Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX, la Recensione – NO SPOILER

Recensioni
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Kingdom Hearts è la celebre saga videoludica, oramai approdata su console 15 anni fa, creata dal connubio tra Square Enix e Disney Interactive Studios e che vede l’incontro dei due universi, quello Disney e quello di Final Fantasy, altra celebre saga creata dalla Square, in una fantastica avventura adatta a tutte le età e che ha fatto esaltare, appassionare e penare i videogiocatori di tutte le età. Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX è la remastered per Play Station 4 che è stata rilasciata proprio in occasione del 15° anniversario del primo gioco, uscito all’epoca su Play Station 2, e che raccoglie i due capitoli principali e i quattro episodi secondari usciti nel frattempo.

Il destino di un nome

Quando si comincia a giocare una remastered si ha già l’idea di cosa si sta giocando, la trama è infatti già nota a chi ha già giocato i capitoli su console precedenti o, ancora meglio, se è appassionato della saga.

Sora, il nostro protagonista, è un ragazzo che scoprirà di essere il prescelto per usare il Keyblade la chiave capace di aprire e chiudere qualsiasi serratura, oggetto che lo rende il predestinato a salvare i mondi Disney, parte dell’universo governato da Re Topolino, dall’attacco dell’oscurità e degli heartless, suoi figli.

Tutto questo con al fianco Paperino e Pippo, rispettivamente Mago e Cavaliere al servizio di Re Topolino. Lo stesso sovrano che, per tentare egli stesso di salvare il suo reame, scompare dal suo castello senza lasciare indizi, se non l’indicazione per i suoi due amici di trovare e assistere colui che possiede il Keyblade.

Questa è la trama del primo gioco ed è per evitare spoiler a chi non ha ancora conosciuto questa saga che non possiamo raccontare quella degli altri capitoli. A questo punto però sorge la domanda: essendo il gioco originale di 15 anni fa, quali migliorie sono state apportate nella remastered? Qui sorge il problema.

Error 404: patch non trovata

Giocando a Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX si nota subito che il numero di bug e piccoli glitch è leggermente superiore alla norma, questo però non sarebbe un grande problema, alla fine questi non sono d’intralcio al gioco. La giocabilità resta altà e la godibilità del gioco è innagabile, così come è innegabile che le meccaniche di Kingdom Hearts unite ad una trama avvincente, spingano il giocatore ad appassionarsi.

Il problema sorge quando il videogiocatore che si trova a provare questa remastered  è uno di quelli che ha già giocato alla saga, perchè è allora che si renderà conto di qualcosa d’imbarazante: i bug e i glitch sono gli stessi che si possono riscontrare nei giochi originali, con l’aggiunta di qualche problemino tutto nuovo.

E’ queto un problema che è purtroppo capitato con buona parte delle remastered e che spinge puntualmente i consumatori a chiedersi qual è esattamente la funzione di una reamstered se poi questa ha gli stessi problemi dello stesso gioco uscito minimo dieci anni prima. In questa occasione però, parlando di Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX il problema prende una gravità tutta nuova.

Coming (maybe not so) soon

L’attesa per Kingdom Hearts 3 è diventata tanto lunga da essere assorta ad uno stato quasi leggendario, come se in realtà il gioco non fosse stato annunciato (diverse volte, tra l’altro) e la sua attesa fosse solo il frutto della cieca speranza dei fan, ma non è così.

Non è mancato infatti il malcontento on-line quando, su Twitter, l’account ufficiale del gioco ha annunciato l’uscita di Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX in occasione del 15° anniversario del gico (ve lo abbiamo raccontato qui).

Quale potrebbe essere la reazione di uno di questi fan stufi di attendere, trovandosi davanti ad un gioco su cui non è stato fatto nessun aggiustamento rispetto alla versione di 15 anni fa? Certamente non buona.

Detto questo vi consigliamo questa remastered sia se siete fan di Kingdom Hearts, sia se invece volete scoprirne il magico mondo, in entrambi i casi non lasciate che qualche piccolo difettto tecnico vi rovini l’avventura.

Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX

Kingdom Hearts 1.5+2.5 HD ReMIX
8

Trama

9/10

Grafica

7/10

Giocabilità

9/10

Scorrevolezza

9/10

Aspetto tecnico

7/10

Pros

  • Grande scorrevollezza
  • Mondi esplorabili e ben costruiti
  • Ottima costruzione della trama
  • Ottimo uso del mondo Disney
  • Possibilità di giocare su console attuali tutti i KH

Cons

  • Presenza di bug nuovi e uguali a quelli originali
  • Grafica non aggiornata

Altri articoli in Recensioni

Hob, la recensione del puzzle di Runic Games – No Spoiler

Federico Peres10 novembre 2017

Call of Duty: WWII, la Recensione – NO SPOILER

Riccardo Cantù9 novembre 2017

Assassin’s Creed: Origins, La Recensione – NO SPOILER

Riccardo Cantù31 ottobre 2017

Wolfenstein 2: The New Colossus – Recensione, NO SPOILER

Antonio Salvatore Bosco31 ottobre 2017

Super Mario Odyssey, Cap-tura di 10/10 – la recensione, NO SPOILER

Lorenzo Prattico30 ottobre 2017

DESTINY 2 – Analisi della versione PC

Alessandro Guida29 ottobre 2017