Formula D – Recensione

BDQ: Boardgames di Qualità
Stefano Zappa
Stefano, classe 1984, è da sempre appassionato di romanzi fantasy, tra cui le opere del maestro Tolkien e George R. R. Martin. Scopre al liceo i wargame targati Games Workshop e inizia a dipingere miniature, arrivando ad ottenere diversi lavori su commissione. [..]

Stefano, classe 1984, è da sempre appassionato di romanzi fantasy, tra cui le opere del maestro Tolkien e George R. R. Martin. Scopre al liceo i wargame targati Games Workshop e inizia a dipingere miniature, arrivando ad ottenere diversi lavori su commissione. [..]

Formula D è un gioco ideato da Laurent Lavaur ed Eric Randall, uscito nel 2008 grazie ad Asmodee ed edito in Italia da Idea Edizioni. Riedizione di Formula Dé, rivisitato graficamente e con alcune modifiche nel regolamento.

Si tratta di un gioco da corsa che può essere utilizzato per simulare gare di formula 1, oppure gare cittadine clandestine in stile Need for Speed/Fast & Furious.

  • Giocatori: da 2 a 10
  • Durata: 60 minuti
  • Età consigliata: dagli 8 anni in su
  • Prezzo: 44,90€. Al momento il gioco è esaurito, reperibile solo usato

COMPONENTI

Aperta la scatola, troviamo al suo interno un ampio tabellone raffigurante su un lato il Gran Premio di Montecarlo e sull’altro un generico tratto stradale cittadino notturno, entrambi suddivisi in caselle rettangolari. Vi sono poi 10 schede pilota a doppia faccia con buchi per inserire segnalini danno, 10 porta schede, 10 pedine auto da formula 1, 10 pedine auto bolide, 6 dadi con differenti quantità di facce e diversi segnalini.

 

IL GIOCO IN BREVE

Formula D si può giocare in molti modi diversi. Oltre a scegliere la tipologia di gara tra la Formula 1 e le corse clandestine, con relative particolarità nel regolamento, si può decidere di giocare la versione semplice o quella difficile. Nella prima ci sarà solo il danno agli pneumatici, mentre nel secondo caso i danni saranno estesi a diverse parti della macchina e si potranno aggiungere anche le condizioni atmosferiche. Scelta la modalità e distribuiti i materiali, si piazzano i segnalini auto sulla linea di partenza e a turno si inizia la corsa.

Ogni auto partirà con la prima marcia e si lancerà quindi il dado corrispondente che, essendo un D3, potrà avere un risultato da 1 a 3. Si sposta quindi l’auto del numero di caselle adeguato e si può decidere di aumentare la marcia. Più la marcia è alta, più il risultato dei dadi aumenterà dato l’utilizzo di dadi diversi con più facce. C’è però un limite alla “velocità” che è possibile raggiungere: le curve, racchiuse sul tracciato da linee rosse, indicano con un numero stampato la quantità di fermate che l’auto deve necessariamente effettuare al suo interno; se ciò non avviene si subisce una quantità di danni pari al numero di caselle che l’auto percorre oltre a quelle incluse nella curva.

Allo stesso modo vengono calcolati i danni in caso di contatto tra vetture. Se un’auto finisce i propri punti danno allora viene eliminata. Vince chi taglia per primo il traguardo.

COMMENTI

Formula D è un gioco che rispecchia i gusti più disparati per via della sua scalabilità nel regolamento. Oltre allo scegliere la tipologia di gara tra Gran Premio e corsa clandestina, la possibilità di aggiungere caratteristiche come il meteo o i danni specifici, lo rendono un gioco appetibile sia a chi cerca una buona simulazione, sia a chi vuole farsi solo una gara spensierata e veloce. Inoltre offre la possibilità di creare veri e propri campionati, giocare a squadre oppure decidere il numero di giri di una corsa, includendo o meno il passaggio ai box. La presenza di soli 2 tracciati nella scatola base è un limite, ma eventualmente le espansioni possono sopperire a questa mancanza. Ad oggi il gioco risulta esaurito, quindi è reperibile solo usato.

ESPANSIONI

Formula D è provvisto di una serie di espansioni, purtroppo poco economiche, che aggiungono tracciati:

  • Circuiti 1 = Sebring & Chicago.
  • Circuiti 2 = Hockenheim & Valencia.
  • Circuiti 3 = Singapore & The Docks.
  • Circuiti 4 = Baltimora & Buddh.
  • Circuiti 5 = New Jersey & Sotchi.
  • Circuiti 6 = Austin & Nevada Ride.

Altri articoli in BDQ: Boardgames di Qualità

Jamaica – Recensione

Stefano Zappa15 novembre 2016

Dungeons and Dragons: il gioco di ruolo entra nella Toy Hall of Fame

Angelo Tartarella13 novembre 2016

Star Wars: X-Wing – Recensione

Stefano Zappa8 novembre 2016

Jungle Speed – Recensione

Stefano Zappa1 novembre 2016

Cosmic Encounter – Recensione

Stefano Zappa25 ottobre 2016

Il Trono Di Spade – Recensione

Stefano Zappa18 ottobre 2016