Seguendo Civil War II – Capitolo 4

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Arriviamo dunque al giro di boa per l’evento Marvel Civil War II. Con il Capitolo 4 infatti arriviamo a metà della linea principale della storia, composta da 8 capitoli, oltre ovviamente al Capitolo 0 di cui abbiamo già avuto modo di parlare. Se ci seguite da un po’, sapete che in corrispondenza di ogni uscita provvediamo a fornirvi un articolo di approfondimento su quanto sta accadendo, tra risvolti e ipotesi su quanto accadrà in futuro. Se aveste perso i precedenti episodi di questa nostra rubrica, a voi di seguito i link dove recuperarli.

Capitolo 0

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Hulk

Un giovane inumano, Ulysses, possiede una capacità straordinaria: riesce a realizzare delle visioni del futuro, potendo dunque avvisare gli eroi, permettendo di scongiurare gli scenari più catastrofici. Una abilità davvero vantaggiosa, ma che porta gli eroi irrimediabilmente a farsi delle domande, e i lettori con loro: è giusto punire qualcuno per qualcosa che non ha ancora fatto e che potrebbe fare in futuro? Mentre la comunità supereroistica si interroga su ciò, avviene ciò che nessuno avrebbe voluto accadesse, ma che in molti temevano: l’accusato dalle visioni stavolta è uno di loro. Si tratta di Bruce Banner, che secondo Ulysses ucciderà tutti una volta trasformatosi in Hulk. Gli eroi si recano immediatamente da Banner, vero protagonista dello scorso capitolo, che viene uccido da Occhio di Falco su ordine dello stesso Banner. In un emozionante episodio, assistiamo alla morte dello scienziato, e al processo contro Clint Burton, che diviene in realtà il primo vero scontro di fronte ai media sulle idee contrapposte di Carol Danvers, Capitan Marvel, e Tony Stark, Iron Man. Da un lato chi vuole cambiare il futuro, dall’altra chi vuole proteggerlo.

Nel presente episodio l’azione decolla in maniera definitiva, gettandoci in quello che appare essere un gorgo di eventi inevitabili, come fu la scorsa Guerra Civile. In primis vi è il rientro in gioco di un personaggio fondamentale, ossia She-Hulk, cugina di Bruce Banner, che uscendo dal coma scopre quanto accaduto al congiunto, pronta a dar battaglia.

Ma non solo, perché finalmente Tony Stark è riuscito a comprendere come funziona il potere di Ulysses. Non c’è nulla di magico, poiché il giovane non vede il futuro, ma utilizza una serie di algoritmi matematici che gli permettono di calcolare uno dei futuri possibili. Il fatto che poi quel futuro si realizzi o meno dipende per l’appunto dall’intervento umano, che può addirittura spingere quel futuro che si voleva scongiurare a realizzarsi. Svelata la verità di fronte agli altri eroi, non resta che comprendere chi si schiererà con chi, in una lotta fratricida che ha come posta in gioco il futuro.

Errori

E quando Ulysses sbaglierà? Si parla pur sempre di calcolo delle probabilità, di profiling puro: la polemica non si placa dunque, né dentro né fuori dal racconto, dove il lettore è costretto a interrogarsi se sia giusto tenere sotto controllo una persona in base alle probabilità che possa delinquere, un problema davvero sentito nella società americana, così ricca di minoranze e discriminazioni.

Non vi è dubbio, per Carol il gioco vale la candela. Ma è proprio ora che arriva il primo, fondamentale errore. Una donna viene arrestata, accusata da Ulysses di essere un agente Hydra. Ma non solo all’interno della valigia che aveva con lei non vi è nulla di ciò che prevedeva Ulysses, ma sembra essere assolutamente innocente. Capitan Marvel non riuscirà a crederci, e continuerà a interrogarla, tenendola segregata contro la sua volontà. Un grave errore. Un errore che sarà infine la scintilla finale che accenderà la devastante esplosione preparata negli scorsi capitoli. Stark e i suoi giungono al Triskelion, liberano la donna, preparandosi ad affrontare le forze di Danvers. Fratelli, eroi, amici. Uno contro l’altro. Chi avrà la meglio? Un Capitolo 5 davvero difficile da attendere.

Ricordiamo che Civil War II è edito da Panini Comics, nella collana Marvel Miniserie, in uscita ogni due settimane. Inoltre come per molti altri eventi, nei vari capitoli del catalogo Marvel Comics, potrete trovare eventi, notizie e fatti legati a ciò che sta avvenendo nella miniserie principale, che sta coinvolgendo l’intero universo fumettistico della Casa delle Idee.

Altri articoli in Fumetti

Justice League Rinascita – Le Macchine Estinzione, la Recensione

Massimiliano Perrone24 novembre 2017

Old Man Hawkeye: nuove tavole del prequel di Old Man Logan

Stefano Grillanda24 novembre 2017

Macerie Prime, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella23 novembre 2017

Tex 685 – I difensori di Silver Bow, la Recensione – NO SPOILER

Gerardo Americo23 novembre 2017

Batman Rinascita – Io Sono Gotham, La Recensione

Andrea Prosperi22 novembre 2017

The Last Temptation, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella21 novembre 2017