The Avengers: Infinity War – Jeremy Renner parla della possibile morte di Occhio di Falco

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nonostante il successo che ha avuto Captain America: Civil War, sia di critica che di pubblico, ci sono state almeno due lamentele importanti circa i contenuti del film, da parte soprattutto dei fan della Civil War dei fumetti. La prima è che nessun Vendicatore è morto e la seconda è che questa Civil War non sembra avere avuto nessuna particolare ramificazione nell’MCU. Questo però potrebbe essere molto diverso in Avengers: Infinity War, specialmente dopo aver scoperto il coinvolgimento di Thanos e la sua innegabile superiorità rispetto alla somma di tutti gli eroi noti finora che saranno schierati nella pellicola per la prima volta tutti assieme.

Alcuni fans hanno già cominciato a pensare che magari, dato che Captain America non è morto nella Civil War cinematografica, al contrario che in quella fumettistica, potrebbe morire in questo nuovo film, così da permettere al Soldato D’Inverno, Bucky Barnes, di raccogliere lo scudo. Mentre ciò potrebbe essere probabile, quali sono le possibilità che sia Occhio di Falco uno dei Vendicatori destinati a morire?

Jeremy Renner ha recentemente scherzato circa la morte di Occhio di Falco in un’intervista riguardante la promozione del suo ultimo film, Arrival. “Se sapessi qualcosa, comunque non potrei dirvelo.” ha risposto Renner alle domande riguardante il futuro film Avengers: Infinity War. “Ma non so nulla. So che c’è Infinity Wars, so di Avengers 3 e 4 e che stanno accadendo. Non so. Fuori del mio coinvolgimento o qualsiasi altra cosa, non posso dirvelo. E se morissi io nel primo film? Non lo so. Chissà?” è stata la co-star di Renner in Arrival, Amy Adams, ad intervenire a questo punto, chiedendo: “Succederà? E’ uno spoiler?“. Renner ha voluto stuzzicarla, “Potrei già essere morto. No. Non sono sicuro.“.

jeremy-renner-amy-adams

Mentre noi non sappiamo quale sarà il futuro di Occhio di Falco, Renner ha proseguito parlando di ciò che di buono è previsto accadrà all’eroe nel prossimo film. “So che [parlare] di cosa si tratta suonerebbe fantastico,” ha continuato l’attore “I fratelli Russo hanno alcune grandi idee, e loro stanno seguendo alcune parti di Infinity Wars. C’è della roba davvero eccitante per qualcuno dei personaggi, specialmente quello che stanno pensando di fare con Occhio di Falco, ne sono abbastanza eccitato.”

The Avengers: Infinity War debutterà il 4  Maggio 2018 e sarà diretto proprio da Joe e Anthony Russo, il film vedrà il vero e proprio debutto del personaggio di Thanos, intepretato da Josh Brolin.

Altri articoli in Cinema

Star Wars: Gli Ultimi Jedi, sono stati tagliati i cameo dei principi William e Harry

Annamaria Rizzo15 dicembre 2017

I Marvel Knights potrebbero essere l’etichetta vietata ai minori della Disney.

Giovanni Paladino15 dicembre 2017

Star Wars: The Last Jedi potrebbe toccare la quota di 45 milioni al botteghino da giovedì notte

Davide Montalto15 dicembre 2017

Marvel/Fox: Bob Iger, Deadpool e il Rated R

Andrea Prosperi15 dicembre 2017

Disney: Chiarimenti sul 2018 dei Cinecomics FOX

Andrea Prosperi15 dicembre 2017
Salma Hatek

Salma Hayek: Harvey Weinstein è stato anche il mio mostro

Nicoletta Salvi15 dicembre 2017