Cinema

George Lucas dice addio al mondo del Cinema

Cinema
Alessio Meneghini

Alessio, nato a fine luglio del 1995 a Venezia, si appassiona fin dalla nascita del mondo Nerd. La sua passione nasce grazie ai supereroi (principalmente della DC Comics) e si amplifica con l’arrivo della Playstation all’età di 6 anni, la quale lo aiuta ad entrare nel mondo videoludico. Crescendo la sua passione raggiunge nuovi orizzonti, quali la passione per il cinema e per le serie TV; tra le sue serie TV “preferite” [..]

Purtroppo anche le storie d’amore più belle finiscono e quella di George Lucas con il cinema è stata una delle migliori. Il cineasta è nato in California nel 1944, ma la sua carriera è stata tutt’altro che modesta, basti pensare che la rivista Forbes gli ha conferito il titolo di uomo più ricco del mondo del cinema con un patrimonio personale di 5,1 miliardi di dollari.

Il geniale regista che nel 1977 ha creato la saga che è diventata la più famosa della storia del cinema, Star Wars, ha annunciato durante la cerimonia dell’ “American Film Institute Lifetime Achievement Award” il suo definitivo ritiro dal mondo della settima arte affermando:“Mi sono ritirato dalla realizzazione dei film. Con mia moglie stiamo lavorando da 6 anni al progetto “The Lucas Museum of Narrative Art” a Chicago”. Una dichiarazione breve e coincisa che dà l’ennesima conferma a quanto era nell’aria da diverso tempo: George Lucas non tornerà più dietro la macchina da presa e il romantico sogno di vederlo dirigere nuovamente un episodio di Star Wars è destinato a restare il sogno dei fan più vecchi e inguaribili romantici.

Dopo la cessione della LucasFilm alla Disney, Lucas aveva annunciato l’intenzione di dedicarsi esclusivamente alla realizzazione di piccoli film e progetti sperimentali come Strange Magic diretto da Gary Rydstrom uscito ormai nel 2015, mentre in Italia direttamente su Sky nell’ottobre dello stesso anno. George Lucas ha saputo prendere la fantascienza e cambiarla come in precedenza era riuscito, forse, soltanto a Kubrick. Non è mai stato un eccellente regista e infatti gli episodi più belli di Star Wars sono quelli non diretti da lui e per la saga di Indiana Jones è andato sul sicuro scegliendo la regia di Steven Spielberg.

I fan hanno sperato fino all’ultimo di poterlo veder sfornare un’altra delle sue creature, ma la Disney ha scelto di escluderlo completamente e le polemiche sono state fortissime con la casa di produzione. Oggi non c’è bisogno però di fare polemica, perché scorre irrimediabilmente un velo di tristezza per un addio che era certo, scontato, ma che con l’ufficialità data da queste dichiarazioni è destinato a far diventare questo giorno come uno dei più tristi per il fandom di Star Wars.

Qualunque cosa succeda, George Lucas ha creato mondi straordinari e non gli si può che dire grazie, sperando che possa ripensarci per farci sognare di nuovo.

Altri articoli in Cinema

jumanji

Jumanji – rilasciato il primo teaser trailer del nuovo film

Roberta Galluzzo29 giugno 2017

Spider-Man: Homecoming – Scorpion sarà presente come villain

Giorgio Paolo Campi29 giugno 2017

Possibile antagonista classico nel film su Han Solo?

Andrea Prosperi29 giugno 2017

Tom Holland: la miglior entrata di Spider-Man sul Red Carpet

Rachele Innocenti29 giugno 2017

The Greatest Showman – Rilasciato il trailer del nuovo film con Hugh Jackman

Imma Marzovilli29 giugno 2017

Cattivissimo Me 3: ecco l’idea per la voce del gemello di Gru!

Annamaria Rizzo28 giugno 2017