Seguendo Civil War II – Capitolo 5

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Bentornati al nostro al nostro ormai consuetudinario appuntamento con Seguendo Civil War II, rubrica in cui, quindicinalmente, ripercorriamo i punti salienti dei capitoli del colossale crossover Marvel Comics. Di seguito vi riproponiamo i link per recuperare i nostri precedenti articoli.

 

Concluso il giro di boa, ci si avvia dunque verso il gran finale, che vi ricordiamo arriverà ad Aprile con il capitolo 8.

Royal Rumble

Il capitolo è interamente dedicato all’azione. Gli eroi si ritrovano infatti a fronteggiarsi e ad affrontarsi, divisi in due schieramenti, rappresentati dalle differenti posizioni di Tony Stark e Carol Danvers. La frattura sembra ormai difficilmente sanabile, anche se, complice anche il tratto più leggero di Marquez, il conflitto appare meno sporco e decisamente meno violento rispetto al corrispettivo della passata Civil War, disegnata dall’ottimo McNiven.

In tutto ciò, l’arrivo di molti altri personaggi sulla scena non fa che complicare la questione: i Guardiani della Galassia e gli Inumani infatti irrompono sulla scena, portando in vantaggio le forze di Capitan Marvel. Emblematico come Tony Stark resti stupito dalla presenza di Starlord al fianco di Danvers, stupore che viene condiviso dal lettore. Uno snaturamento dei personaggi che purtroppo resta il maggior difetto di Bendis, che ad una per ora buona sceneggiatura ha affiancato piccole cadute di stile che hanno reso l’evento meno credibile.

 

Catastrofe

Un capitolo che offre davvero ben poco al lettore, se non appunto piccoli scontri tra eroi che non hanno né il sapore della battaglia, né la sofferenza dello scontro. Interessante come nelle prime pagine venga visto lo scontro dagli occhi delle persone comuni.

Dopo pagine soporifere, il racconto torna a stupire, con un finale davvero imprevedibile: Ulysses ha una visione che mostra Miles Morales, l’Ultimate Spider-man ora nell’universo classico, colpire a morte Steve Rogers, Capitan America. La visione viene mostrata e estesa ai presenti, con il giovane eroe in lacrime, e Carol Danvers lo dichiara in arresto nell’ultima, tremenda pagina.

Assolutamente comprensibile la reazione di tutti gli eroi, non consapevoli, al contrario dei lettori, dell’attuale affiliazione del grande eroe all’Hydra, come ben sappiamo dal primo capitolo della serie dedicata a Steve Rogers. Ma cosa accadrà?

Il Capitolo 6 si preannuncia come ancora più sconvolgente, con gli eroi che vedranno le loro idee messe ancora più in discussione, consapevoli di quanto ciò che è accaduto in precedenza sia già costato la vita a War Machine e a Bruce Banner. Tony Stark salverà Miles? O sarà l’ennesima vittima di questa follia fratricida?

Altri articoli in Fumetti

Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 novembre 2017

Mob Psycho 100 #1: Non Stressate Quel Ragazzo

Redazione11 novembre 2017

The Wicked + The Divine Vol. 1-3, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella10 novembre 2017

DRAGON BALL QUIZ BOOK: SOLO PER VERI SAIYAN!

Redazione10 novembre 2017

Landis, Camuncoli e Skybound: arriva GREEN VALLEY

Redazione10 novembre 2017

Witch Doctor #1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella9 novembre 2017