PK Il Marchio di Moldrock – Prima Parte

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Con Topolino 3205 tornano le avventure del papero mascherato, per una nuova straordinaria saga in quattro puntate. Come consueto, ne parleremo settimana per settimana, per poi dare una vera recensione solamente a storia conclusa, in quanto crediamo sia non solo difficile, ma anche scorretto giudicare un’opera in più parti da una singola di esse.

L’Orda

Il Marchio di Moldrock è la terza storia di questa PKNE generata da un trio davvero apprezzato dai fan: Francesco Artibani, Lorenzo Pastrovicchio e Max Monteduro.

Artibani si conferma uno dei migliori sceneggiatori di PK: una scrittura decisamente solida, con una trama e una gestione del ritmo che ricordano molto da vicino il fumetto supereroistico americano. Mentre dunque in PKNA era evidente una forte sperimentazione che ha reso quella esperienza molto a sé stante, Artibani dimostra invece una forte commistione di generi. Verbosità, umorismo, decompressione della narrazione per una serializzazione: tutto ciò porta il papero mascherato nel nuovo millennio, pronto ad avvicinare nuove generazioni di lettori, forte del suo non vergognarsi di essere un degno appartenente al genere supereroistico.

Pastrovicchio non manca un colpo. Non solo riesce a rappresentare i protagonisti storici in maniera semplicemente iconica, ma stupisce con dei design che non possono non lasciare il segno. I compagni di Moldrock sono, nel loro essere simili, ognuno marcato dalla propria individualità, pienamente riconoscibili e non solo macchie sullo sfondo di uno scontro dualistico. Sfondi, inquadrature, linee: l’artista non si fa fermare dalla classica griglia disney, e neanche dalla dimensione delle pagine, lasciando la propria impronta personale, senza snaturare le proprie tavole.

Max Monteduro è il colorista che ogni fumetto dovrebbe avere. La sua personalità è riconoscibile in ognuno dei suoi lavori, in cui il colore non è schiavo del disegno, ma ne è pienamente parte attiva. Caldo e freddo si intersecano, generando un racconto che varia nel ritmo grazie anche al sapiente utilizzo della colorazione. Se PKNE continua a stupire fan vecchi e nuovi, il merito è pienamente anche suo.

Il Marchio

Con questa saga, PKNE entra definitivamente nel proprio cuore. Dopo diverse storie che hanno avuto la funzione di incipit, con Il Marchio di Moldrock arriva una avventura che non appare un inizio, ma una vera e propria seconda parte dell’ormai celebre Il Raggio Nero. Questa prima parte, nello specifico, è decisamente movimentata, ricca di azione, con una densità di avvenimenti davvero elevata, al punto tale da rendere difficile credere che si tratti solo di una prima parte.

L’autore non lascia nulla al caso, recuperando i passati elementi e donando la giusta coesione e coerenza al tutto. L’impegno è forte, e si denota chiaramente anche una volontà di staccarsi dai classici schemi della prima serie dedicata a PK. Dettagli, tematiche, personaggi: tutto concorre a non scimmiottare PKNA, cosa che sarebbe facile fare per rendere contento il lettore, mentre l’intento dell’autore è palesemente quello di tracciare la propria linea. Dare al lettore ciò che il lettore non sa di volere. Encomiabile.

Piacevole il coinvolgimento dei monaci, compagni di Ducklair: una inedita novità, già lasciata intendere come possibilità vent’anni fa, ma mai veramente sfruttata. Le linee sembrano convergere, e i prossimi capitoli non potranno che arricchire quella che sembra essere una straordinaria avventura.

Ricordiamo che troverete PK Il Marchio di Moldrock in edicola, con Topolino, dal numero 3205 al numero 3208.

Altri articoli in Fumetti

Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 novembre 2017

Mob Psycho 100 #1: Non Stressate Quel Ragazzo

Redazione11 novembre 2017

The Wicked + The Divine Vol. 1-3, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella10 novembre 2017

DRAGON BALL QUIZ BOOK: SOLO PER VERI SAIYAN!

Redazione10 novembre 2017

Landis, Camuncoli e Skybound: arriva GREEN VALLEY

Redazione10 novembre 2017

Witch Doctor #1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella9 novembre 2017