12H DI LIVE PER FESTEGGIARE I 100 ISCRITTI! | OGGI alle 21:30

OGNI ORA UN GIVEAWAY! PC, XBOXONE, PS4. NESSUNO ESCLUSO!

Ms. Marvel arriva sulla copertina di The Village Voice

Anteprime
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Kamala Khan è la nuova Ms. Marvel creata dagli editori Sana Amanat e Stephen Wacker oltre che dagli scrittori G. Willow Wilson e dal disegnatore Adrian Alphona. Kamala è stata la nuova Ms. Marvel già da dopo l’evento ” Infinity ” quando oramai Carol Denvers aveva da un po’ lasciato il titolo e il costume di Ms. Marvel per prendere definitivamente quello di Capitan Marvel. Questa nuova e molto più giovane Ms. Marvel è la prima eroina musulmana dell’Universo Marvel, ma non è stato solo questo a decretare il successo di Kamala come supereroina.

140403_books_captainmarvelmsmarvel-jpg-crop-original-original

La definizione migliore per riassumere e capire questo successo è proprio il titolo che accompagna la copertina su cui compare Ms. Marvel nel nuovo numero di ” The Village Voice “, il settimanale newyorchese: ” La supereroina per i nostri tempi!“.

Kamala Khan è infatti un personaggio che rispecchia appieno le insicurezze dei giovani di oggi non solo per il suo essere una musulmana in occidente, ma perchè è costretta a nascondere segreti ai suoi genitori e ai suoi amici e si trova ad dover affrontare il tema della crescita e della maturità in concomitanza con l’insorgere del suo patrimonio inumano e quindi dei suoi poteri.

Tutto questo viene raccontato con uno stile fresco e divertente, uno stile di disegno e di storytelling che ha portato molto successo alla testata e al personaggio. La prima ha infatti vinto prestigiosi premi come l’Hugo Award e riscosso molto successo anche all’Angouleme International, la seconda è invece riuscita a guadagnarsi il suo posto nell’universo Marvel, arrivando ad entrare ( e poi ad abbandonare) il gruppo degli Avengers.

Oltre a rappresentare i giovani e le minoranze, Kamala rappresenta anche le donne e le supereroine di nuova generazione, costrette a dover costruire il proprio futuro, facendo attenzione a non deludere le aspettative che le persone che hanno indossato la sua maschera prima di lei hanno, per così dire, stabilito. Proprio per il suo essere un personaggio femminile tanto significativo, rivoluzionario ma comunque di successo, J. Howard Miller, l’illustratore di ” The Village Voice “, l’ha rappresentata nelle famosa posa che nell’immaginario collettivo è quella di Rosie The Riveter quando dice ” We can do it! ” (Possiamo farlo!).

village-voice-marvel

Oltre alla copertina il settimanale ha dedicato a Kamala anche un articolo, firmato da Mallika Rao, intitolato ” Ms. Marvel will save you now“. L’articolo include alcune dichiarazioni degli autori Sana Amanat and G. Willow Wilson e parla del ” nuovo ed inclusivo mondo dei fumetti ” che sta vedendo una nuova generazione di personaggi non-caucasici e non-maschili venire accettati dai fan. L’articolo si sofferma in oltre sul fatto che, se è vero che il mondo del fumetto è ancora dominato da autori bianchi e maschi, il mondo del fumetto sembra rendersi conto di quanto ciò non sia davvero convincente nel 2016.

champs_featured

Dopo aver lasciato gli Avengers, Ms. Marvel/Kamala Khan fonderà ed entrerà a far parte del gruppo di ( Nuovi!) Champions, insieme a Nova, la figlia di Visione, Hulk e Spider-Man (Miles Morales),  proprio per questo, oltre alla sua testata, appunto ” Ms. Marvel ” scritta da Wilson, Mirka Andolfo, Adrian Alphona e altri, Ms. Marvel comparirà anche nella testata Marvel “Champions” scritta da Mark Waid e illustrata da Humberto Ramos.

Altri articoli in Anteprime

Darth Maul: Sons of Dathomir - Cover

Darth Maul: Figlio di Dathomir, la Recensione – NO SPOILER

Vito Fabrizio Brugnola5 agosto 2017

Incontra la resistenza su Secret Empire #1: ANTEPRIMA

Matteo Gatta9 aprile 2017

Prometheus: Fire and Stone, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella23 marzo 2017

Thief of Thieves, il vero Re dei Ladri – La Recensione

Andrea Prosperi16 marzo 2017

La Madonna del Pellini di Rivière & Federici – La Recensione

Imma Marzovilli14 marzo 2017
dampyr 204 bloodywood

Anteprima Dampyr 204: in arrivo Bloodywood, dal 3 marzo in edicola

Claudia Padalino24 febbraio 2017