News
Lorenzo Prattico
Concepito davanti Monkey Island, sopravvivo grazie al sushi, al kebab e all'immensa gioia del sapere che chi preferisce il settimo Final Fantasy all'ottavo, prima o poi, morirà.

Concepito davanti Monkey Island, sopravvivo grazie al sushi, al kebab e all'immensa gioia del sapere che chi preferisce il settimo Final Fantasy all'ottavo, prima o poi, morirà.

Microsoft come Gardaland.

Alla conferenza dell’E3 di ieri sera, seguita in live dalla redazione, Microsoft ci ha proposto un pacchetto davvero vasto di esperienze, molte spettacolari, molte nella norma, molte meh: un Blue Tornado di emozioni.

È passato un anno dall’annuncio dell’Xbox Project ScorpioMicrosoft ci ha abituati a conferenze da novanta minuti, ma oggi sforerà: la carne al fuoco è così tanta che c’è appena il tempo di far parlare Phil Spencer. Per la gioia di chi si è stancato delle conferenze fatte solo di discorsoni (Si EA, è inutile che fai finta di non sentire) saranno quasi due ore unicamente di gameplay e trailer.

Quando i tornelli si alzano, il Blue Tornado comincia a correre sui binari in una salita lenta, ma adrenalinica in potenza: nella stessa maniera Microsoft presenta Xbox One Scorpio.

La console ha finalmente una forma e una data di lancio: la forma è quella più anonima di sempre e la data di lancio è il 7 Novembre. Nulla di nuovo sul fronte prezzo, ma da fonti esterne pare fissato a 499,00 $.

Xbox One X

6 terabyte di potenza, 4k nativo, la console più potente del mercato: è strano essere tornati negli anni ’80 quando, per console migliore, si intendeva unicamente ”più forte”. Ed è ancora più strano che, a proporre la potenza come unico fattore innovativo, sia la Microsoft, una dei leader mondiali nel settore PC: una console non sarà mai potente come un computer uscito anche solo due mesi dopo…e allora è più vincente un approccio alla Nintendo che punta su un gameplay innovativo o quello del vecchio Zio Phil? Vedremo.

Dopo la salita, le carozze di Gardaland schizzano a più di 80 kilometri all’ora in una discesa che dura meno di tre secondi: le esclusive sono tante e presentate una dopo l’altra, senza neanche il tempo di prendere fiato.

Scopriamo quindi Forza Motorsport 7, che arriverà il 3 ottobre, e vanta una grafica spettacolare di risoluzione 4k e 60fps. Il parco auto potrà contare su oltre 700 veicoli e per Turn10 sono solo applausi.

4A Games presenta Metro Exodus: nel momento in cui il protagonista accende l’iconico zippo-proiettile si sfiora l’innamoramento di massa: nel 2018, resistete.

Fine della discesa: Assasin’s creed Origins si presenta con un gameplay in Egitto e sembra che la voglia e l’impegno  di riportare veramente in auge la serie ci siano. Trama sei tu? Stai tornando?

Una freccia tirata in prima persona e un salto al rallenty  per prendere la mira prima di atterrare hanno rischiato di far cadere le impalcature dagli applausi.

E si arriva ai binari a spirale: il blue tornado corre su e giù per tre rampe, uno dei suoi pezzi forti. Microsoft deve davvero adorare l’attrazione italiana perché presenta, in ordine, le seguenti esclusive:

State of Decay 2, senza ancora una finestra di lancio (anche se dovrebbe essere intorno alla prossima Primavera), ma con delle dinamiche e una violenza davvero interessanti.

Scavenger  presenta The Darwin Project per PC e Xbox One: un fps multiplayer con una cotta neanche troppo segreta per Overwatch.

The Last Night si rivela in un nuovo trailer, un’ambientazione cyberpunk alla Blade Runner e uno stile grafico davvero unico: non si sa ancora molto ma cominciate a pensare ad un pre-order.

Nel mega schermo appare Goku e i fan di Toriyama si abbracciano: Dragon Ball FighterZ è qui. Il picchiaduro 2.5D sviluppato da Arc System Works non ha ancora una finestra di lancio e non sembra proporre nulla di veramente innovativo. Ma teoricamente, gli amanti dei Super Sayan nelle ultime file starebbero ancora in alto a festeggiare. Beati loro.

Pearl Abyss alza le tende su Black Desert su Xbox OneMMORPG sviluppato finora solo per PC, arriverà il 7 novembre sulle console Microsoft. Non siamo nè troppo sù nè troppo giù ma abbiamo le mani in alto e gridiamo.

La parte più bella di quelle montagne russe è il giro della morte a velocità supersonica e alla Microsoft che arriva adesso:

Terry Crews ci presenta nella maniera più coatta possibile Crackdown 3: esplosioni a catena e macchine sollevate a mani nude tornano in 4k per una delle saghe più iconiche in casa Microsoft, il 7 Novembre metteteci le grinfie sopra.

God Eater è lieta di presentare MAMMA MIA CODE VEIN. Un futuro distopico, un’avventura contro il tempo e un supporto potenziato per Xbox One S. Cosa apettate?

Siamo arrivati ad uno dei punti che più ha appassionato noi della redazione nella nostra corsa videoludica: Sea of Thieves arriverà finalmente nei primi del 2018.
Il gioco viene presentato con uno dei gameplay più lunghi della conferenza, onore più che meritato dalla Rare (ci sei mancata mamma), che sembra aver fatto maturare il gioco in maniera incredibile dal primo annuncio di un anno fa.

Poi, si scende, anche se per poco: Super Lucky’s Tale, già presentato su Steam, è un platform cartoon a cui Crash ride in faccia

Tra il pubblico cala il silenzio.

Ma poi, per fortuna, si torna a volare fino alla fine:

L’ombra della Guerra fa felici tutti: nel gameplay presentato Microsoft fa capitanare truppe orchesche al giocatore, guidandole all’assalto di una fortezza, presenta un combat system orgasmico e una fluidità delle animazioni veramente deliziosa… Si, è un si.

Life is Strange: Before the Storm vale come prequel di quel capolavoro che ci fece tanto commuovere, uscirà a episodi, e noi, come anche voi, li giocheremo tutti, promettete.

Life is Strange: Before the Storm

Vi risparmiamo il delirante ”Minecraft in 4k”, assolutamente non necessario e indietro anni luce rispetto alle mod per PC, ma vi facciamo rallegrare con Cuphead, il platform cartoon anni ’30 alla Max Fleischer: un must, dal 29 settembre.

Ultima chicca: Xbox One S retrocompatibile con tutti i prodotti xbox mai creati. #SoloSorrisi

E per finire, le montagne russe hanno la loro corsa spezza collo: il gameplay reveal di Anthem, la nuova IP Bioware intravista durante l’EA Conference.

Sarà un action RPG multiplayer dove dei particolari esoscheletri, i Javelin, saranno le nostre armature in un mondo open world con una varietà di biomi e una tale vitalità degli ecosistemi da lasciarvi a bocca aperta.

Se l’ultimo Mass Effect non vi aveva convinto e vi chiedevate perché, ora avete la risposta: Bioware stava lavorando a questo.

Altri articoli in News

L’ottava edizione dei G2A Deal è Online con cinque titoli a prezzo stracciato

Chiara Parisi17 novembre 2017

Star Wars Battlefront II, Dice rimuove temporaneamente le microtransazioni

Chiara Parisi17 novembre 2017

Ubisoft aprirà un nuovo studio a Berlino che lavorerà a Far Cry

Federico Peres17 novembre 2017

Rainbow Six Siege, annunciato con un trailer un nuovo operatore.

Chiara Parisi17 novembre 2017

Dynasty Warriors 9: annunciata la data d’uscita in Europa

Federico Peres16 novembre 2017

La Terra di Mezzo: L’ombra della Guerra, nuovi contenuti gratuiti in arrivo

Chiara Parisi16 novembre 2017