Shadowbreak

Lo scenario che comporrà questo capitolo proporrà quello di un futuro prossimo, dove diverse fazioni criminali che prenderanno il nome di Nazioni Ombra, rappresenteranno una minaccia a livello globale. Tali nazioni, grazie ad una serie di attacchi strategici hanno conquistato diversi paesi e preso in ostaggio varie popolazioni. Per combattere questa pericolosa minaccia scenderanno in campo tiratori d’elite specializzati in tecniche di guerra non convenzionali, mettendo al mondo una squadra di militari rinnegati conosciuta come Shadowbreak.

I giocatori vestiranno quindi i panni di cecchini d’elite e, durante i combattimenti in PvP (Player versus Player), dovranno impartire ordini alla propria squadra: posizionando le proprie truppe e predisporre la sorveglianza al fine di riuscire ad assaltare la base nemica. La selezione intelligente del target e il rapporto con le proprie truppe sarà determinante per ottenere la vittoria.

Tom Clancy's Shadowbreak

Tom Clancy’s ShadowBreak offrirà ai giocatori una vasta gamma di armi uniche e truppe con cui creare vari tipi di strategie, in modo da poter garantire la vittoria in battaglia. Ovviamente sarà previsto un compenso attraverso le vittorie, il quale permetterà di accedere a delle migliorie sulla propria squadra, al proprio arsenale e al rafforzamento delle capacità tattiche.

Se il nuovo lavoro di Ubisoft vi incuriosisce, troverete in cima alla notizia il suo reveal trailer. Vogliamo anche comunicarvi che il gioco non dispone al momento di una finestra di lancio ed è atteso solamente per dispositivi iOS e Android.

Altri articoli in News

Titan Comics pubblicherà un nuovo fumetto su Dark Souls

Francesco Damiani17 febbraio 2018

Ubisoft lancia un sondaggio per il prossimo capitolo di Assassin’s Creed

Francesco Damiani17 febbraio 2018

Sea of Thieves, trapelate alcune immagini del mostruoso Kraken

Chiara Parisi16 febbraio 2018

[RUMOR]Metroid Prime 4 potrebbe includere un comparto online ?

Francesco Damiani15 febbraio 2018

Spyro Trilogy Remastered in arrivo in estate su PS4?

Riccardo Cantù13 febbraio 2018

Kingdom Hearts 3: svelati nuovi dettagli sullo sviluppo del gioco

Francesco Damiani11 febbraio 2018