Nintendo Switch abbraccia gli Indie Games

Speciali
Domenico De Martino
Classe 1991. Cresce tra le vecchie console Nintendo e si concretizza gamer puro e crudo con l'avvento della prima ammiraglia Sony: la PlayStation. Inizia a scrivere di videogames un anno prima della messa in commercio di Xbox 360. Attualmente volge lo sguardo al PC Gaming, snobbando la One e la PS4. Nutre un profondo interesse per gli indie, vento fresco del panorama videoludico attuale. Tra le sua passioni si celano il buon cinema, le serie tv e la luttera di romanzi, comics e manga. Cerca di far coincidere tutto nelle 24 ore a disposizione sulla terra. Ama gli animali, la pizza e la birra.

Classe 1991. Cresce tra le vecchie console Nintendo e si concretizza gamer puro e crudo con l'avvento della prima ammiraglia Sony: la PlayStation. Inizia a scrivere di videogames un anno prima della messa in commercio di Xbox 360. Attualmente volge lo sguardo al PC Gaming, snobbando la One e la PS4. Nutre un profondo interesse per gli indie, vento fresco del panorama videoludico attuale. Tra le sua passioni si celano il buon cinema, le serie tv e la luttera di romanzi, comics e manga. Cerca di far coincidere tutto nelle 24 ore a disposizione sulla terra. Ama gli animali, la pizza e la birra.

Nintendo Switch sembra essere in un certo senso il riscatto del colosso di Kyoto, riuscendo ad affermarsi in un mercato difficile come quello delle console, forte di un carattere unico ed individuale. Al momento della stesura di questo articolo, la nuova ammiraglia Nintendo può vantare di titoli first-party dallo spessore encomiabile, perle che divertono e settano nuovi standard di genere (si veda l’ultima incarnazione di “The Legend of Zelda”). C’è ancora tanto lavoro da fare, questo è innegabile, come ad esempio la lentezza con la quale i third-party si avvicinano a Switch. Fino alla scorsa generazione, con Wii U, anche gli indie games non riuscivano proprio ad approdare sui lidi Nintendo, respinti anche da un supporto arcaico. Nintendo doveva assolutamente cambiare ed adattare il proprio habitat in modo da permettere alle produzioni indipendenti di trovare terreno fertile. Switch sembra dunque la risposta concreta a questa necessità.

Il Senior Manager per le relazioni con i Publisher e gli Sviluppatori di Nintendo America, Damon Bake ha di recente affermato: “Stiamo amando la creatività, la passione e l’impressionante risposta che la community di studi indipendenti sta mostrando per Switch. E’ fantastico vedere come una gran varietà di indi developer stia creando esperienze nuove ed uniche sfruttando le feature dell’hardware della nostra console. Si tratta anzitutto per una vittoria per i fan, che in questo contesto potranno avere a che fare con numerosi giochi indie di spessore, da portare ovunque essi vogliano.

Risultati immagini per nintendo switch

I numeri svelati da Nintendo fanno presagire il meglio, si parla di oltre 100 titoli indie in sviluppo ed in arrivo tra la fine dell’anno ed il 2018. Una lista che però non si traduce solo in meri numeri da mercante, ma anche in nomi di un certo spessore come Super Meat Boy, Shovel Knight o ancora Kentucky Route Zero. Che Switch possa diventare palcoscenico portante della scena indie è ancora tutto da vedere, che sia sulla buona strada per dire la sua in questo ambito invece è veritiero e concreto. Sfruttiamo questa disamina per dare uno sguardo agli indie games più interessanti per la console targata Grande N!

Mom Hid My Game

Il titolo in sé racchiude l’anima di questa produzione indie. In questo bizzarro e delirante puzzle game, avanzeremo di scena in scena alla ricerca del gioco che nostra madre ha cautamente nascosto. Il tutto verrà eseguito risolvendo enigmi e puzzle di volta in volta più difficili, cercando di non farci beccare dalla nostra genitrice, pena il game over.

Nine Parchments

I talentuosi Frozenbyte, creatori di Trine e Has-Been Heroes sono pronti a tornare sulla scena con un nuovo titolo in sviluppo per Swtich. Un gioco che sfrutta l’ambiente co-op fino a quattro giocatori sia online che in locale, spingendoci a trovare una serie di mostri da distruggere a suon di antichi poteri magici.

Lost Sphear

Molti di voi ricorderanno l’uscita dell’acclamato JRPG I am Setsuna, ebbene il team di sviluppo dietro quella piccola perla sta ora lavorando a Lost Sphear. Il gioco ci immergerà in un incantevole mondo con l’obiettivo di fermare l’imminente disgrezione del tessuto della realtà. Sfruttando un sistema di gioco a turni innovativo,  una storia che sembra davvero eccitante ed  un design di spicco, questo indie games è uno dei titoli più attesi in uscita durante il mese di gennaio.

Morphies Law

Ci troviamo dinanzi ad uno sparatutto online davvero interessante. Morphies Law ci immette in un campo di battaglia atipico, nel quale uccidere in massa in nostri avversari ci darà dei vantaggi e degli svantaggi. Ad esempio uccidendo un bersaglio colpendolo alle gambe, rendenrà le nostre più grandi. Questo ci permetterà di saltare più in alto, ma anche di essere un bersaglio da colpire più semplicemente.

Floor Kids

MERJ è alle prese con lo sviluppo di questo rhythm-game che ci permetterà di impesonare un gruppo di breackdancer pronto a guadagnarsi il rispetto dei propri colleghi “di strada”. Dovremo quindi emergere imparando nuovi spettacolari passi, combinandoli e portando il tutto ad un livello sempre più alto. Chicca una soundtrack originale prodotta da Kid Koala.

Wuelverblade

Darkwind Media ci vuole deliziare con un beatem-up a scorrimento che fa della sua componente artistica in 2D (disegnata interamente a mano) il suo cavallo da battaglia. Con la possibilità di giocare sia in solitaria che in co-op con i propri amici, ci troviamo al cospetto di un gioco pronto a divertire e impressionare in egual modo.

Golf Story

Sicuramente si tratta di uno dei giochi con più personalità annunciati per Nintendo Switch. Golf Story è una visione unica di due generi così distanti e ora vicini inq uesto titolo: il golf e gli rpg a 16-bit. E allora impugniamo spade in un folle campo da golf: probabilmente il primo nel suo genere, ma sicuramente il migliore.

Super Meat Boy Forever

Un nome questo ormai conosciuto ai più. Il Team Meat è tornato e promette di rovinare i nostri pad a più non posso. Con Super Meat Boy Forever verremo messi dinanzi a sfide sempre più complesse ogni volta che finiremo un livello, con uno schema di controlli rinnovato e migliorato in tutto e per tutto, così come nuove interessanti abilità.

Mulaka

Pronto a far parlare di sé grazie ad una componente artistica ed un set di animazioni di spicco, Mulaka è un action-adventure sviluppato presso gli studi indipendenti di Lienzo. Dovremo affrontare un cospicuo numero di creature mitologico, tutto condito da puzzle da risolvere e possenti transformazioni. Affascinante è l’ispirazione alla cultura indigena dei Tarahumara, originaria nel nord del Messico.

Shovel Knight: King of Cards

E’ nel 2018 che approderà su Switch l’ultima avventura della saga Shovel Knight Treasure Trove. King of Cards propone quattro nuovi mondi e trenta nuovi livelli, un perfetto omaggio ai classici Metroid e Castlevania, con un pizzico di modernità che rende perfettamente e che accompagna il giocatore in ore ed ore di puro divertimento.

Dragon: Marked for Death

Probabilmente il gioco perfetto per la caratteristica “portatile” di Switch, una produzione indie dal gusto retro che s’incarna in un RPG a scorrimento. La proposta preveda 30 enormi quest da affrontare con quattro classi diverse, senza farsi mancare la possibilità di giocare in co-op e rendere tutto ancora più epico. Ciliegina sulla torta è l’esclusiva temporale per Siwtch, con uscita questa inverno.

Kentucky Route Zero: TV Edition

Ultimo ma non ultimo è Kentucky Route Zero, per molti uno dei titoli più belli e di spessore di sempre. Con l’arrivo dell’attesissimo quinto atto, ecco che questa meravigliosa avventura grafica si proietta nel mondo delle console, approdando su Switch durante la prima fase del 2018. Uno stile unico e spettacolare, sorretto a pari passo da una sceneggiatura indimenticabile che si sposa a pennello con la struttura episodica.

Altri articoli in Speciali

Project Zomboid – Senza alcuna via di scampo

Alessandro Guida8 novembre 2017

[SPECIALE] Warframe Vs Destiny: uno scontro alla pari?

Alessandro Niro3 novembre 2017

Sotto il segno del Pixel – I giochi più attesi di Novembre 2017

Lorenzo Prattico3 novembre 2017

Biomutant, tutto ciò che sappiamo – Furetti mutanti in un open world

Domenico De Martino30 ottobre 2017

Wolfenstein: storia di una guerra che colpisce dritta il cuore dei giocatori

Antonio Salvatore Bosco26 ottobre 2017

Star Citizen – Road to Alpha 3.0 – Parte 2

Alessandro Guida24 ottobre 2017