Man Of Steel – In fase di sviluppo il SEQUEL

Cinema
Stella Artuso
Classe 1994. Friulana d’origine, barese di nascita e scozzese d’adozione, (ma non lo dite al suo accento, lui è americano e non ammette ragioni!) Stella cresce con la sindrome di Lady Oscar. Si avvicina al mondo nerd in tenera età, complici l’avversione per il rosa e le sfide all’ultimo sangue con un padre che non ammette sconfitte a Max Payne. E a GTA. E a Need for Speed. E…insomma! Un padre che non ammette sconfitte. Ducatista sfegatata, ha una passione per ogni cosa che abbia ruote (biciclette escluse n.d.a) ed è affetta da bibliomania incurabile. È molto probabile che muoia seppellita dai suoi stessi libri o per una battuta al momento sbagliato e ad una persona sbagliata.

Classe 1994. Friulana d’origine, barese di nascita e scozzese d’adozione, (ma non lo dite al suo accento, lui è americano e non ammette ragioni!) Stella cresce con la sindrome di Lady Oscar. Si avvicina al mondo nerd in tenera età, complici l’avversione per il rosa e le sfide all’ultimo sangue con un padre che non ammette sconfitte a Max Payne. E a GTA. E a Need for Speed. E…insomma! Un padre che non ammette sconfitte. Ducatista sfegatata, ha una passione per ogni cosa che abbia ruote (biciclette escluse n.d.a) ed è affetta da bibliomania incurabile. È molto probabile che muoia seppellita dai suoi stessi libri o per una battuta al momento sbagliato e ad una persona sbagliata.

Rumours recenti lasciano intendere che il sequel di Man of Steel sia entrato in fase di sviluppo “attiva”.
Questo almeno è quanto ha lasciato intendere il sito The Wrap.

Superman sembra essere, per una fonte vicina al progetto “una priorità assoluta per lo studio” e
“… l’ottenere il giusto personaggio per il pubblico davvero importante”.
Lo studio è peraltro impegnato in una serie di altri cinecomics quali Wonder Woman e The Justice League. Senza contare l’uscita di Suicide Squad negli US la scorsa settimana, che, (solo nel primo weekend) ha portato un incasso di più di 135 milioni di dollari a dispetto delle critiche; il che l’ha reso di fatto il terzo film col maggior incasso dell’anno.

La notizia del sequel di Man of Steel, renderà sicuramente felici tutti i suoi fan, ma occhio a non farsi prendere dall’entusiasmo. Già una volta si era parlato di un sequel per poi risolversi tutto in un nulla di fatto, perciò meglio andarci con i piedi di piombo. Tuttavia il fatto che possa esserci lo spazio per uno stand-alone su Superman e su Batman fa ben sperare.

E viste le recensioni più che positive su Henry Cavill in Dawn of Justice non ci resta che aspettare e sperare che la Warner Bros decida di dare una nuova chance ad uno dei supereroi più famosi del mondo dei fumetti.

Incrociamo le dita!

Altri articoli in Cinema

Black Panther: quali saranno le motivazioni di Klaue?

Alessio Lonigro17 ottobre 2017

Thor: Ragnarok: Lady Sif ci sarà o no?

Alessio Lonigro17 ottobre 2017
Charlie’s Angeles Logo

Charlie’s Angeles: nel reboot Kristen Stewart e Lupita Nyong’o

Nicoletta Salvi16 ottobre 2017

Blade Runner 2049: Jared Leto conoscerebbe la verità su Rick Deckard

Angelo Tartarella16 ottobre 2017

Annabelle: Creation supera i 300 milioni al box office mondiale

Angelo Tartarella16 ottobre 2017

Happy Death Day batte Blade Runner 2049 al box office americano

Angelo Tartarella16 ottobre 2017