Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Alla fine di Pirati dei Caraibi: ai Confini del Mondo la storia di Elizabeth e Will Turner e arrivata ad un conclusione in qualche modo soddisfacente. Con Will che diventa il nuovo capitano dell’Olandese Volante, e Elizabeth che viene lasciata a prendersi cura del loro giovane figlio sulla trra ferma, la coppia sarebbe stata nelle condizioni di vedersi solo una volta ogni 10 anni. Questa condizioni non ha lasciato loro molte possibilità di vivere una vita famigliare, cosa che adesso pare avere delle conseguenze dato che quel loro figlio, il giovane Henry, e il nuovo compagno del leggendario Capitano Jack Sparrow.

Avete letto bene, il rumor che era sbarcato sul web qualche tempo è stato confermato dal video che potete trovare subito in cima all’articolo: quel personaggio a cui abbiamo riservato così poca attenzione fino ad ora è il figlio di Will e Elizabeth!

Se la cosa non vi è sembrata chiara vedendo il video, non dovete sentirvi in colpa, infatti il video targato Disney, rende tutto quanto più confuso dando più spazio alle scene del making off di Pirati dei Caraibi: la Vendetta di Salazar. Però quando l’attore Brenton Thwaites arriva sullo schermo, il nome del suo personaggio è mostrato come Henry Turner. Questa rivelazione mette fine a tutti i rumor riguardanti il personaggio di Thwaites, dato che era stato teorizzato da qualche tempo che Henry fosse un membro della famiglia Turner.

La conferma che questo sia vero è un indizio di quanto Pirati dei Caraibi: la Vendetta di Salazar stia cercando di mettere il franchise di nuovo in pista, in quanto collega quest’ultimo film proprio con la fine della trilogia originale.

In aggiunta al sapere che Henry Turner è il frutto dei lombi di Will ed Elizabeth, questa notiziai ci aiuta anche a inquadrare finalmente la linea temporale su cui la saga di Pirati dei Caraibi si è mossa fino ad ora. Giudicando dalla scena di prologo post-credit di Pirati dei Caraibi: ai Confini del Mondo, dove viene velocemente mostrato un Henry all’età di 10 anni, e dal gap tra Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del Mare e questo quinto film in uscita, l’età di Henry è vicina a quella dello stesso Thwaite, che nella vita reale ne ha 27. Quindi sono passati almeno 17 anni nell’universo di Pirati Dei Caraibi da quando abbiamo visto per l’ultima volta un Turner sugli shcermi, il che dovrebbe rendere  Pirati dei Caraibi: la Vendetta di Salazar l’occasione per una reunion molto interssante, sia tra padre e figlio che tra padre e caro vecchio pazzo amico pirata.

Potremmo difatti concordare tutti che Pirati dei Caraibi: Oltre i Confini del Mare sia stato, volendo quanto più generosi possibile, un passo falso per il franchise. Quindi Pirati dei Caraibi: la Vendetta di Salazar sembra stare dando il meglio di sè, o almeno non il suo peggio, nel cercare di portare i fan duri a morire della saga, di nuovo al cinema per un altro giro di rum e storie pirata. L’unica cosa che manca per poter davvero essere certe della completezza del party, è sapere se Keira Knightley tornerà ad interpretare il suo ruolo nel film.

Pirati dei Caraibi: la Vendetta di Salazar approderà nei cinema il 26 Maggio.

Altri articoli in Cinema

John Lasseter lascia la Pixar per sei mesi a causa di “comportamenti inadeguati”

Matteo Ivaldi22 novembre 2017

Box Office e Cinecomics: analisi e confronti di un 2017 da ricordare

Andrea Prosperi22 novembre 2017

Justice League: poster inquietante nei cinema cinesi

Annamaria Rizzo21 novembre 2017

Star Wars: Gli ultimi Jedi – Nuovi dettagli sulle “volpi di cristallo”

Giorgio Paolo Campi21 novembre 2017
Molestie a Hollywood, Kevin Spacey

Molestie a Hollywood: Kevin Spacey è entrato in rehab ma altri big sono sotto accusa

Nicoletta Salvi21 novembre 2017

Marvel vs. DC: parla il co-sceneggiatore di Doctor Strange

Alessio Lonigro21 novembre 2017