Kojima ha evitato tutti i leak per Death Stranding: come?

News
Maria Elena Sirio
Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

I leak, che spesso svelano prima del tempo titoli importanti in uscita o che devono essere presentati all’E3, sono un incubo per tutti gli sviluppatori. A parlarne, all’interno di un episodio di HideoTube, è stato Hideo Kojima. Quest’ultimo, infatti, è riuscito ad evitare qualsiasi fuga di notizie, anche piccola, riguardo al suo nuovo titolo Death Stranding, arrivando effettivamente a presentarlo all’E3 2016.

I lavori per il gioco sono iniziati nel mese di febbraio, ovvero quando Kojima ha incontrato l’attore Norman Reedus per discutere del progetto. In un mese i due hanno raccolto il materiale con il motion capture infine, di nuovo in una trentina di giorni, hanno montato tutto per l’E3.

Kojima ha supervisionato tutti i lavori, creato il logo e scelto la musica. La Band dei Low Roar, la cui “I’ll Keep Coming” accompagna la sofferenza di Reedus nel trailer di Death Stranding, ha ceduto i diritti della canzone a Sony, ma senza essere messa al corrente riguardo allo scopo che avrebbe avuto: nemmeno loro sapevano per cosa sarebbe stata utilizzata!

Successivamente, Kojima ha reso partecipi del progetto soltanto cinque dipendenti di Sony e, appena arrivato a Los Angeles, avrebbe agito da Ninja esperto: è riuscito ad evitare le foto con i fan, per paura che potessero essere caricate sui social. Gli ultimi momenti prima della conferenza, inoltre, li avrebbe passati in un bagno privato.

Altri articoli in News

Svelati i Games with Gold di Dicembre

Chiara Parisi23 novembre 2017

Ultimo trailer per Black Mirror, avventura grafica in uscita questo mese

Matteo Ivaldi23 novembre 2017

PlayerUnknown’s Battleground, nuove armi e molto altro nell’aggiornamento 1.0

Chiara Parisi22 novembre 2017

Le casse premio uguali al gioco d’azzardo? La commissione in Belgio dice di sì

Federico Peres22 novembre 2017

Assassin’s Creed: Origins, disponibile la seconda Prova degli Dei

Chiara Parisi21 novembre 2017

Brutal Legend gratuito su Humble Bundle

Federico Peres21 novembre 2017