Fumetti
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Come farebbe Batman se la sua Batmobile non avesse un sistema di sicurezza super avanzato? Come farebbe il Crociato di Gotham a catturare i criminali se corresse il rischio di rimanere con una ruota a terra durante un inseguimento con Due Facce? Che figura farebbe l’Uomo Pipistrello se al posto del suo mezzo, parcheggiato in strada, dovesse trovare la risata del Joker disegnata con lo spray sulla strada? Chi darebbe credibilità a Batman se la sua Batmobile andasse in giro sporca di feci di piccione, o peggio, di guano di pipistrello? Non lo farebbe deridere anche dal Pinguino? Un gigantesco dinosauro, una bat-mucca (oltre che un gigantesco terrorizzante enorme penny) proteggono la Batcaverna mentre il Dinamico Duo combatte il crimine, ma cosa protegge il duo composto da Batman e Robin (qualunque egli o ella sia) mentre sono a fare la spesa o inseguendo i cattivi? Un robusto robot, ovvio, no? Ok, forse no. E’ questa la premessa del nuovo esilarante video, realizzato con la tecnica dello stop-motion, video rilasciato dai ragazzi di Counter656.

Quando un’orda di Zaku robot realizza che quella che sembrerebbe apparentemente un automobile abbandonata sarebbe perfetta per un divertente giretto per la città, decidono di rubarla prima e di farsi qualche domanda solo poi. Sfortunatamente loro hanno dimenticato due cose: i robot non sono capaci di non farsi notare e, in secondo luogo, c’è sempre un robot più grande che aspetta dietro l’angolo.

Come si comporteranno gli androidi animati contro l’allarme Aelos del protettore di Gotham? Per avere la risposta a questa domanda non dovrai aspettare nè il prossimo mese, nè la prossima settimana, ma ti basterà guardare il video in cima a questo articolo.

counter656

Counter656 continua a realizzare video in stop-motion utilizzando i giocattoli che si trovano nei loro negozi da almeno sette anni. L’ultimo loro lavoro, la battaglia per la Batmobile, ha necessitato di più di un mese per essere girato, senza dimenticare di menzionare che sono stati necessari 2,500 riprese individuali.

Counter656 ha base in Giappone, loro usano una vasta varietà di giocattoli per realizzare i loro video che hanno come protagonisti supereroi, robot e anche personaggi dei film d’animazione, degli anime e anche i LEGO. Cose come queste dimostrano che nonostante Frank Miller abbia detto che Batman sarebbe molto meglio senza la sua linea di giocattoli, non è affatto detto che tutti usino questi oggetti nello stesso modo, visto che Counter656 ha avuto la giusta idea e ha lavorato abbastanza dura da realizzare idee tremendamente creative ed impegnative che sono possibili solo grazie ai giocattoli.

Altri articoli in Fumetti

Blast from the Past #3 – La Nascita della Image Comics: Parte I

Massimiliano Perrone14 dicembre 2017

Natale 2017 – 5 Comics da regalare!

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Capitan America Presenta: Il Soldato D’Inverno, la Recensione – NO SPOILER

Giovanni Paladino13 dicembre 2017

[SPOILER] Grande ritorno su Doctor Strange

Giovanni Paladino11 dicembre 2017

[SPOILER] Un grande ritorno nell’universo Marvel

Giovanni Paladino11 dicembre 2017

Il primo trailer di Alita: Battle Angel è finalmente arrivato

Matteo Ivaldi9 dicembre 2017