Hentai di One Piece approvati dall’autore Eiichiro Oda!

Fumetti
Alessio Meneghini
Alessio, nato a fine luglio del 1995 a Venezia, si appassiona fin dalla nascita del mondo Nerd. La sua passione nasce grazie ai supereroi (principalmente della DC Comics) e si amplifica con l’arrivo della Playstation all’età di 6 anni, la quale lo aiuta ad entrare nel mondo videoludico. Crescendo la sua passione raggiunge nuovi orizzonti, quali la passione per il cinema e per le serie TV; tra le sue serie TV “preferite” [..]

Alessio, nato a fine luglio del 1995 a Venezia, si appassiona fin dalla nascita del mondo Nerd. La sua passione nasce grazie ai supereroi (principalmente della DC Comics) e si amplifica con l’arrivo della Playstation all’età di 6 anni, la quale lo aiuta ad entrare nel mondo videoludico. Crescendo la sua passione raggiunge nuovi orizzonti, quali la passione per il cinema e per le serie TV; tra le sue serie TV “preferite” [..]

Eiichiro Oda chiede agli appassionati di guardare ai suoi personaggi in piena libertà, hentai compresi.

Nonostante il target di One Piece, manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda, sia indirizzato ai giovani, non è una novità che l’autore sia incline a disegnare le donne in uno stile piuttosto sensuale, dagli abiti succinti e con forme che, nonostante siano spesso sproporzionate, spingono gli appassionati più incalliti a realizzare delle storie alternative, non ufficiali, e che talvolta possono essere focalizzate in racconti porno, o più comunemente conosciuti in Giappone come hentai.

E’ stato recentemente chiesto al maestro Eiichiro Oda cosa pensasse a proposito di quest’ultime storie. Il maestro approva a pieno questa visione a 360° delle sue creazioni, ammettendo che la colpa è soprattutto sua se nell’immaginario collettivo si scatenano queste fantasie.
Infatti è abbastanza noto di come l’autore sia propenso a disegnare le donne accentuando le loro forme, anche con abiti succinti.

Ecco un’immagine della sessione di SBS (Question & Answer) di uno dei volumi giapponesi del manga di One Piece, dove Oda ha risposto alle domande commentando in merito agli hentai realizzati dai fan e parlando della popolarità di Nami.

 

Ecco cosa ha dichiarato Oda nella sua risposta a proposito della bella navigatrice Nami:

“Credo che la popolarità di Nami sia incrementata ultimamente. Il motivo è perché non è apparsa molto? Ammetto di sentirmi probabilmente colpevole quando un personaggio viene visto attraverso degli occhi perversi (ride). […].Il mio maestro una volta mi ha detto che “il mondo dei manga” è un prodotto. Interferire con coloro che ne fanno uso a loro piacimento non è qualcosa che un professionista farebbe. Lo credo anche io. Quindi, prego, interpretate e vivete i miei personaggi come meglio credete, in piena libertà. Create idee deliranti. Semplicemente amateli come volete. Mi rendono felice le persone che leggono la mia opera.”

Altri articoli in Fumetti

Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 novembre 2017

Mob Psycho 100 #1: Non Stressate Quel Ragazzo

Redazione11 novembre 2017

The Wicked + The Divine Vol. 1-3, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella10 novembre 2017

DRAGON BALL QUIZ BOOK: SOLO PER VERI SAIYAN!

Redazione10 novembre 2017

Landis, Camuncoli e Skybound: arriva GREEN VALLEY

Redazione10 novembre 2017

Witch Doctor #1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella9 novembre 2017