Switch: i pixel morti su schermo della console non sono un problema

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Dal lancio di Nintendo Switch, come accade spesso quando arriva in circolazione un nuovo hardware, si stanno riscontrando, seppur in numero molto limitato, alcuni difetti tecnici.

Abbiamo già visto che a qualcuno è capitato il “blue screen of death” che ha definitivamente messo fuori uso la propria console, poi c’è anche il problema dello schermo che si graffia facilmente ed ora, dulcis in fundo, ci si aggiungono casi di presenza di pixel morti sullo schermo della console.

Alcuni utenti hanno infatti segnalato su Reddit la presenza di pixel spenti sullo schermo di Switch. Molti di questi giocatori hanno scritto all’assistenza Nintendo per chiedere la sostituzione della console in garanzia, o almeno del solo schermo. La grande N però, sembra non considerare i “Dead Pixel” un problema.

Nintendo infatti fa sapere, tramite la pagina FAQ del sito ufficiale, che “un piccolo numero di pixel spenti è una caratteristica tipica degli schermi LCD. Si tratta di un fenomeno normale e come tale non può essere considerato un difetto“. La casa di Kyoto quindi sottolinea in questo modo che le console con pixel spenti non verranno in alcun modo sostituite, a meno che l’area interessata non sia piuttosto estesa.

Ricordiamo che anche Sony fece qualcosa di simile con PSP: in quel caso era necessario avere un numero di pixel bruciati piuttosto elevato, circa una decina, perché si potesse far ricorso alla garanzia. Nintendo tuttavia non ha indicato alcun numero. Staremo a vedere per ricevere maggiori delucidazioni.

Altri articoli in News

PlayerUnknown’s Battleground, nuove armi e molto altro nell’aggiornamento 1.0

Chiara Parisi22 novembre 2017

Le casse premio uguali al gioco d’azzardo? La commissione in Belgio dice di sì

Federico Peres22 novembre 2017

Assassin’s Creed: Origins, disponibile la seconda Prova degli Dei

Chiara Parisi21 novembre 2017

Brutal Legend gratuito su Humble Bundle

Federico Peres21 novembre 2017

Warhammer Vermintide II: pubblicata la descrizione del Chaos Marauder

Federico Peres21 novembre 2017

La Collector’s Edition di Monster Hunter World è disponibile su Amazon

Federico Peres21 novembre 2017