Stranger Things e IT sono collegati? Ecco l’incredibile teoria dei fan

Cinema
Roberta Galluzzo
Sì è laureata in filosofia all'università di Salerno. Artista marziale di Wushu Kung Fu da 5 anni. Cinema, fumetti e videogiochi sono da sempre una sua passione irrinunciabile.

Sì è laureata in filosofia all'università di Salerno. Artista marziale di Wushu Kung Fu da 5 anni. Cinema, fumetti e videogiochi sono da sempre una sua passione irrinunciabile.

Tramite un recente articolo di Buzzfeed, abbiamo saputo che su Twitter si sta diffondendo una teoria secondo cui l’amatissima serie tv prodotta Netflix, Stranger Things, e il nuovo horror basato sull’omonimo romanzo di Stephen King, IT, sarebbero ambientati nello stesso universo, e in qualche modo collegati fra di loro. Vi elenchiamo ora una serie di prove a favore di questa stramba teoria.

Sappiamo che, in moltissimi casi, i fan adorano scatenarsi quando si parla della loro serie tv preferita, proponendo numerose teorie, alcune più strampalate di altre. In questo periodo dedicato ad Halloween, i due titoli più forti del momento sono senz’altro Stranger Things e IT che, secondo il vortice di idee di alcuni appassionati, sarebbero legati da alcune inquietanti similitudini.

stranger things

Uno dei dialoghi chiave della seconda stagione di ST, evidenziato dai fan, è quello che si svolge tra Will Byers e il personaggio di Bob: nel tentativo di aiutare il ragazzino a liberarsi dai suoi incubi, Bob gli racconta che, da piccolo, era perseguitato da un incubo ricorrente, in cui veniva inseguito da uno spaventoso clown che gli offriva ripetutamente un palloncino. Nel corso degli episodi, scopriamo inoltre che i genitori di Bob sono originari del Maine, in cui lui è quindi cresciuto da piccolo, ed è proprio a Derry nel Maine che si svolgono i fatti raccontati nel film IT. Possiamo allora dedurre che Bob sia stato uno dei fortunati superstiti alla furia omicida del terribile Pennywise?

Il primo a segnalare questa connessione è stato un account Twitter, UpsideDownFacts, che ha scatenato una serie di commenti a sostegno di questa teoria.

In seguito grazie ai numerosi commenti a questo tweet si sono aggiunti altri interessanti particolari che andrebbero a supportare sempre di più questa teoria. Nella stessa scena Bob confida a Will che lui è riuscito a mandare via per sempre il suo incubo quando, una notte, ha deciso di affrontare il clown invece di scappare, gridandogli di andarsene. Ed in effetti, fa notare un altro fan, questa è la stessa cosa che i giovani protagonisti del film IT  fanno con Pennywise, riuscendo quindi a sconfiggerlo, dimostrandogli che non hanno più paura di lui.

Se ancora non siete del tutto convinti c’è un’ultima prova a sostegno di questa teoria: UpsideDownFacts ha infatti osservato un altro particolare interessante. Come molti sapranno l’attore Finn Wolfhard, che in Stranger Things interpreta Mike Wheeler, è protagonista in entrambe le pellicole (in IT interpreta Richie Tozier) e, in entrambe, pronuncia esattamente la stessa battuta:

Holy shit, what happened to you?!

stranger things

Chiaramente è una frase piuttosto comune, ma a prescindere da ciò è comunque plausibile credere che in alcuni particolari i fratelli Duffer, creatori di Stranger Things, abbiano voluto in qualche misura omaggiare IT. Già in passato, infatti, i Duffer avevano ammesso che IT, e Stephen King in generale, fossero due tra le fonti principali da cui traevano ispirazione per la loro opera.

Voi cosa pensate di tutto questo? Ditecelo nei commenti!

 

Altri articoli in Cinema

John Lasseter lascia la Pixar per sei mesi a causa di “comportamenti inadeguati”

Matteo Ivaldi22 novembre 2017

Box Office e Cinecomics: analisi e confronti di un 2017 da ricordare

Andrea Prosperi22 novembre 2017

Justice League: poster inquietante nei cinema cinesi

Annamaria Rizzo21 novembre 2017

Star Wars: Gli ultimi Jedi – Nuovi dettagli sulle “volpi di cristallo”

Giorgio Paolo Campi21 novembre 2017
Molestie a Hollywood, Kevin Spacey

Molestie a Hollywood: Kevin Spacey è entrato in rehab ma altri big sono sotto accusa

Nicoletta Salvi21 novembre 2017

Marvel vs. DC: parla il co-sceneggiatore di Doctor Strange

Alessio Lonigro21 novembre 2017