Rocket League: Psyonix chiedi costantemente a Sony il cross-play

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

In una recente intervista ai microfoni di Engadget, Jeremy Dunham di Psyonix ha affermato di chiedere a Sony praticamente ogni giorno di abilitare il cross-play per il loro Rocket League.  

“Ci sono state leggere variazioni su come ci è stata presentata, ma essenzialmente è la stessa risposta. ‘Non ora’ o ‘è qualcosa che considereremo’. Sono parafrasi, ma non c’è stato mai alcun cambiamento” sono le parole di Jeremy.

In un titolo come Rocket League il cross-play è quasi fondamentale per mantenere alto l’interesse sulla lunga distanza e infatti Microsoft e Nintendo (la versione per Switch del titolo uscirà prossimamente) hanno accettato senza troppi problemi.

“Nintendo diede una risposta affermativa al team riguardo il cross-play di Rocket League nell’arco di una giornata, mentre Microsoft ci mise un po’ più di tempo, circa un mese”.

Dunham ha inoltre spiegato che non si tratta di un problema di prestazioni o di compatibilità, dato che la software house ha voluto testare di persona il cross-play tra PlayStation 4 ed Xbox One, per assicurarsi che tutto funzionasse.

Di recente Sony ha anche rifiutato la proposta di Microsoft di lasciar entrare i membri PlayStation Network nella rete unificata di utenti di Minecraft, al contrario di quanto fatto da Nintendo per Switch, giustificando la cosa sostenendo che il titolo viene giocato regolarmente anche da utenti molto giovani i quali Sony deve tutelare da potenziali pericoli esterni, come specificato nel contratto del servizio online.

Sinceramente, troviamo la scelta di Sony ingiustificata e speriamo che presto possa capire che il cross play è una feature richiesta da molti. Intanto Dunham ha chiesto alla community di far sentire la propria voce nella speranza di smuovere qualcosa. Attendiamo e speriamo che Sony possa cambiare presto la sua posizione.

Altri articoli in News

Metro: Exodus potrebbe essere molto più vasto di tutti gli altri capitoli della saga

Chiara Parisi22 gennaio 2018

Amy Henning: I giocatori chiedono i Single player ma non li comprano

Francesco Damiani22 gennaio 2018

Mario+Rabbids: Emergono nuove informazioni sul DLC di Aprile

Francesco Damiani22 gennaio 2018

Un Pokémon GO: Community Day di successo!

Marco Pasqualini22 gennaio 2018

Nintendo Switch: un nuovo supporto per i nostri smartphone

Francesco Damiani21 gennaio 2018

Age of Empires: Definitive Edition, annunciata una nuova data di rilascio

Chiara Parisi21 gennaio 2018