Ghost In The Shell – prevista una perdita di 60 milioni di dollari

Cinema
Alessandro d'Amito
Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.
@Siberian89

Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.

Secondo quanto riportato da Deadline, le proiezioni degli incassi rispetto a quanto speso in produzione per il live action di Ghost in the Shell porterebbero ad una perdita stimata di 60 milioni di dollari. I motivi di questo flop sono tanti e complessi, ma possono essere riassunti in alcuni punti focali.

Il film ha vissuto, sin dal suo annuncio, di un periodo di astio dovuto alla scelta di Scarlett Johansson. Nonostante sia stata infine difesa anche da Mamoru Oshii, il regista del primo film animato adattamento del manga, questo supposto whitewashing ha in qualche modo danneggiato l’immagine del film mentre lo ha mantenuto costantemente tra i progetti più chiacchierati.

Ghost in the Shell - Trailer

La vera paura dei fan era che ad essere americanizzato e fin troppo semplificato fosse proprio il film, timore che si è infine concretizzato, come potete leggere dalla nostra recensione. Uno dei punti che sicuramente ha frenato i guadagni al box office è stato lo scarso apprezzamento della critica, conscio della qualità degli effetti speciali ma attento alla mancanza di sostanza all’interno di un contenitore così carino.

La voglia di di incolpare i fan e gli spettatori per un’operazione commerciale gestita male e realizzata peggio è forse il punto peggiore della questione. Spingere su di un franchise, investendoci un budget enorme, per poi considerarlo di nicchia per via del fallimento è poco professionale. Che i fan degli anime giapponesi, come l’intero internet, siano volubili e testardi è sicuro, ma la colpa di un fallimento non può che essere di chi lo ha gestito.

Fonte: Deadline

Altri articoli in Cinema

Coco: il nuovo film d’animazione firmato Disney Pixar

Annamaria Rizzo20 novembre 2017

Solo: A Star Wars Story, gli ex-registi parlano del loro licenziamento

Luca Paura20 novembre 2017

Thor: Ragnarok – la pellicola dei Marvel Studios supera i 700 milioni di dollari

Alessio Lonigro20 novembre 2017

Confermati i cameo di Gary Barlow e dei principi William e Harry in Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Matteo Ivaldi20 novembre 2017

Ant-Man & The Wasp: Lawrence Fishburne parla del film!

Alessio Lonigro19 novembre 2017

Fox: James Franco sarà l’Uomo Multiplo!

Alessio Lonigro17 novembre 2017