Taranto Comix- Si conclude nel migliore dei modi la terza edizione

Eventi
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Anche questa edizione del Taranto Comix si è conclusa ieri con buoni numeri e soprattutto con grandissima partecipazione da parte dei partecipanti. Cosplay, collezionisti, appassionati o semplici curiosi, si sono dati appuntamento in questa due giorni tarantina per trascorrere alcune ore della giornata nel mondo coloratissimo del fumetto, tra sorrisi, canti a squarciagola e tantissimo divertimento.

Riceviamo e pubblichiamo dall’ufficio stampa dell’evento il seguente comunicato di chiusura, dandovi appuntamento all’anno prossimo.

Migliaia di persone al Palamazzola, 17 e 18 dicembre, per la fiera dedicata ai fumetti e ai videogiochi organizzata da Danilo Curatti, Luigi Minonne e Andrea Romandini. Almeno 5000 le presenze stimate nella due giorni.

Prendi un gruppo di ragazzi, unisci la passione e la tenacia: il risultato è il Taranto Comix. Scommessa vinta anche quest’anno per l’evento dedicato ai fumetti e ai videogiochi, andato in scena al Palamazzola 17 e 18 dicembre e giunto alla terza edizione.

In due giorni sono state registrate almeno 5000 presenze, dimostrazione questa che l’intuizione degli ideatori e degli organizzatori, Danilo Curatti e Luigi Minonne, ai quali si è aggiunto lo scorso anno Andrea Romandini, presidente dell’associazione Salotto Professionale Eventi, è stata giusta e ha portato i frutti sperati. 

cristina-davena

Espositori provenienti da tutta Italia, nomi illustri della Walt Disney, Marvel, Sergio Bonelli Editore, presentazioni di libri, proiezioni, laboratori, sfide tra disegnatori, youtubers, tornei video ludici, giochi da tavolo, incontri con autori e concerti come quello dei Cartoonbusters che ha chiuso la manifestazione. In 24 ore il Palamazzola si è trasformato in un incubatore di sorrisi, leggerezza, creatività, spensieratezza e, sopra ogni cosa, talenti. Complice pure l’ospite d’onore dell’evento, Cristina D’Avena, che – sabato 17 dicembre – ha mandato in visibilio il pubblico cantando le sigle più belle dei cartoni animati degli anni ’80. E ancora, la gara Cosplay (l’interpretazione degli atteggiamenti o del costume di personaggi di fumetti e videogiochi), un altro degli appuntamenti attesissimi del Taranto Comix a cura di Nakama Comics & Manga.

Era intuibile già dal tema di quest’anno, L’Evoluzione, che la fiera avrebbe compiuto un ulteriore passo in avanti lanciando un segnale forte ai tarantini e a tutti coloro che hanno partecipato entusiasti. È bastato crederci, sono state sufficienti le idee e lavorare sodo affinché il Taranto Comix riunisse così tanta gente. È bastato il coraggio di gettare il cuore oltre l’ostacolo in una città dove, alle volte, pare che non ci sia abbastanza spazio per i sogni o per tornare bambini.

taranto-comix-2016

“Questa terza edizione è stata un successo che ha confermato la crescita del Taranto Comix, edizione dopo edizione – affermano gli organizzatori all’indomani dell’evento -. La tanto annunciata ‘Evoluzione’ c’è stata e si è vista. Ospiti di fama nazionale e internazionale, un’affluenza di pubblico pazzesca e l’onore di aver portato Cristina D’Avena nel capoluogo jonico per la prima volta. In queste prime ore post-evento, stiamo raccogliendo attestazione di stima da tutti gli ospiti che, oltre a complimentarsi, stanno lodando l’impegno e la cura profusa in questa edizione. Continueremo a lavorare bene come abbiamo fatto fino ad ora, nel frattempo sentiamo di affermare che il Taranto Comix è ormai una realtà consolidata, che può essere inserita sulla mappa nazionale degli eventi di questa categoria. Grazie a tutti”.

Gli organizzatori ci tengono a ringraziare ancora una volta chi ha contribuito e si è impegnato per questa terza edizione del Taranto Comix: Nakama Comics & Manga, The Throne of Games di Luciano Gigante, le scuole di fumetto Grafite e Labo.

Inoltre, grazie agli sponsor: Accetta Immobiliare, Caiazzo, Eurovec Top Car – Rivenditore Suzuki, Gulli Salvatore, Ristorante Santa Caterina, Vinerie Palmieri.

Si ringrazia, infine, il Cinema Teatro Orfeo per il supporto, il Ristorante Giando e il Comune di Taranto per il patrocinio”.

 

Altri articoli in Eventi

san diego comicon

San Diego Comicon 2017 – Il programma ufficiale degli eventi

Roberta Galluzzo21 luglio 2017

Nel segno di Manara: aperte le prevendite della mostra dedicata al Maestro

Claudia Padalino18 luglio 2017

Al Giffoni Film Festival arriva l’adrenalinico NERF Summer Tour 2017

Redazione12 luglio 2017

Romics 2017 – Una mostra dedicata ai Beatles durante l’edizione autunnale della fiera capitolina

Imma Marzovilli25 giugno 2017

ARF! Festival – Intervista a Mauro Uzzeo

Claudia Padalino17 giugno 2017

NerdPlanet.it alla Sagra dei Fumetti di Verona, dal 9 all’11 giugno!

Imma Marzovilli5 giugno 2017