Forest Whitaker parla del suo personaggio: Saw Guerrera

Cinema
Stella Artuso
Classe 1994. Friulana d’origine, barese di nascita e scozzese d’adozione, (ma non lo dite al suo accento, lui è americano e non ammette ragioni!) Stella cresce con la sindrome di Lady Oscar. Si avvicina al mondo nerd in tenera età, complici l’avversione per il rosa e le sfide all’ultimo sangue con un padre che non ammette sconfitte a Max Payne. E a GTA. E a Need for Speed. E…insomma! Un padre che non ammette sconfitte. Ducatista sfegatata, ha una passione per ogni cosa che abbia ruote (biciclette escluse n.d.a) ed è affetta da bibliomania incurabile. È molto probabile che muoia seppellita dai suoi stessi libri o per una battuta al momento sbagliato e ad una persona sbagliata.

Classe 1994. Friulana d’origine, barese di nascita e scozzese d’adozione, (ma non lo dite al suo accento, lui è americano e non ammette ragioni!) Stella cresce con la sindrome di Lady Oscar. Si avvicina al mondo nerd in tenera età, complici l’avversione per il rosa e le sfide all’ultimo sangue con un padre che non ammette sconfitte a Max Payne. E a GTA. E a Need for Speed. E…insomma! Un padre che non ammette sconfitte. Ducatista sfegatata, ha una passione per ogni cosa che abbia ruote (biciclette escluse n.d.a) ed è affetta da bibliomania incurabile. È molto probabile che muoia seppellita dai suoi stessi libri o per una battuta al momento sbagliato e ad una persona sbagliata.

Il più brutale ed estremista dei ribelli per metodo e ideologia è lui: Saw  Guerrera. Già apparso ne La guerra dei cloni in versione animata, tornerà questo dicembre in Rogue One e, a vestirne i panni, sarà l’attore Forest Whitaker.

Metodi sbrigativi ed oltremodo violenti avvicinano Guerrera a Lord Fener (il quale si sa, non va proprio per il sottile) ma non sono l’unico elemento in comune fra i due. Entrambi sono dipendenti da macchinari tecnologici per rimanere in vita. Questo è quanto ha rivelato Whitaker ai microfoni di Entertainment Weekly.

L’armatura che indossa serve a mantenerlo in vita non solo a pilotare. Ha visto molte battaglie e molti conflitti e l’armatura cura le ferite che ha riportato combattendo. La indossa continuamente.

Ciò che ha fatto per combattere l’Impero non ha portato Guerrera al pentimento. “…capisce che l’universo potrebbe essere distrutto se i ribelli falliscono. E lui è una delle poche persone ad essere disposto a fare qualsiasi cosa per assicurarsi la sconfitta dei nemici”.

Whitaker ha anche discusso il rapporto fra il suo personaggio e quello interpretato da Felicity Jones (la protagonista di Jyn Erso). Per lei molti consigli e altrettanti ammonimenti.

Le vuole molto bene. Hanno un legame molto forte. Sa che le scelte che lui prenderà potranno compromettere la vita di molte persone o far perdere loro fiducia nella causa, ma sa anche  che se fa ciò per la giusta ragione allora c’è un lato positivo. Ma prendere scelte difficili cosa ti fa diventare? Come ti cambia come persona?

Rogue One: A Star Wars Story uscirà in Italia il 14 dicembre con due giorni d’anticipo sugli States.

Altri articoli in Cinema

IT – Scene tagliate: il passato di It e quella scena “molto inquietante”

Giorgio Paolo Campi19 settembre 2017

Crossbones: il personaggio tornerà nell’Marvel Cinematic Universe?

Angelo Tartarella19 settembre 2017
Breathe

Breathe: una nuova, magistrale interpretazione di Andrew Garfield

Nicoletta Salvi18 settembre 2017

Star Wars: Gli ultimi Jedi – Rian Johnson spiega il motivo del titolo

Roberta Galluzzo17 settembre 2017

Han Solo: A Star Wars Story – Kessel e Corellia come ambientazioni?

Giorgio Paolo Campi17 settembre 2017
blade runner 2049 5 anime da vedere nell'attesa

I cinque anime da vedere in attesa di Blade Runner 2049

Alessandro d'Amito17 settembre 2017