Cinema
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

La nuova pellicola ispirata ad IT, romanzo di Stephen King, sarà ambientata alla fine degli anni ’80 e narrerà soltanto le vicende dei protagonisti, i ragazzi del Losers’ Club, in età preadolescenziale. Sarà nel secondo capitolo della bilogia (ancora senza una data d’uscita ufficiale) che vedremo invece i protagonisti nel pieno dell’età adulta; essa sarà ambientata ai giorni nostri. Nonostante lo slittamento temporale delle due fasi rispetto al romanzo, la distanza cronologica funzionale rimane di circa trent’anni (ovvero il periodo ciclico di nutrizione di It).

In un’intervista rilasciata a MTV News, che trovate in testa alla pagina, gli attori che vestono i panni dei membri del Losers’ Club hanno espresso le proprie idee e preferenze su quali possano essere gli attori che dovrebbero interpretare i loro personaggi da adulti.

Risultati immagini per it loser club

Finn Wolfhard (Richie Tozier – e anche Mike di Stranger Things) ha designato senza esitare Bill Hader, un ex-membro ed ormai una storica istituzione del Saturday Night Live, a cui ha partecipato per ben otto edizioni (dal 2005 al 2013). Visto il ruolo da interpretare, quello di un presentatore televisivo con problemi di depressione e droga, ma simpatico e sopra le righe, la scelta potrebbe sembrare più che plausibile.

Sophia Lillis (Beverly Marsh) ha suggerito invece per il suo personaggio Jessica Chastain. Anche questa scelta potrebbe non essere dettata solo dall’ammirazione verso l’attrice da parte della ragazza: la Chastain infatti ha già collaborato con Muschietti nel 2013, per il film La Madre: non sarebbe così inverosimile che i due siglino un nuovo contratto, dopo aver ripreso i contatti.

Chosen Jacobs (Mike Hanlon) ha nominato invece Chadwick Boseman, che vedremo prossimamente nei panni di Black Panther, nel cinecomic dedicato al re del Wakanda.

Jack Dylan Grazier (Eddie Kaspbrak) ha invece fatto il nome di Jake Gyllenhall. Gyllenhall è un interprete decisamente poliedrico, che si è dedicato nella sua carriera a personaggi tra loro diversi e ciascuno di per sé sfaccettato, da uno spregiudicato reporter (Lo Sciacallo – Nightcrawler) ad un mandriano protagonista di un profondo dramma intimista (I segreti di Brokeback Mountain). Potrebbe per lui significare una nuova sfida vestire i panni del fragile ed ipocondriaco Eddie, con i suoi problemi edipici nei confronti della madre.

Wyatt Olef (Stanley Uris) ha espresso la sua preferenza per Joseph Gordon-Levitt. Una certa somiglianza nei tratti tra i due attori è innegabile; e il Robin di Nolan, oltretutto, è di origine ebraica, proprio come il boy-scout creato da King…

Jeremy Ray Taylor (Ben Hanscom) ha suggerito il nome di Chris Pratt. Ben subisce un profondo cambiamento nei trent’anni “muti” tra le due parti della narrazione: da ragazzino preso di mira, sfrutta la sua intelligenza e il suo talento per divenire un personaggio influente e rispettato. Chris Pratt, a livello fisico e con la sua caratteristica baldanza, potrebbe rendere splendidamente il personaggio dell’architetto di successo, che però nasconde dietro la bella apparenza enormi problemi di autostima.

Sfortunatamente, all’intervista era assente Jaeden Lieberher (Bill Denbrough), perciò non abbiamo indizi di nessun tipo su papabili futuri interpreti del personaggio dello scrittore di romanzi dell’orrore.

Risultati immagini per it loser club

Alcuni degli attori nominati (Boseman, Pratt) hanno già firmato contratti con la Marvel, e altri (Gyllenhall) sono e saranno impegnati con altri progetti, ma non è escluso che se IT dovesse ottenere successo, molte personalità dello spettacolo potrebbero essere attirate dalla possibilità di recitare nel secondo capitolo.

Il film ha visto in cabina di regia l’argentino Andrés Muschietti, mentre si sono dedicati alla sceneggiatura Chase Palmer e Gary Dauberman. Vestirà invece i panni del terribile clown Pennywise lo svedese Bill Skasgård.

La prima pellicola, con i protagonisti ragazzi, uscirà nelle sale statunitensi l’ 8 settembre 2017; in Italia, invece, dovremo attendere il 19 ottobre 2017.

Altri articoli in Cinema

Avengers 4: Harley Keener tornerà?

Alessio Lonigro22 ottobre 2017

Star Wars: Gli ultimi Jedi – Una traduzione del trailer potrebbe rivelare nuovi dettagli

Giorgio Paolo Campi22 ottobre 2017
L'uomo di neve, una scena del film

L’uomo di neve, la Recensione – No Spoiler

Nicoletta Salvi22 ottobre 2017
Pacific Rim

Pacific Rim – Possibile un crossover con Godzilla e King Kong

Luca Paura22 ottobre 2017

David Fincher non dirigerebbe mai uno Star Wars

Matteo Ivaldi21 ottobre 2017

Robert Englund esclude di tornare nei panni di Freddy Krueger

Marco Pasqualini21 ottobre 2017