News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Una delle sorprese più inaspettate dell’E3 2017 è stata senz’altro l’annuncio di Monster Hunter World alla conferenza Sony. Presentato con una demo di 25 minuti, che per completezza vi riportiamo in cima all’articolo, questo capitolo segna il ritorno della storica saga su Playstation ma arriverà anche su Xbox One e su PC.

I giocatori PC però dovranno aspettare qualche mese in più per poter mettere mano sul titolo e Ryozo Tsujimoto, il producer di Capcom, ha spiegato che è stata una decisione presa per dare agli sviluppatori il tempo necessario ad ottimizzare l’esperienza di gioco per le configurazioni più elevate.

E’ solo una questione di risorse e di forza lavoro. Stiamo sviluppando il gioco con il nostro team interno di Capcom, ad Osaka – il Monster Hunter team. Non abbiamo lavorato molto sul fronte PC prima che ce ne occupassimo internamente, quindi stiamo solo chiedendo un po’ più di tempo per una versione ottimizzata e messa a punto. Tutti hanno una loro configurazione personalizzata su PC, dobbiamo capire cosa fare per ottimizzare la versione PC nel miglior modo possibile” dichiara Tsujimoto.

Se l’attesa porterà ad avere una qualità maggiore, non avremmo problemi a portare un po’ di pazienza.

Tsujimoto ha anche dichiarato che anche Monster Hunter World, come accaduto con gli scorsi capitoli della serie, avrà un costante e duraturo supporto post lancio, con cui verranno introdotte delle novità come per esempio, delle quest-evento a tempo limitato.

Monster Hunter World resterà fedele alla tradizione della saga, con qualche adattamento al gusto occidentale. L’esplorazione sarà fondamentale soprattutto grazie alla presenza di un mondo vivo e vario con moltissime creature da cacciare. Ci sarà sia la modalità a giocatore singolo che multiplayer il quale andrà, per la prima volta, ad unire l’utenza occidentale con quella giapponese.

Vi ricordiamo che Monster Hunter World è atteso per i primi mesi del 2018. Restate con noi per ulteriori dettagli.

Altri articoli in News

Medievil: il grande ritorno su PlayStation 4

Chiara Parisi10 dicembre 2017

Bayonetta 3, presentato ai Game Awards il teaser e altre novità

Chiara Parisi8 dicembre 2017

Monster Hunter World, tutti i dettagli sulla Beta su Ps4

Chiara Parisi8 dicembre 2017

The Game Awards, annunciati i nuovi presentatori

Chiara Parisi7 dicembre 2017

Assassin’s Creed IV: Black Flag e World in Conflict in regalo con Uplay

Chiara Parisi6 dicembre 2017

Il remake 3D di Secret of Mana avrà una distribuzione fisica molto limitata

Matteo Ivaldi5 dicembre 2017