Cinema
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Jeff Goldblum, che si prepara ad apparire tra pochissimi giorni sugli schermi cinematografici di tutto il mondo con Thor: Ragnarok nei panni del Gran Maestro, ha rivelato nuovi dettagli sul ritorno del suo personaggio nel franchise di Jurassic World.

Era nel lontano 1997, anno d’uscita di Il mondo perduto – Jurassic Park (secondo capitolo della trilogia che significò l’ingresso trionfale di sauropodi et similia nella cultura di massa) che Goldblum aveva fatto la sua ultima apparizione nei panni dell’eccentrico “caosologo” Ian Malcolm, l’amatissimo matematico e scienziato studioso della teoria del caos. Il suo ritorno in Jurassic World – Il regno distrutto (sequel diretto di Jurassic World, colossal campione d’incassi del 2015) era stato annunciato vivacemente lo scorso aprile, e il produttore Frank Marshall, in un’intervista rilasciata a Slashfilm, aveva suscitato una fervente curiosità con le sue parole a riguardo:

Sono eccitato che sia tornato. Il mondo è cambiato molto da quando Ian Malcolm andò al Jurassic Park, e abbiamo bisogno del suo punto di vista ora più che mai. Ci ha detto della teoria del caos: aveva ragione.

Nella giornata di ieri, in una video-intervista (che trovate in testa alla pagina) sul canale Youtube di Radio Times riguardante l’imminente cinecomic Marvel dedicato al dio del tuono, Goldblum ha lasciato trapelare anche alcuni dettagli sul suo personaggio nel franchise “giurassico”. Vista la sua assenza in Jurassic World e il significativo scarto cronologico tra la prima e la seconda trilogia, uno dei dubbi che verranno sciolti sarà quello riguardante le attività a cui lo scienziato si è dedicato nel frattempo:

Cos’è stato nel frattempo? Ha aperto un Jazz Club, probabilmente, e suona ogni mercoledì in un posto chiamato Rockwell. Lui lo chiama Rockwell.

Quale sarà però il ruolo di Malcolm nella nuova pellicola? Come entrerà in contatto con i nuovi protagonisti? In che modo potrà mettere a frutto le proprie conoscenze e competenze?

[…] potrebbe avere qualcosa da dire riguardo alla presente confluenza di circostanze intorno all’uso e all’abuso della tecnologia. Con un pizzico di ironia pungente e una profonda, saggia ed appassionata convinzione. Potrebbe vestirsi con qualche bel capo scuro, ogni tanto. Occhiali da sole, forse.

Dalla breve descrizione di Goldblum, dunque, il personaggio non sembrerebbe essere mutato più di tanto nelle sue caratteristiche principali, nonostante il lungo tempo trascorso. Inoltre, il suo non sembrerebbe un ruolo secondario, dal momento che si inserisce in uno dei fulcri di riflessione fondamentali della saga, che anche Jurassic World aveva timidamente tentato di abbozzare: i rischi di un utilizzo non etico di enormi potenzialità tecnologiche.

Jurassic World – Il regno distrutto sarà prodotto da Amblin Entertainment, Apaches Entertainment, Legendary Entertainment e Universal Pictures, e vede alla regia J.A.Bayona (The Orphanage, Penny Dreadful, Sette minuti dopo la mezzanotte), che dirigerà basandosi su una sceneggiatura scritta dalla coppia artistica formata da Colin Trevorrow e Derek Connolly (Safety Not Guaranteed, Jurassic World). Il numeroso cast, oltre al ritorno di Goldblum, comprenderà i protagonisti di Jurassic World, interpretati da Chris Pratt e Bryce Dallas Howard, e tra gli altri Ted Levine (Il silenzio degli innocenti, Shutter Island), BD Wong – nei panni del dottor Wu (Gotham, DuckTales, Mr. Robot), James Cromwell (Il miglio verde), Toby Jones (Sherlock, Atomica Bionda), Daniella Pineda (The Detour), Rafe Spall (Black Mirror, Il GGG) e Kamil Lemieszewski (Solo: A Star Wars Story).

La pellicola sarà distribuita nelle sale statunitensi a partire dal 22 giugno 2018.

Fonte: RadioTimes

Altri articoli in Cinema

Harley Quinn

DC Universe – Harley Quinn apparirà in tre film diversi

Luca Paura22 gennaio 2018
Captain Marvel

Captain Marvel – Brie Larson si prepara alle riprese del film!

Luca Paura22 gennaio 2018

Avengers 4: Cosa accadrà nel quarto film sui più potenti eroi della Terra?

Alessio Lonigro21 gennaio 2018

Halloween: Will Patton farà parte del cast

Annamaria Rizzo21 gennaio 2018

Star Wars: La mano di Luke Skywalker potrebbe essere con lui nella Forza

Silvestro Iavarone20 gennaio 2018

Marvel Studios: la produzione alla ricerca di una “femme fatale” per il sequel di Spider-Man: Homecoming

Alessio Lonigro20 gennaio 2018