Anteprime
Alessandro Niro
Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Ultimamente siamo abituati ad un mondo videoludico molto attivo, futuristico e con armi avanzate, addirittura aliene che richiedono riflessi e tempi di reazione nell’ordine dei millisecondi. For Honor abbatte questo standard riproponendo lo splendore e la lentezza dei combattimenti con armi bianche: spade, coltelli ed ascie.

Il nuovo titolo targato Ubisoft ci permette di scegliere tra tre personaggi: un samurai, un cavaliere medievale ed un berserker vichingo in un campo di battaglia avvincente e soprattutto, antico.

Appena avvicinati al monitor per provare il titolo, siamo rimasti colpiti per la profondità e semplicità del suo gameplay. Sin dai primi passi del nostro cavaliere ci accorgiamo come Ubisoft abbia messo tutto il suo impegno nella creazione di questo fantastico capolavoro dal quale non si riesce assolutamente a staccare gli occhi, un po’ per la grafica e un po’ per le ambientazioni, distropiche e ben costruite intorno ad un evento che ha scombussolato le ere dando inizio ad una guerra fra i più letali spadaccini che il mondo abbia mai visto.

fh-screenshot-05-full_255355

La differenza nella scelta iniziale del nostro eroe, non sta solamente nelle armi ma anche nell’approccio al combattimento ed al suo stile in battaglia. La bellezza del gioco risiede anche nel sistema di combattimento, il nostro guerriero avrà tre diversi stili di difesa: una guardia alta, per difenderci dagli assalti pesanti, una guardia sinistra ed una destra, per i colpi circolari sinistri e destri. Ogni combattimento sarà bellissimo da vedere e fantastico da giocare con un sistema pulito, fluido e semplice.

fh_screen_warden_vs_orochi_gc_160817_920am_1471354583
Un fattore fondamentale del gioco è la conquista dei territori. Dovremo sconfiggere i nemici ed i loro eroi per conquistare particolari zone utili ai fini del gioco stesso e alla ricerca dei materiali utilizzati per la crescita del nostro pesonaggio ed alla costruzione di armi e/o attrezzature.

Riteniamo che For Honor sia una della più belle fatiche Ubisoft e soprattutto, un gioco diverso da tutti i giochi presenti e presentati attualmente sul mercato videoludico. Non rimane altro che attendere il 14 febbraio, quando noi tutti potremo mettere le mani sul titolo. Il San Valentino 2017 sarà festeggiato da noi videogiocatori con cariche di fendente e scie di sangue dei nostri nemici!

Altri articoli in Anteprime

Dauntless – Closed Beta, le prime impressioni

Federico Peres15 ottobre 2017

LEGO Ninjago Il Film: Videogame, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 ottobre 2017

Star Wars Battlefront 2: abbiamo provato in anteprima il titolo alla Milan Games Week

Antonio Salvatore Bosco3 ottobre 2017

Far Cry 5: la prova del nuovo e atteso capitolo della serie Ubisoft

Antonio Salvatore Bosco3 ottobre 2017

South Park Scontri Di-Retti: la nostra prova alla MGW 2017

Antonio Salvatore Bosco3 ottobre 2017

Detroit Become Human: provato il titolo di Quantic Dream alla MilanGamesWeek 2017

Antonio Salvatore Bosco3 ottobre 2017