I Simpson – Coraline di Neil Gaiman sarà nel prossimo speciale di Halloween

News
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Il celebre scrittore Neil Gaiman tornerà tra le scene della sitcom animata I Simpson con una delle sue opere, il romanzo Coraline.

La serie non ha bisogno di grandi presentazioni; la sua fama la precede. Sono passati ormai trent’anni (era il 1987) da quei primi corti-pilota animati apparsi nel varietà chiamato The Tracey Ullman Show che ritraevano i personaggi gialli più famosi della tv.

La sitcom vera e propria che ritraeva gli stessi personaggi dei corti, creata dalle menti di Matt Groening, James L. Brooks e Sam Simon, debuttò con il primo episodio (Simpsons Roasting on an Open Fire, reso in italiano come “Un natale da cani”) il 17 dicembre 1989 sull’emittente televisiva Fox. Ben presto la serie si distinse divenendo celebre per la sua amara irriverenza, il carisma dei suoi personaggi, le battute argute, lo humor penetrante e l’acre satira della società americana contemporanea che sapeva mettere in scena. Giunta ora alla sua ventottesima stagione, non accenna a fermarsi, anche dopo aver stabilito il record di serie più longeva della storia della televisione. Il debutto della ventinovesima stagione, infatti, è previsto per il 29 settembre 2017 e come ogni anno, dalla seconda stagione in avanti, non mancherà il consueto appuntamento con lo special di Halloween (Treehouse of Horror), da sempre intitolato in italiano “La paura fa novanta”.

Gli episodi dedicati alla notte più spaventosa dell’anno sono da sempre caratterizzati da due particolarità: sono suddivisi in tre mini-capitoli, ciascuno slegato dagli altri, e mentre nelle normali puntate tutto ciò che accade è perfettamente realistico e verosimile, negli special di Halloween al contrario tutto può accadere e tutto può esistere. Licantropi, incantesimi, mostri, fantasmi, zombie, vampiri, streghe, si sono alternati nel corso degli anni sulle scene de I Simpson in questo momento dell’anno.

Ciononostante, nemmeno in queste occasioni particolari gli autori de I Simpson hanno rinunciato a scrivere esilaranti e geniali parodie di alcuni classici del cinema horror e non solo, spaziando verso la fantascienza (famosi sono i personaggi ricorrenti dei due alieni tentacoluti, Kodos e Kang) e la letteratura del fantastico. Da Amytiville Horror a Il labirinto del fauno, da Dracula di Bram Stoker a Shining, da La zampa di scimmia (racconto horror di William W. Jacobs) a Harry Potter, da Il corvo di Edgar Allan Poe al Grande Cocomero dei Peanuts, la lista delle citazioni, dei riferimenti, delle caricature e delle parodie degli special di Halloween potrebbe allungarsi quasi all’infinito.

Quest’anno un’altra opera molto amata entrerà a far parte di questo novero: si tratta di Coraline (2002), romanzo horror-fantasy di Neil Gaiman (celebre anche come fumettista – autore di Sandman – e sceneggiatore televisivo – si è occupato di due episodi di Doctor Who).

Il 21 settembre appena trascorso era comparsa su Twitter un’immagine postata da Cat Mihos (assistente dello scrittore) che annunciava la partecipazione di Gaiman a La paura fa novanta XXVIII:

[Abbiamo mantenuto questo segreto dallo scorso ottobre ma ora è alla luce del sole – @neilstesso sarà in La paura fa novanta 2017! Qual è il vostro nome horror #Simpson?]

Qualche ora dopo, lo stesso Gaiman ha postato un Tweet con la conferma di quanto sopra, e un’immagine della nuova puntata di Halloween, sfidando i lettori ad indovinare quale tra le sue opere verrà riproposta:

[Sarò in La paura fa novanta de I Simpson quest’anno. Non interpreterò me stesso stavolta, ma darò la voce ad un personaggio che non ha parlato prima].

[Gli occhi-di-falco tra voi potrebbero anche essere in grado di indovinare quale film o racconto riceverà il trattamento “Simpson-Halloween” quest’anno.]

Nel romanzo, Coraline è una ragazzina undicenne appena trasferitasi con i suoi genitori in Inghilterra in una nuova, misteriosa casa. Essi, però, oberati dal lavoro e da altre preoccupazioni, tendono a trascurare la bambina che comincia perciò ad esplorare la grande casa e i suoi dintorni, facendo la conoscenza di personaggi grotteschi, divertenti o inquietanti, ed esplorando stanze, corridoi e anfratti nascosti. Un giorno, per caso, Coraline trova una piccola porta murata; quando tenta di aprirla, scopre che dà su un angusto corridoio che conduce ad un Altro Mondo, simile quasi in tutto e per tutto al nostro, dove trova degli Altri Genitori apparentemente premurosi e pieni d’affetto. C’è solo un inquietante dettaglio che differenzia le due realtà: nell’Altro Mondo, i suoi genitori hanno dei bottoni cuciti al posto dei bulbi oculari

La scena ritratta nell’immagine del Tweet di Gaiman dovrebbe rappresentare Lisa proprio nei panni di Coraline mentre attraversa il corridoio oltre la misteriosa porta murata; pertanto, uno dei tre mini-episodi dovrebbe essere dedicato proprio alla sua opera. Nel romanzo, il gatto nero (Palla di neve nella versione simpsoniana) è un importante personaggio, capace di interagire con Coraline e passare da un mondo all’altro. E per il personaggio citato da Gaiman, quello che non ha (quasi) mai parlato prima d’ora, come non pensare alla piccola Maggie?

Dal romanzo venne tratto anche un film d’animazione realizzato con la tecnica a passo uno (stop-motion), dal titolo Coraline e la porta magica (2009), con regia di Henry Selick (regista anche del più famoso Nightmare Before Christmas e stretto collaboratore di Tim Burton).

Gaiman in persona (o meglio, una sua caricatura simpsoniana) aveva già fatto capolino in una puntata regolare della sitcom, intitolata Il colpo del libro (The Book Job – stagione 23, episodio 6).

Di certo dovrà essere un’esperienza straniante e curiosa vedere la famiglia Simpson o perlomeno Homer e Marge con dei bottoni cuciti sugli occhi! Cosa ne pensate? Quale altra opera vi piacerebbe vedere riproposta in stile Simpson in uno special di Halloween? Ditecelo nei commenti!

Altri articoli in News

Star Wars Rebels: rilasciato il trailer per la ripresa della quarta stagione!

Federica Vacca19 gennaio 2018

Cloak & Dagger: La nuova serie tv targata Marvel in arrivo a Giugno

Francesco Damiani19 gennaio 2018

Amazon: cancellate tre serie tv dalla piattaforma di streaming

Federica Vacca18 gennaio 2018

La serie The Shannara Chronicles è stata appena cancellata da Spike

Silvestro Iavarone17 gennaio 2018

J.J. Abrams al lavoro su una nuova serie ambientata nello spazio

Federica Vacca17 gennaio 2018

Hitman potrebbe avere una serie TV completamente dedicata

Silvestro Iavarone16 gennaio 2018