The Evil Within 2: un video ci mostra la personalizzazione del protagonista

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Con un nuovo trailer di The Evil Within 2, pubblicato in queste ore da Bethesda, veniamo a scoprire nuovi dettagli sui miglioramenti al gameplay rispetto al primo capitolo e sulla possibilità di personalizzare il nostro protagonista, Sebastian. 

Innanzitutto veniamo a sapere che in questo capitolo sarà fondamentale escogitare le strategie di attacco: muoversi furtivamente e piazzare trappole sono elementi che ci aiuteranno ad arrivare alla fine della nostra avventura e al salvataggio della figlia di Sebastian nel modo che più ci piace.

Il direttore del gioco John Johanas spiega:“Il mondo di The Evil Within 2 è pieno di possibilità. Le aree di gioco, tra le più vaste che abbiamo mai creato, consentono ai giocatori di esplorare Union come desiderano, in base al proprio stile di gioco. La configurazione del mondo di gioco e i sistemi di creazione e personalizzazione presenti forniscono al giocatore la libertà di affrontare le sfide che gli si pareranno davanti nel modo in cui preferiscono.”

Gli sviluppatori però ci ricordano che oltre all’azione avremo ovviamente la grande presenza di un gameplay degno del genere survival horror. Sebastian non potrà diventare invincibile: naturalmente potremo aumentargli resistenza, velocità, furtività ma saranno sempre le nostre capacità di strategia e arguzia a essere messe alla prova.

In questo capitolo il sistema di personalizzazione del nostro Sebastian e del suo equipaggiamento sarà più flessibile: il gel verde ora servirà a potenziare solo il personaggi mentre le parti di armi per migliorare il suo arsenale. In The Evil Within 2 la personalizzazione è suddivisibile in cinque categorie e tra i potenziamenti abbiamo:

  • Salute – investendo un po’ di gel verde nel ramo della Salute potrete avere la possibilità di sopravvivere ad attacchi che altrimenti vi avrebbero ucciso. Questa è anche la via da seguire se si vuole incrementare la barra vitale di Sebastian.
  • Furtività – oltre a consentire movimenti più rapidi da accovacciati, il ramo della Furtività permette di eseguire uccisioni silenziose da dietro gli angoli restando nascosti.
  • Combattimento – se il vostro Sebastian è più incline alla lotta fisica, investendo nel ramo del Combattimento potrete, tra le altre cose, aumentare i danni inflitti con gli attacchi corpo a corpo e ridurre il rinculo delle armi da fuoco.
  • Recupero – il ramo del Recupero è indicato per i giocatori che sanno quanto sarà difficile per Sebastian sopravvivere a quest’incubo. Tra i potenziamenti abbiamo una maggiore velocità di recupero della salute una volta raggiunto uno stato critico e la possibilità di usare automaticamente una siringa medica quando si subiscono danni fatali.
  • Atletica – per i Sebastian che puntano sul movimento, le opzioni di potenziamento del ramo Atletica consentono di aumentare la barra dell’energia e di avere la possibilità di schivare automaticamente certi tipi di attacchi.

Per quanto riguarda le armi da fuoco potremo modificare parametri come Potenza di fuoco, Capacità munizioni, Tempo di ricarica e Cadenza di tiro mentre per la balestra i potenziamenti saranno del tutto diversi che includeranno anche la possibilità di modificare alcuni parametri specifici dei tipi di dardi usati.

 “Il nostro sistema di creazione consente di creare munizioni per l’arma desiderata. Non sarete costretti ad affidarvi solo a quelle che riuscirete a recuperare nel mondo di gioco. Ancora una volta, l’obiettivo è lasciare che il giocatore modelli la propria esperienza, fermo restando che tutto dipende sempre da quanto si è disposti a esplorare e dalle risorse che si riesce a trovare”.

La cosa entusiasmante sarà che non potremo mai sapere cosa ci attende dietro l’angolo. Jonahas rivela infatti quanto segue: “Per me, l’horror ha a che fare col senso di mistero, con l’impossibilità di comprendere esattamente tutto ciò che sta succedendo intorno a noi. Quando potrete mettere le mani su The Evil Within 2, noterete come il mondo, i personaggi e, soprattutto, Sebastian saranno avvolti dal mistero il quale verrà svelato gradualmente soltanto procedendo nel gioco.  Sebastian sa solo che deve salvare sua figlia, e questo è ciò che davvero gli importa”.

Ricordiamo che The Evil Within 2 sarà disponibile su Playstation 4, Xbox One e PC a partire dal 13 Ottobre.

Altri articoli in News

Battlefield 1, nuove informazioni sul prossimo DLC

Chiara Parisi23 ottobre 2017

Dragon Ball Xenoverse 2: nuovo DLC in arrivo

Federico Peres23 ottobre 2017
DragonBall FighterZ

Dragon Ball FighterZ – rivelata la data d’uscita occidentale dall’Xbox Store

Alessandro d'Amito23 ottobre 2017
One Piece: Pirate Warriors 3 Deluxe Edition

One Piece: Pirate Warriors 3 annunciato per Nintendo Switch in versione Deluxe

Alessandro d'Amito23 ottobre 2017
the evil within 2

The Evil Within 2 nasconde una modalità in prima persona su PC

Alessandro d'Amito23 ottobre 2017

Final Fantasy XV: Comrades subirà un lieve ritardo

Matteo Ivaldi23 ottobre 2017