News

The Division: ban permanenti per i cheater

News
Alessandro Niro
Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Oramai è risaputo, l’MMO della Ubisoft, The Division uscito recentemente, ha deluso di molto le aspettative dei giocatori. Vi sono stati e vi sono tutt’ora troppi i problemi legati a bug e lato codice scritto male. Soprattutto su PC, il problema dei cheater ha flagellato la DarkZone, rovinando non di poco l’esperienza di gioco dei giocatori “leali”.

Tramite un post sul sito ufficiale, Ubisoft ha dichiarato che a partire da oggi, chi verrà scoperto ad usare software di terze parti per imbrogliare verrà bandito in maniera permanente dal gioco.

Quest’azione basterà a fermare l’ondata di malcontento e ripetitività riguardo al gioco?

Altri articoli in News

L’ottava edizione dei G2A Deal è Online con cinque titoli a prezzo stracciato

Chiara Parisi17 novembre 2017

Star Wars Battlefront II, Dice rimuove temporaneamente le microtransazioni

Chiara Parisi17 novembre 2017

Ubisoft aprirà un nuovo studio a Berlino che lavorerà a Far Cry

Federico Peres17 novembre 2017

Rainbow Six Siege, annunciato con un trailer un nuovo operatore.

Chiara Parisi17 novembre 2017

Dynasty Warriors 9: annunciata la data d’uscita in Europa

Federico Peres16 novembre 2017

La Terra di Mezzo: L’ombra della Guerra, nuovi contenuti gratuiti in arrivo

Chiara Parisi16 novembre 2017