Nintendo Switch: Reggie si esprime su connettività Joy-Con e Dock standalone

News
Davide Falco

Nella giornata di ieri, la rivista TIME ha pubblicato una nuova intervista con il presidente di Nintendo America, Reggie Fils-Aime. A Reggie è stato chiesto un parere su due problematiche che affliggono Nintendo Switch: la complicata sincronizzazione dei controller Joy-Con e la possibilità del Dock di graffiare lo schermo della console. Infine, gli è stata chiesta la possibilità di acquistare separatamente il Dock.

Ecco cosa afferma Reggie Fils-Aime in merito ai dubbi sulla sincronizzazione dei Joy-Con:

Prima di tutto, siamo a conoscenza dei dubbi della clientela, e, qui, in America, stiamo attualmente raccogliendo tutti i dati reperibili. Questi sono i primi giorni di di debutto del sistema e quindi per noi è importante ricevere più feedback possibili dagli utenti. A questo proposito, esortiamo i clienti a contattarci, tramite l’Assistenza Nintendo, per tutti i dubbi e domande che possano avere.

In merito alla questione della sincronizzazione dei Joy-Con, tutto ciò che posso dirvi è che siamo a conoscenza del problema e abbiamo ricevuto i resoconti sulla questione. Stiamo attualmente chiedendo maggiori informazioni a riguardo ad alcuni utenti. Questo è il motivo per cui vogliamo che gli utenti facciano un frequente uso dell’Assistenza, così possiamo raccogliere più dati e comprendere più facilmente il problema in questione. A tal proposito, direi che siamo in una fase di raccolta informazioni, allo scopo di comprendere appieno la situazione e i diversi scenari. Una volta accumulato un certo numero di informazioni, potremo cominciare ad elaborare una strategia e capire cosa fare in futuro.

Riguardo ai resoconti sulla possibilità del Dock di graffiare lo schermo della console, ecco cosa dice Fils-Aime:

Di nuovo, questo è il motivo per cui incoraggiamo i consumatori a contattarci direttamente. Come sapete, abbiamo organizzato centinaia di eventi, a partire dallo scorso Gennaio e, più di recente, i diversi tour per mostrare la nostra console. Non appena mi è arrivata notizia di tale resoconto, ho chiesto al mio team, “Ci è mai successa, una cosa simile?”. La sincera risposta è stata “no”.

Tutto ciò per dire che, nella nostra esperienza con la console, nel continuo inserire e disinserire lo schermo nel e dal Dock, non abbiamo notato nulla di simile. Quindi si tratta di uno di quei casi in cui, se si verifica un fatto simile, abbiamo bisogno di più dati per avere un’idea della situazione. Ed ecco perché incoraggiamo gli utenti a comunicare tramite il sito di Assistenza.

Riguardo alla possibilità di acquistare separatamente il Dock, ecco le parole di Fils-Aime:

Qui a Nintendo America, eravamo stati i primi a suggerire l’idea di un secondo Dock. Tuttavia la quantità di unità prodotte non è così elevata come ci aspettavamo, quindi è una mera questione di disponibilità del prodotto. Più unità saranno disponibili a breve. Comprendiamo bene il desiderio di un altro Dock ed è qualcosa ci impegneremo a garantire da un punto di vista del settore produzione.

Altri articoli in News

Come partecipare alla campagna publicitatia per Nintendo Switch

Chiara Parisi20 novembre 2017

Rainbow Six Siege, più informazioni su White Noise e il Terzo anno

Chiara Parisi20 novembre 2017

Hideo Kojima offre nuovi dettagli su Death Stranding, la lavorazione è quasi terminata

Matteo Ivaldi20 novembre 2017

Need for Speed Payback, anche Ghost Games decide di migliorare il sistema di progressione

Chiara Parisi18 novembre 2017

Endless Space 2 per il Weekend Gratis di Steam

Federico Peres18 novembre 2017

L’ottava edizione dei G2A Deal è Online con cinque titoli a prezzo stracciato

Chiara Parisi17 novembre 2017