Ron Howard ed il suo profondo legame con Star Wars

Cinema
Rachele Innocenti

I fan della saga di Star Wars sono stati coinvolti, in queste ultime settimane, da un vortice di notizie riguardanti il film su Han Solo, da quando è stata resa pubblica la notizia del licenziamento dei due registi che ormai da mesi, si stavano occupando delle riprese del film.

Successivamente, come sappiamo, è stato chiamato Ron Howard a dirigere il film che narra la giovinezza di Han Solo prima dei fatti accaduti nella trilogia originale creata da George Lucas.

Ron Howard non è la prima volta che collabora con Lucas, infatti il padre di Star Wars volle proprio l’allora giovane attore, per interpretare in uno dei suoi film cult, American Graffiti, uno dei protagonisti (insieme a Harrison Ford anch’egli apparso nel film) nel 1972, prima che Ron Howard raggiungesse la fama nella serie Happy Days, che vide la luce due anni dopo.

Howard è stato a contatto con Lucas fin dagli inizi della nascita di Star Wars, racconta lo stesso regista, al festival internazionale della creatività Leoni di Cannes, nella scorsa settimana. Durante una pausa dalle riprese di American Graffiti Lucas ha raccontato ad Howard l’idea che gli stava balenando in mente sul suo prossimo film che sarebbe stato di fantascienza, divertente come Flash Gordon ma con gli effetti speciali di 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrik. Idea che sembrò, sul momento, totalmente folle ad Howard.

Nel 1985, quest’ultimo, ha diretto il film Cocoon, aggiudicandosi un Oscar per gli effetti speciali della Lucas Industrial Light e Magic utilizzati nella pellicola. Questa collaborazione ha portato a quella successiva con George Lucas, nel 1988, per il film Willow che ricevette giudizi contrastanti da parte della critica ma che negli anni successivi divenne un film di culto, ricevendo anche una nomination agli Oscar per il suono e gli effetti visivi.

Durante tutti questi anni i due hanno sempre mantenuto un forte legame lavorativo tanto che Lucas è arrivato a chiedere ad Howard di lavorare per la trilogia prequel di Star Wars ricevendo però risposte negative. Adesso, grazie a Kathleen Kennedy che sovrintende l’universo di Star Wars, Howard sta finalmente dirigendo uno dei film del franchise che ha seguito in tutto il suo percorso negli ultimi 40 anni.

Non ci resta che attendere il 25 Maggio 2018 per vederne il risultato.

Altri articoli in Cinema

Star Wars: Gli Ultimi Jedi, sono stati tagliati i cameo dei principi William e Harry

Annamaria Rizzo15 dicembre 2017

I Marvel Knights potrebbero essere l’etichetta vietata ai minori della Disney.

Giovanni Paladino15 dicembre 2017

Star Wars: The Last Jedi potrebbe toccare la quota di 45 milioni al botteghino da giovedì notte

Davide Montalto15 dicembre 2017

Marvel/Fox: Bob Iger, Deadpool e il Rated R

Andrea Prosperi15 dicembre 2017

Disney: Chiarimenti sul 2018 dei Cinecomics FOX

Andrea Prosperi15 dicembre 2017
Salma Hatek

Salma Hayek: Harvey Weinstein è stato anche il mio mostro

Nicoletta Salvi15 dicembre 2017