Replica: vol 1 – Transfer, la Recensione – NO SPOILER

Anteprime
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Replica: Transfer è il primo volume della nuova saga a fumetti intitolata appunto Replica, edita in Italia da Saldapress e pubblicata come parte della collana Aftershock.

Replica: Transfer è scritto da Paul Jenkins, con i disegni di Andy Clarke e i colori di Marcelo Maiolo e Dan Brown, e le cover di Andy Clarke e Marcelo Maiolo, Dan Brown, Andrew Robinson e Phil Hester.

I design di Replica sono invece di John J. Hill.

In una galassia lontana lontana…

Replica è una saga ambientata nel futuro che racconta di un poliziotto, il detective Churchill, che si trova a dover far parte del dipartimento di polizia di un planetoide artificiale condiviso da migliaia di diverse razze aliene, di cui quella terrestre – o meglio terrana – è solo una delle tante e dove ci sono altrettanto legislazioni e conseguenti leggi da tenere in considerazione.

Churchill non ha difficoltà solo con il suo ambiente lavorativo ma anche con le leggi che sembrano limitare le azioni di tutti sul pianeta in questione e con il suo non molto brillante compagno di lavoro, Vorgas.

Nella speranza di ruscire a risolvere almeno uno dei suoi problemi, decide di farsi produrre un clone, dimenticando sul momento di essere un…a persona molto poco simpatica perfino a sè stessa.

Il risultato, unito al resto della trama, è un divertente ma coinvolgente ed interessante poliziesco fantascientifico, dove l’azione incontra la commedia e la riflessione filosofica e satiro-politica, adatta solo ai lettori più maturi e meno rigidi ma capace di sorprendere chi pensa che un fumetto appartenente al genere noir-fantascientifico debba avere toni più freddi.

… dove non osano le acquile…

I design dei personaggi di Replica, così come i dettagli riguardanti l’ambientazione, sono fondamentali per capire come quella che potrebbe sembra un’opera con tanto in comune con altre opere fantascientiche, fummetistiche o meno, sia in realtà un’opera straordinariamente originale.

I disegni e i colori diventano fondamentali in alcune scene per capire che quella che stiamo leggendo e avendo davanti agli occhi in realtà non è una semplice scena d’azione o un semplice dialogo.

Le tavole e la colorazione di questo primo volume di Replica riescono ad esprimere ancora più chiaramente le particolarità e le unicità della saga, insieme all’ironia e alla dissacrazione che Replica usa come punti di forza indimenticabili, ma non unici.

… c’era una volta il west…

La strutturazione della trama pare, almeno per i primi cinque capitoli di Replica contenuti in Transfer, essere pensata per dare il giusto spazio ad ogni singolo membro del vasto cast di personaggi che popolano il mondo di Replica.

Non solo questo ci porta a capire quanto lavoro e progettazione ci sia dietro questo titolo, dove anche i personaggi che inizialmente paiono destinati ad essere dei comic relief in realtà si rivelano personaggi chiave, ma anche a comprendere meglio l’ottima coordinazione tra l’autore e i disegnatori.

Difatti anche dalle cover dei singoli capitoli viene reso chiaro come ogni nuovo capitolo di Replica sia, oltre al passo necessario a conoscere la storia, anche un passo più vicino al centro di quella bolgia di umanità che abbiamo conosciuto tra le sue pagine, per riuscire a dare quella bolgia tutti i nomi che servono e a distinguerla per riuscire a capire quanto sia importante avere ben chiara l’identità di ogni personaggio.

… quando meno te lo aspetti

Replica riesce a combinare insieme tanto e oltre ad avere una trama interassante, divenrtente e complessa, senza essere dispersiva o troppo celebrale, riesce ad avere anche messaggi profondi e riferimenti molto attuali.

Riferendosi a questo le cose che saltano all’occhio sono, da una parte, il messaggio dell’importanza di affermare e accettare la propria identità e, dall’altra, il riferimento ad una burocrazia e ad una politica spesso lenta, distruttiva e a volta troppo impegnata a realizzare il male comune, per realizzare l’esistenza di un’alternativa.

In conclusione consigliamo la lettura di questo primo volume intitolato Transfer, chiarendo anche che essendo solo il primo volume non è ancora possibile poter avere tanto da analizzare parlando ad esempio dei villain di Replica o di come si svilupperanno eventi qui a malapena mostrati.

19.90 Euro
8.6

Storia

9/10

Disegni e Colori

9/10

Cover

8/10

Scorrevolezza e Godibilità

9/10

Indipendenza e capacità di creare interesse per una nuova saga

9/10

Pros

  • Storia divertente, coinvolgente e interessante
  • Disegni dettagliati, capaci di unire realismo e fantascienza
  • Colori molto ben utilizzati, anche a livello metaforico
  • Ottima introduzione per una nuova saga a fumetti
  • Storia, personaggi e tematiche atipiche e interessanti

Cons

  • Non adatto a tutti i lettori per lo stile e/o i contenuti
  • Villain apparentemente troppo didascalici

Altri articoli in Anteprime

The Last Temptation, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella21 novembre 2017

Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 novembre 2017

Dreaming Eagles, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella26 ottobre 2017

Manifest Destiny Vol. 5, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella17 ottobre 2017

Punisher: The Platoon, le origini del punitore in Vietnam

Simone La Ganga13 ottobre 2017

Moon Knight: Entra in Marvel Legacy con la sua serie esclusiva

Simone La Ganga12 ottobre 2017