Cinema
Roberta Galluzzo
Sì è laureata in filosofia all'università di Salerno. Artista marziale di Wushu Kung Fu da 5 anni. Cinema, fumetti e videogiochi sono da sempre una sua passione irrinunciabile.

Sì è laureata in filosofia all'università di Salerno. Artista marziale di Wushu Kung Fu da 5 anni. Cinema, fumetti e videogiochi sono da sempre una sua passione irrinunciabile.

Attenzione al contenuto di questo articolo, poiché si fa riferimento a fatti avvenuti riguardo al nuovo film Rogue One: A Star Wars Story. A vostro rischio e pericolo continuare la lettura.

Jyn erso sarà anche stato il personaggio principale di Rogue One: A Star Wars Story  ma quando si è trattato di dare corpo a delle parti fondamentalmente comiche e leggere, il droide K-2SO ha brillato più di ogni altro membro del cast. Il droide Imperiale riprogrammato segue ora la scia iniziata da C-3PO, R2-D2 e BB-8 in Star Wars Episodio VII, ed una delle parti più memorabili del franchising sui personaggi robotici di Star Wars.

Per questo condividiamo con i nostri lettori un video che mostra tutto il lavoro e il divertimento che è stato dietro un personaggio accattivante. Il video infatti ci mostra come è stato creato e le meccaniche che sono servite ad inserirlo nel film. La featurette proviene dal sito ufficiale di Star Wars ed è stato postato anche sul canale youtube con lo scopo di far avvicinare ulteriormente quelli che sono già fan di Rogue One e creare interesse in chi ancora non l’avesse visto.

Ma se non avete ancora visto Rogue One siete avvisati che il video, e ulteriori parti di questo articolo potrebbero spoilerarvi qualcosa del film.

K-2SO, per coloro che conoscono e non conoscono il film, è un droide enforcer imperiale che è stato riprogrammato da Cassiano Andor allo scopo di servire la ribellione. Alan Tudyk (Firefly) ha creato il ritratto del droide, sia vocalmente che sulla macchina fotografica. Tudyk ha quindi lavorato da dietro le quinte e inoltre ha anche dovuto indossare una speciale tuta motion-capture e muoversi dinamicamente davanti alla macchina da presa.

rogue one

Fortunatamente, tutto quel duro lavoro ha fatto in modo che K-2SO risultasse, per il movimento fluido, come una sorta di anti-C-3PO.

rogue one

Nonostante sia al servizio della Ribellione, la riprogrammazione di K-2SO comportava che avesse una tendenza a dire sempre tutto ciò che gli passava per la testa e ciò ha naturalmente contribuito ad un aumento dell’umorismo intorno al personaggio.

Nonostante sia uno dei personaggi più popolari di Rogue One, come il resto del cast principale, K-2SO non è destinato a un finale lieto. Infatti dopo l’arrivo nella base imperiale su Scarif con Jyn erso e Cassiano Andor per recuperare i piani della Morte Nera, K-2SO copre i suoi alleati, mentre sono negli archivi dei dati. Una volta che gli assaltatori hanno fatto irruzione nella zona, K-2SO viene ucciso, ma non prima di aver consegnato ultime istruzioni sui piani della Morte Nera. E ‘stato costruito per servire l’Impero, ma è “morto” come un eroe ribelle.

Rogue One è attualmente nei cinema e se non l’avete ancora visto, correte quanto prima!

Altri articoli in Cinema

Kevin Smith donerà in beneficenza tutti gli introiti dei suoi film prodotti da Weinstein

Giorgio Paolo Campi18 ottobre 2017

Venom: Jacob Batalon lo vorrebbe nel sequel di Homecoming

Alessio Lonigro18 ottobre 2017

Marvel Studios: Frank Grillo torna a parlare di Crossbones

Alessio Lonigro17 ottobre 2017
Han Solo

Han Solo: A Star Wars story – Il nuovo Spin-off in arrivo!

Roberta Galluzzo17 ottobre 2017

[Rumor] Venom: si amplia il cast dello spin-off di Spider-man

Simone La Ganga17 ottobre 2017

Gambit – Una costumista da Oscar si unisce alla produzione

Giorgio Paolo Campi17 ottobre 2017