Mafia III: si gestiranno i giri di prostituzione, ma senza usufruirne

News
Maria Elena Sirio
Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Nella New Bordeaux di Mafia III i divertimenti non mancheranno e il protagonista, Lincoln Clay, dovrà saperli gestire appieno per far crescere il suo impero criminale.

Tra le varie attività saranno presenti anche alcuni giri di prostituzione, che Clay dovrà espandere e controllare al meglio, ma senza mescolare il dovere con il piacere. Il protagonista, infatti, non potrà usufruire dei servizi delle sue “dipendenti”.

A spiegarlo è il creative director di Hangar 13, Haden Blackman:

“All’inizio dello sviluppo, abbiamo deciso che qualunque cosa avesse fatto Lincoln sarebbe stata tesa a distruggere la mafia italiana o a far crescere la propria famiglia criminaleQuindi, sebbene il giocatore possa acquisire il controllo dei diversi racket di prostituzione in giro per la città, Lincoln non ha né il tempo né il desiderio di approfittarne”.

Mafia III sarà disponibile a partire dal 7 ottobre su Playstation 4, Xbox One e PC.

Altri articoli in News

[RUMOR] Pokémon su Switch: ecco i possibili Starter di ottava generazione

Antonio Salvatore Bosco21 febbraio 2018

Dragon Ball FighterZ: ecco le prime immagini ufficiali per Broly e Bardak

Francesco Damiani21 febbraio 2018

Bornout Paradise è pronto a tornare su console next gen

Francesco Damiani21 febbraio 2018

Death Stranding: Kojima sta pianificando qualcosa per l’E3 2018

Francesco Damiani21 febbraio 2018

Diablo III arriverà su Nintendo Switch nei primi mesi del 2019?

Francesco Damiani20 febbraio 2018

Playstation Plus: la lineup dei giochi di Marzo “sarà la migliore” sin dalla nascita del servizio

Antonio Salvatore Bosco20 febbraio 2018