Marvel Comics 2016: Promossi e bocciati

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Dicembre è il periodo in cui si tirano le somme, in ogni ambito. Vuoi per le festività che rompono la normale routine lavorativa, vuoi per la chiusura dell’anno “legale”, non si può fare a meno di ragionare in funzione di classifiche, successi, e insuccessi. Ne approfittiamo anche noi di Nerdplanet per analizzare la produzione della Casa delle Idee, attenendoci a ciò che è arrivato in Italia, evitando dunque spoiler per chi non segue le uscite Marvel Comics in diretta dagli States. Iniziamo dunque questa nostra speciale classifica, parlando sia del meglio, ma anche del peggio.

lwwq9q8gcxik9k5jtsq0

  • Visione – Attualmente in Italia è uscito il primo volume, dal sottotitolo “Un po’ peggio di un uomo”, prima parte della miniserie in dodici numeri dedicata al sintezoide di casa Marvel. Assolutamente la rivelazione dell’anno, una serie in grado di sconvolgere l’animo del lettore. Un genere difficilmente visto nell’ambito supereroistico, un thriller che vi terrà col fiato sospeso pagina dopo pagina. Trovate qui la nostra recensione, in grado di fugare ogni dubbio su un acquisto che non è semplicemente consigliato, ma è decisamente obbligato.
  • Doctor Strange – Recuperabile sia in spillati, abbinato alla più che buona serie dedicata a Scarlet, oppure già presente in volumi cartonati, cavalcando l’onda del film uscito lo scorso autunno. Jason Aaron non si limita a Thor, ma ci offre una visione dello stregone supremo decisamente differenti dai canoni, con un Chris Bachalo alle matite che ci mostra un mondo psichedelico, simile a quello di Ditko per alcuni versi, ma decisamente diverso per altri. Una saga emozionante ci condurrà agli “ultimi giorni della magia”, con un intrigo che mancava da tempo in una serie dedicata al Dottore della Marvel.
  • La Potente Thor – Attualmente negli spillati, in coppia con Ercole, continua la saga gestita da Aaron, superando il cinquantesimo capitolo in totale di pubblicazione. Jane Foster continua a stupire, mentre il mistero su cosa abbia reso il Figlio di Odino indegno sembra ormai pronto per essere svelato nei prossimi mesi. Assolutamente promossa questa pubblicazione, che riesce a non stancare nonostante gli anni dall’inizio del ciclo.
  • Spiderman/Deadpool – Pubblicata all’interno del quindicinale del mercenario chiacchierone, unisce i due eroi più divertenti dell’universo Marvel in un continuo team-up, fatto di citazioni di ogni genere, sia alla cultura pop, sia a run storiche di entrambi i personaggi. Una serie che sta stupendo, decisamente preferita a entrambe le serie singole dei due vigilanti in rosso.
  • Lo Stupefacente Antman – Brossuratino bimestrale per l’eroe più piccolo che c’è, un rinnovato Scott Lang che trova piena dimostrazione delle sue potenzialità attraverso la penna di Spencer. Una storia che vive di commedia e di trash, risultando divertente, imprevedibile, e con quel qualcosa in più che può dare solo chi riesce a non prendersi troppo sul serio. Com’è essere un eroe in un mondo così tecnologico? Scott ci aiuta a scoprirlo, nel tipico caos della sua vita!

all-new-all-different-marvel

Ma come già detto, in un anno non esistono solamente successi, ma per forza di cose anche delusioni, più o meno forti. Analizziamola nella seconda parte di questo nostro speciale, dove citeremo solo serie ancora in corso, evitando di parlare di serie già concluse in patria per mancanza di pubblico.

  • Squadrone Supremo – Presente nello spillato “I Nuovissimi Avengers”, partita con le migliori premesse, non riesce affatto a brillare in questi primi mesi antecedenti al grande stravolgimento che arriverà in Civil War II. Tolto il primo numero, con la morte del principe degli abissi, Namor, non rimane nulla di memorabile. Occasione persa.
  • Incredibili Avengers – Spillato dedicato dal nome omonimo, la Squadra Unione di Steve Rogers fatica fin dai primi capitoli, perdendo fin da subito l’Uomo Ragno (perchè inserirlo per quattro pagine?), e rimanendo con una narrazione lenta, pressoché ferma, succube di Standoff, e ancora nel limbo in attesa di Civil War II. Colpa dei Crossover? Bocciata ma con riserva.
  • Invincibile Iron Man – Nell’omonima pubblicazione, non brilla. Sicuramente meglio della precedente gestione, ma pur sempre sottotono. Da un autore affermato come Bendis ci si aspetta decisamente di più. Civil War sarà il campo di prova definitivo, ma per ora sicuramente bocciato.
  • Howling Commandos of S.H.I.E.L.D. – presente nel brossurato Agents of S.H.I.E.L.D. con la serie omonima e con Mockingbird, una testata con decisamente poco senso. Personaggi alla rinfusa, uniti dalla comune caratteristica della mostruosità. Un vero peccato con personaggi come Dum Dum Dugan.
  • Silk – Presente nella testata dell’Uomo Ragno, non spicca, con una narrazione decisamente lenta, per un personaggio che ha conquistato fin da subito il favore dei lettori. Non si intravede una direzione. Forse in attesa di maggiori “direttive” dalla testata The Amazing Spiderman, collante di tutto l’universo di pubblicazioni ragnesche?

Chiudiamo dunque così il nostro speciale. Vi rimandiamo ai prossimi mesi, per fare nuovamente il punto, sia in vista della Guerra Civile, sia del prossimo rilancio Marvel Now, iniziato negli States lo scorso autunno.

 

Altri articoli in Fumetti

Sergio Bonelli Editore – Le novità di Lucca Comics & Games annunciate per Tex

Gerardo Americo20 settembre 2017
zerocalcare header cover bao

Zerocalcare, vincitore dei Macchianera Awards, torna con Macerie Prime

Claudia Padalino19 settembre 2017

Samuel Spano e Davide La Rosa insieme per un nuovo fumetto

Claudia Padalino18 settembre 2017
volt 5 cover header

Volt, che vita di Mecha! n° 5 – La recensione NO SPOILER

Claudia Padalino18 settembre 2017

American Monster – La Recensione

Andrea Prosperi15 settembre 2017
romics shawn martinbrough thief of thieves saldapress

Romics d’oro a Shawn Martinbrough. L’autore ospite per Saldapress

Claudia Padalino14 settembre 2017