Jumanji – Benvenuti nella Giungla, la Recensione – NO SPOILER

Anteprime
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Cinematograficamente parlando, ci troviamo a vivere un decennio davvero molto particolare. Mentre i cinecomics avanzano, conquistando sempre più sale ogni anno che passa, le case di produzione continuano in una operazione nostalgia, riportando sul grande schermo brand e proprietà intellettuali dei decenni scorsi. Tra la nuova trilogia di Star Wars, i nuovi film della serie Jurassic World e piccoli gioielli come Blade Runner 2049, era solo questione di tempo perché arrivasse il momento di Jumanji!

Una pellicola molto particolare, a metà strada tra un reboot e un sequel. In arrivo nelle sale italiane il 1 Gennaio, abbiamo avuto il piacere di assistere alla proiezione in anteprima. Ci avrà conquistato?

Nella giungla dovrai stare finché un cinque o un otto non compare

Una breve sinossi è decisamente necessaria. La pellicola prende il via un anno dopo gli eventi narrati nella precedente: siamo infatti nel 1996, e un ragazzo viene in possesso della storica scatola contenente il gioco da tavola Jumanji. Una critica al fatto che nessuno utilizzi più quei giochi genererà una trasformazione: il gioco diventerà infatti una classica cartuccia per console degli anni ’90, trasportando il ragazzo nella ormai celebre giungla.

Vent’anni dopo, quattro ragazzi lo raggiungeranno, scoprendo per caso la vecchia console. Una squadra a dir poco eterogenea, composta da un nerd, un ragazzo sportivo ma deludente a scuola, una ragazza con problemi relazionali e la classica ragazza alla ricerca di attenzione e “drogata” di social network. dei veri e propri stereotipi, che vedranno messa in discussione la loro realtà quando si troveranno all’interno del gioco. Questo perché verranno sostituiti dai loro avatar, decisamente poco affini con la loro vita reale.

La storia risulterà frizzante, divertente, ricca di humor e con ottimi momenti d’azione. Non il film dell’anno, ma sicuramente un buon film action, che non fa rimpiangere il classico degli anni ’90, ma anzi proponendo un vero e proprio adattamento al giorno d’oggi. Riesce da questo punto a stupire, rivelandosi non un banale remake, ma mostrando una propria dignità, un qualcosa di tutt’altro che ovvio per questo genere di operazioni.

Tra giochi e videogiochi

L’idea del videogioco riesce sicuramente a coinvolgere, scherzando e ironizzando sui molti cliché del genere. L’umorismo è davvero piacevole, assolutamente non forzato, e decisamente molto adatto alla narrazione. Merito sicuramente anche del cast: la scena è retta in gran parte da Dwayne “The Rock” Johnson e dal superbo Jack Black, ma anche Karen Gillan, Nick Jonas e Kevin Hart fanno la loro parte, in un buon lavoro corale.

La sceneggiatura risulta lineare, senza particolari intrecci, in un “non rischiare” che risulta efficace, anche se sarebbe stato interessante vedere la pellicola uscire fuori dagli schermi. La regia senza infamia e senza lode, non è sicuramente quel tipo di tocco in più che fa compiere ad un film il salto di qualità. Decisamente da menzionare invece gli effetti speciali, di ottima fattura.

Welcome to the Jungle

Critica all’adattamento italiano: perché non mantenere l’iconica “Welcome to the Jungle” al posto dell’italianizzazione in Benvenuti nella Giungla? L’effetto trasmesso è decisamente differente, ed è un vero peccato, perché l’originale avrebbe donato al pubblico dello Stivale una impressione più “action” e meno “familiare”.

Jumanji – Benvenuti nella Giungla è un film da vedere? La risposta è “Dipende da cosa cercate“. Se volete vivere una nuova avventura, che sappia innovare, rispettando il lavoro degli anni ’90, sì, è sicuramente un film da vedere. Così come è da vedere se avete voglia di un paio d’ore di pura azione e divertimento, staccando la spina e ritrovandosi coinvolti in una splendida avventura. Se invece siete alla ricerca del “vero” sequel degli anni ’90, non è assolutamente ciò davanti a cui vi troverete (e ciò non è assolutamente un male).

Jumanji – Benvenuti nella Giungla arriverà nelle sale italiane dal 1 Gennaio 2018!

Jumangi - Benvenuti nella Giungla

Jumangi - Benvenuti nella Giungla
7

Sceneggiatura

8/10

Regia

6/10

Cast

8/10

Effetti speciali

8/10

Colonna Sonora

6/10

Pros

  • Tra innovazione e tradizione
  • Cast brillante
  • Giusta dose di umorismo e azione

Cons

  • Manca di rischio
  • Caratterizzazione troppo stereotipata

Altri articoli in Anteprime

L’isola dei cani, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella24 febbraio 2018

The Disaster Artist – La Recensione

Andrea Prosperi23 febbraio 2018

Black Panther, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi9 febbraio 2018

Ore 15:17 Attacco al Treno – La Recensione

Andrea Prosperi8 febbraio 2018

Il Vegetale – La Recensione

Andrea Prosperi15 gennaio 2018

VENOM: Nuove immagini su Tom Hardy nei panni di Eddy Brock

Francesco Damiani12 gennaio 2018