La Top 10 dei migliori Anime del 2016

Serie TV
Alessandro d'Amito
Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.
@Siberian89

Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.

Questo 2016 sta arrivando alla fine ed è giunto il momento di tirare le somme per i migliori anime dell’anno. Vi proponiamo quindi una top 10 delle migliori serie anime andate in onda nel 2016, rigorosamente in ordine sparso.

Erased – Boku dake ga inai machi

feature-01-9

Iniziamo con Erased (titolo originale Boku dake ga inai machi), serie thriller tratta dall’omonimo manga di Kei Sanbe e prodotto da A-1 Pictures.

Satoru Fujinuma è un aspirante mangaka con un dono particolare: quando si presenta una situazione strana o una tragedia imminente, il ragazzo si trova a rivivere la stessa situazione fino a quando non riesce a correggerla. Questa strana occorrenza, nominata Revival, si ritorcerà contro il protagonista come non mai quando vedrà morire la madre tra le sue braccia, catapultandolo all’epoca in cui frequentava la scuola elementare.

Un giallo con elementi di sovrannaturale alla “The Butterfly Effect“, intrigante e dal design un po’ retro, appassiona durante i suoi 12 episodi e culmina in un finale quasi alla Death Note. Il manga è edito in italia da Star Comics, conta otto volumi in totale ed è attualmente in corso.

Yuri!!! on Ice

jp3asmi

Cambiamo completamente argomento con lo spokon Yuri!! on Ice, serie anime originale prodotta da MAPPA.

Ispirata a pattinatori di figura realmente esistenti, la serie parla di Yuri Karsuki, pattinatore giapponese professionista che finisce con l’essere allenato da Victor Nikiforov, giovanissima leggenda del pattinaggio mondiale. La cosa suscita diverse gelosie e accende le rivalità di diversi pattinatori concorrenti, che si daranno battaglia a colpi di coreografie sul ghiaccio per stabilire chi sia il migliore.

Molto apprezzata soprattutto dal pubblico femminile per via dell’incoraggiamento a scorgere relazioni e rapporti al limite dello yaoi tra qualsiasi personaggio, la prima stagione di 12 episodi si è recentemente conclusa e ne è già stata annunciata una seconda.

Orange

orange-subbed

Continuiamo con un altro anime per ragazze, questa volta uno shojo sovrannaturale tratto dall’omonimo manga di Ichigo Takano: Orange, prodotto da TMS Entertainment e Telecom Animation Film.

La liceale Naho Takamiya riceve un giorno una lettera dalla se stessa del futuro, in cui ammette di avere molti rimpianti a cui vorrebbe rimediare. In particolare, la lettera verte su Kakeru, nuovo ragazzo aggiuntosi alla sua classe, che a dieci anni di distanza non sarà più in vita.

L’anime, composto da 12 episodi, è piuttosto scorrevole e interessante, pur ricalcando i classici luoghi comuni degli shojo, eppur si perde un po’ verso la conclusione. Il manga da cui è tratto è edito in Italia da Flashbook, che ha pubblicato tutti i cinque volumi di cui è composto.

My Hero Academia – Boku no hīrō akademia

mha_kabegami_a

Ma quest’anno non ha solo anime per ragazze, ma anche per maschietti e questo è il caso di My Hero Academia (titolo originale Boku no hīrō akademia), tratto dall’omonimo manga di Kōhei Horikoshi.

In un mondo dove è diventato comune avere dei superpoteri, Izuku Midoriya è un ragazzo delle medie appartenente alla rarissima categoria che ne è privo. Preso in giro dai coetanei, Izuku non si arrende e continua ad inseguire il sogno di diventare un eroe, fino addirittura a conoscere All Might, il più potente eroe mai esistito.

Shonen di 13 episodi prodotto da Bones, la serie fonde i tratti distintivi degli anime con la cultura supereroistica americana in un prodotto sicuramente interessante. Il manga è edito in Italia dalla Star Comics ed è attualmente in corso.

Kuromukuro

gm03epltew

Serie anime originale, nata per festeggiare il quindicesimo anniversario dello studio P.A.Works, Kuromukuro (tradotto Reliquia Nera) è un altro bel prodotto del 2016, adatto ad entrambi i sessi.

In un presente vicino al nostro, la Terra viene attaccata da strani alieni corazzati, mettendo il mondo facilmente in ginocchio mentre lo scandagliano alla ricerca di non si sa cosa. Durante l’attacco ad una struttura delle Nazioni Unite il samurai Kennosuke Tokisada Oma si risveglia da una strana reliquia e, insieme a Yukina Shirahane, figlia del capo-laboratorio, combatterà l’invasione a bordo di un enorme robot.

Distinta da un’ottima caratterizzazione e dall’approccio molto realistico agli eventi, questa serie di 26 episodi rivoluziona il genere dei robottoni. Con animazioni fluide, anche se fastidiose nei combattimenti per via dei modelli in computer grafica, e relazioni tra i personaggi create naturalmente, l’anime si merita di essere in questa lista nonostante perda qualche colpo sul finale.

Days

days-anime-screenshot-wallpaper

Ritorniamo su anime in tema sportivo con Days, serie sul calcio tratta dal manga di Tsuyoshi Yasuda e prodotta da MAPPA.

La serie ci parla di Tsukushi Tsukamoto, ragazzo timido e maldestro che non ha mai toccato un pallone in vita sua. Dopo aver giocato, per puro caso, con Jin Kazama ed essersi divertito come non mai, Tsukamoto decide di entrare nel club calcistico della sua scuola. Dopo un iniziale rifiuto, il ragazzo inizia ad allenarsi talmente tanto da diventare un membro fondamentale della formazione titolare.

Goffa e maldestra come il suo protagonista, la serie riesce a farsi amare per la sua incredibile mancanza di senso. Per quanto sia un anime sul calcio, viene a mala pena mostrata un’intera partita nel giro dei 24 episodi di cui è composta. Tra personaggi inesistenti e episodi mal confezionati, non si può non affezionarsi al protagonista. Mentre il manga è ancora inedito in Italia, l’anime è andato in onda in simulcast su VVVVID e ne è già stata annunciata una seconda stagione.

Haikyuu!! Season 3 – Karasuno Koukou vs Shiratorizawa Gakuen Koukou

maxresdefault

Passiamo ora alla terza stagione di uno degli anime più amati e seguiti degli ultimi anni: lo spokon sulla pallavolo Haikyuu!!, tratto dall’omonimo manga di Haruichi Furudate.

Questa terza stagione di 10 episodi, seguito di due anime da 25, tratta esclusivamente della partita tra la Karasuno e la Shiratorizawa, finale del torneo tra scuole superiori che deciderà quale delle due squadre rappresenterà la regione al torneo nazionale.

Dai ritmi serrati e dalle continue emozioni, la stagione lavora su un’intera squadra di personaggi e sull’affetto costruito nel corso dell’intera serie, guidando lo spettatore tra infarti e esultanze fino all’ultimo punto.Non si hanno ancora notizie su un’eventuale quarta stagione, probabilmente non troppo vicina, mentre il manga è tutt’ora in corso ed è edito in Italia da Star Comics.

Mobile Suit Gundam: Ironblooded Orphans Season 2

maxresdefault-1

A proposito di nuove stagioni, non può non essere in questa lista la seconda di Mobile Suit Gundam Ironblooded Orphans, anime della Sunrise cui stiamo recensendo ogni puntata.

Tutt’ora in corso, questa stagione è la diretta continua delle prime 25 puntate, andate in onda a partire dallo scorso anno, ed è una vera e propria ventata d’aria fresca per il franchise di Gundam. Più incentrata sulla politica e più cruenta delle ultime serie prodotte, Ironblooded Orphans ha sede nella Post Disaster Era, linea temporale esclusiva di questa stagione. Protagonista indiscussa è la Brigata Tekka, forza militare nata su Marte dalle ceneri della CGS grazie agli sforzi degli orfani sfruttati dalla precedente organizzazione.

Violenta, cruda e atipica, Ironblooded Orphans è una serie di Gundam che vale la pena vedere. Anime orginale, trasmesso in simulcast da VVVVID, ha recentemente ispirato un manga in pubblicazione in madre patria.

Un marzo da leoni – 3-gatsu no raion

main_3lion_still_02_c045-1

Arriviamo ad un’altra serie attualmente ancora in corso che ha fatto della particolarità il suo cavallo di battaglia: Un marzo da leoni (titolo originale 3-gatsu no raion), anime tratto dall’omonimo manga di Chika Umino.

La serie, estremamente fedele al materiale originale, narra della vita di Rei Kiriyama, giocatore professionista di Shogi (gioco giapponese simile agli scacchi) a soli diciassette anni. Contornato di tragedie e di rapporti umani, Rei vive da solo a Tokyo, sforzandosi di essere indipendente e di non essere di peso a nessuno ma finendo con il conoscere persone che, in un modo o nell’altro, apriranno il suo cuore.

Slice of life dai tratti particolari e da puntate brevi e intensi, la serie è composta da 22 episodi ed è attualmente trasmessa in simulcast da VVVVID. Il manga da cui è tratto è invece pubblicato da Planet Manga, la cui edizione è arrivata al pari con quella nipponica. Se vi piacciono storie sentimentali strappalacrime, non necessariamente d’amore, avete trovato l’anime che fa per voi.

Voltron: Legendary Defender

maxresdefault-2

Concludiamo con una serie quasi fuori categoria ma che non poteva non essere citata: Voltron Legendary Defender prodotto da Netflix.

Animata da Dreamworks, Voltron Legendary Defender non è il semplice remake di quel minestrone di roba arrivato da noi come Voltron, ma una vera e propria nuova serie basata sul mito creato da essa. Pescando a piene mani da Golion, rimodernando e avvicinando al gusto americano quello che era un classico dei robottoni giapponesi, Dreamworks confeziona una serie da 11 episodi (12 considerando che il primo è doppio) esilarante e combattiva che riesce a giocare con quelle che erano (e sono) le colonne portanti delle serie robotiche.

Annunciata già una seconda stagione, Voltron Legendary Defender è disponibile solo su Netfilx ed è una serie animata che merita sicuramente di essere vista, a prescindere dal fatto che conosciate o meno Golion o la nostra vecchia serie di Voltron.

E con questo abbiamo concluso la lista dei dieci anime più belli ed interessanti del 2016. Attendiamo speranzosi le nuove serie che il 2017 ha in serbo per noi ma, nel frattempo, fateci sapere quali sono state i vostri anime preferiti di quest’anno e cosa attendete con impazienza per il prossimo.

Altri articoli in Serie TV

David Tennant: il cacciatore di zombie e Paperon de’ Paperoni parla del Tredicesimo Dottore

Rachele Innocenti23 luglio 2017

Doctor Who: Mark Gatiss annuncia al SDCC che sarà nello Speciale di Natale

Rachele Innocenti23 luglio 2017

The Flash: aggiunti nuovi membri al cast per la quarta stagione

Alessio Meneghini23 luglio 2017

Stranger Things stagione 2 – Rilasciato il trailer al Comic Con di San Diego

Roberta Galluzzo23 luglio 2017

Game of Thrones: il nuovo trailer da Comic-Con rivela un ritorno inaspettato

Gloria Graziani22 luglio 2017

American Horror Story – Rivelato il titolo della settima stagione

Gloria Graziani22 luglio 2017