Final Fantasy 15: rimandato per bug e frame-rate

News
Maria Elena Sirio
Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

L’annuncio del posticipo dell’uscita di Final Fantasy 15 non era stato accolto con leggerezza dal pubblico.

A dare una spiegazione al ritardo è stato Hajime Tabata, che ha presentato una situazione tecnica ben diversa da quella sperata fino ad ora. Stando alle sue parole, il gioco è stato rimandato a causa, in primis, dell’ottimizzazione insufficiente.

Tabata, infatti, avrebbe descritto “vari bug e cali di frame-rate”. Niente di devastante, soltanto personaggi svolazzanti o glitch, che verranno sistemati insieme al bilanciamento finale del gioco.

Il modo in cui Tabata ha descritto i problemi presenti non li fanno sembrare così gravi, perciò sorge spontanea una domanda: perché non aspettare e affidarsi ad una patch al day one?

Purtroppo, è stato necessario. Secondo i dati, infatti, circa il 20% delle console dei giocatori giapponesi non sono connesse ad Internet. Molti utenti, quindi, si sarebbero ritrovati con una versione piena di difettucci del gioco, senza avere nemmeno la possibilità di scaricare la patch correttiva.

Speriamo che il 29 novembre, giorno in cui il titolo approderà su PS4 e Xbox One, il gioco si riveli all’altezza di tutte le aspettative create e delle modifiche effettuate.

Altri articoli in News

Detective Pikachu: ecco il nuovo trailer

Carmen Graziano23 febbraio 2018

Warner Bros. crea la prima Escape Room a tema Tomb Raider

Carmen Graziano23 febbraio 2018

Hokuto Ga Gotoku riceve una demo sul Playstation Store giapponese

Antonio Salvatore Bosco22 febbraio 2018

Super Mario Odyssey si aggiorna introducendo la Caccia al Palloncino

Francesco Damiani22 febbraio 2018

Assassin’s Creed Origins: nel Discovery Tour è censurato il nudo artistico

Antonio Salvatore Bosco22 febbraio 2018

Pokémon su Switch: le immagini trapelate sugli starter sono false

Antonio Salvatore Bosco21 febbraio 2018