News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Sono sempre in crescita i cacciatori di Platino su Playstation, e ciò che li accomuna spesso, è che durante la scalata ci si incappa in qualche problematico Trofeo, il quale richiede una certa fortuna, bravura, ma soprattutto molta pazienza per sbloccarlo.

Tuttavia sembra che in NieR: Automata, questa problematica non si presenterà, poiché nel momento in cui ci si potrebbe incorrere in un Trofeo più che impegnativo, questo lo si potrà direttamente acquistare dal menù di gioco, andando quindi a saltare tutta la parte ardua per sbloccarlo, evitando quindi di sporcarsi le mani.

Trofeo

Si tratta di una feature mai vista prima, scoperta per puro caso da un videogiocatore che sul portale Reddit conferma tale componente. A questo punto, penserete che per sbloccare ogni singolo Trofeo, bisognerà tirare fuori il portafoglio. E invece il bello è proprio questo, non ci saranno microtransazioni con soldi reali, basteranno quelli ottenuti nel gioco.

È giusto anche informarvi che non si tratta di un Rumor o di una Fake News, è tutto vero e la cosa è stata confermata anche dalla stessa Square Enix. Inoltre, in alto all’articolo troverete il video che mostra la feature in azione.

Altri articoli in News

PlayerUnknown’s Battleground, nuove armi e molto altro nell’aggiornamento 1.0

Chiara Parisi22 novembre 2017

Le casse premio uguali al gioco d’azzardo? La commissione in Belgio dice di sì

Federico Peres22 novembre 2017

Assassin’s Creed: Origins, disponibile la seconda Prova degli Dei

Chiara Parisi21 novembre 2017

Brutal Legend gratuito su Humble Bundle

Federico Peres21 novembre 2017

Warhammer Vermintide II: pubblicata la descrizione del Chaos Marauder

Federico Peres21 novembre 2017

La Collector’s Edition di Monster Hunter World è disponibile su Amazon

Federico Peres21 novembre 2017