Resident Evil 7: la nostra prova della demo

Speciali
Marco Pasqualini

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

In concomitanza con la Playstation Experience è stato rilasciato l’ultimo aggiornamento per la demo di Resident Evil 7 intitolata Midnight. Ora, dopo mesi, possiamo finalmente farci un’idea definitiva e possiamo affermare sin da subito che Capcom dovrebbe aver fatto centro.

La novità principale è l’aver svelato il lato action e dinamico con l’introduzione delle meccaniche di attacco. All’inutile ascia, già rinvenuta in precedenza e ora un filino più concreta, ora si aggiunge la prima bocca da fuoco, una pistola che con pochissime munizioni sembra utile quanto un liquidator durante l’incendio di un grattacielo. Le sensazioni che ne derivano sono, dopo tanti anni, da vero survival horror e gli echi del primo episodio stanno tornando prepotentemente. Finalmente ci si sente in balia dell’atmosfera e, come nel film Crimson Peak, il vero protagonista non è il vostro alter ego, ma la casa stessa. La sensazione è che sia a suo modo viva è palpabile e, partendo dal presupposto che in una delle immagini leak dei salvataggi è apparsa la scritta “main house”, ci si può attendere che possano esserci delle similitudini con villa Spencer del primo Resident Evil e la piantina potrebbe essere molto più articolata del previsto.

resident_evil_7_biohazard_-_house

La cosa che più stupisce è la difficoltà del gioco in generale. Nella nostra prova portare a termine l’episodio non è stato assolutamente facile. L’unico nemico che potremo incontrare è decisamente più forte di noi e affrontarlo frontalmente, anche se armati, è stato letale e spiazzante. La casa sarà popolata di pazzi, trappole e mostruosità e non sembra essere previsto un nutrito arsenale con cui difenderci.

un-nuovo-trailer-per-resident-evil-7-dalla-playstation-experience-v4-279043-1280x720

Ricordiamo che non ci saranno ulteriori aggiornamenti e che la demo dovrebbe tra qualche giorno essere disponibile per xBox One e PC.  Sarete felici di sapere che è finalmente stato svelato il segreto del famoso e  famigerato dito del manichino…

Altri articoli in Speciali

Porting Reboot Remake

Porting, Reboot e Remake – cosa sono e cosa comportano per i videogiocatori

Alessandro d'Amito11 maggio 2017
Outlast 2

Outlast 2 – Approfondimento sulla storia e sui temi del gioco di Red Barrels

Giuseppe Barbieri10 maggio 2017

Sotto il segno del Pixel – i giochi più attesi di Maggio 2017

Lorenzo Prattico29 aprile 2017

Sotto il segno del Pixel – I migliori Videobalocchi di Aprile 2017

Lorenzo Prattico28 aprile 2017
Nintendo Copyright

L’importanza della rete che Nintendo ancora non capisce

Alessandro d'Amito12 marzo 2017

Speciale – Lego Worlds

Davide Montalto9 marzo 2017