Tex 685 – I difensori di Silver Bow, la Recensione – NO SPOILER

Fumetti
Gerardo Americo
Amante di fumetti, videogiochi, cinema e serie tv. Cresce con il Commodore 64 e la Playstation 1. I suoi preferiti sono Spider-Man, Batman e Tex.

Amante di fumetti, videogiochi, cinema e serie tv. Cresce con il Commodore 64 e la Playstation 1. I suoi preferiti sono Spider-Man, Batman e Tex.

E’ un giallo d’alta scuola quello che troviamo nelle pagine de “I difensori di Silver Bow”, il Tex 685 che trovate questo mese in edicola. Soggetto e sceneggiatura di Pasquale Ruju, disegni di Alfonso Font, copertina del maestro Claudio Villa, edito da Sergio Bonelli Editore.

LA STORIA

Continua la storia di Wolfman cominciata nello scorso numero, in cui il criminale tiene sotto assedio la cittadina, a causa dell’assassinio di suo fratello Justin, di cui è accusato il giovane Percy Rhames. Per rompere l’assedio i cittadini dovranno consegnare chi ha compiuto il gesto a lui. Per quanto Tex e Kit Carson tentino di trovare una soluzione, gli stanchi cittadini si arrendono e intendono catturare Percy e sua sorella Thara per consegnarli a Wolfman. Ma sarà stato proprio lui? Tex non ne è sicuro.

Non vi diciamo di più per non rovinarmi il finale di quello che è come dicevamo prima, un ottimo giallo. La neve fa da sfondo ad una vicenda intricata e complessa, in cui il lettore è chiamato pagina dopo pagina a indagare anch’esso nella vicenda.

I GIALLI DI TEX

Non è la prima volta che Tex si avventura nel genere “giallo”. Tra i tanti temi trattati in quasi 70 anni di storia editoriale dal ranger americano, il giallo era un genere che è sempre stato presente nella saga. Una trama costruita benissimo da Pasquale Ruju, autore noto ai lettori di Tex, che ci fa dubitare più di volte dei personaggi presenti nella storia, per poi arrivare al colpo di scena finale, con un ritmo narrativo che non si perde quasi mai in inutili dialoghi prolissi o scene noiose per il lettore, ma anzi riesce a tenerlo sempre attento nella lettura a chiedersi come se la caveranno questa volta i due pards, e sopratutto chi sia il colpevole, soluzione affatto non scontata.

I DISEGNI

Gli ottimi disegni di Alfonso Font, una nota conoscenza per gli appassionati di Tex, sono una garanzia. L’autore riesce a rendere benissimo l’atmosfera di silenzio che regna nelle foreste innevate che circondano la cittadina e dove si svolgono le scene più interessanti dell’albo. Lavoro di chine perfetto per rendere al meglio il clima tempestoso in cui si avventurano Tex e Kit in queste pagine. Simbolica la copertina di Claudio Villa, che mette Tex e il suo fidato pards Kit Carson, con la neve in sottofondo, sopra la folla di cittadini stanchi dei soprusi di Wolfman.

CONCLUSIONI

Un ottima avventura questa per Tex, un albo diverso dal solito, più ragionato magari, anche se l’azione non manca, che dopo le recenti avventure ambientate nel passato di Aquila della Notte, ci riporta al presente con una lettura davvero piacevole.

Tex 685 - I difensori di Silver Bow

3,50€
Tex 685 - I difensori di Silver Bow
7.3

Storia

7/10

Disegni

7/10

Chine

8/10

Pros

  • Ottima storia
  • Disegni buoni
  • Ottima ambientazione

Cons

  • Potrebbe risultare già visto per i lettori storici

Altri articoli in Fumetti

[SPOILER] Un grande ritorno nell’universo Marvel

Giovanni Paladino11 dicembre 2017

Il primo trailer di Alita: Battle Angel è finalmente arrivato

Matteo Ivaldi9 dicembre 2017

Blast from the Past #2: I Vendicatori di Harras ed Epting

Massimiliano Perrone7 dicembre 2017

Niente da perdere, la Recensione – No Spoiler

Stefano Grillanda6 dicembre 2017

The Don Rosa Library: Volume 1 – La recensione

Federica Vacca6 dicembre 2017

Gambit: le riprese del film inizieranno a Marzo?

Giovanni Paladino5 dicembre 2017