Festival Del Fumetto 2017, Novegro – La fiera e l’organizzazione in generale

Eventi
Davide Montalto
Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Sabato 4 e Domenica 5 Febbraio si è tenuto a Novegro, vicino l’aeroporto di Linate, il Festival Del Fumetto 2017.

Per arrivare alla fiera è stato messo a disposizione un servizio navetta gratuito che, ogni 30 minuti, fino alle 19.00, partiva dalla stazione ferroviaria di Milano Lambrate e portava direttamente alla fiera, ritorno compreso. Ci siamo visti molto sorpresi da questo ottimo servizio che non tutte le fiere mettono a disposizione e per le quali, di solito, si deve pagare un piccolo biglietto.

Arrivati a destinazione ci siamo trovati di fronte a una lunga coda, ma con nostra sorpresa, muniti di biglietto acquistato online, non abbiamo dovuto fare alcune fila, andando direttamente all’entrata della fiera dove ci attendeva una guardia di sicurezza, che ci ha rapidamente controllato i biglietti e ci ha fatti subito entrare. Per darvi un’idea reale, tutto questo è avvenuto in nemmeno 5 minuti, cosa davvero pregevole per una fiera.

Molto comodo era il servizio di guardaroba offerto, con soli 2,50 Euro si poteva riporre lo zaino o il giubbotto per l’intera giornata, ovvero fino alle 19.30.

Entrati, la fiera era così organizzata:

  • Padiglione A – Area food
  • Padiglione B – Raduno nazionale fan di Harry Potter
  • Padiglione C – Stand espositivi
  • Padiglione D – Cosplay, horror, videogames
  • Padiglione E – Il circo
16425949_1463353787037906_684079612384593621_n

Per problemi di tempo abbiamo principalmente visitato i padiglioni A, B, C e D.

Padiglione degli espositori

Il padiglione principale, ovvero quello degli espositori, era quello che in cui ci si trovava appena varcata la soglia. Gli espositori erano impostati su 5 file, senza un’ordine bene preciso (con ordine intendiamo che non vi era “sezione fumetti”, “sezione gadget” ecc, ma erano omogeneamente mischiati). Una nota positiva va sicuramente all’enorme quantità e scelta che si aveva per quanto riguarda il lato fumettistico (si chiama festival de fumetto per quello): fumetti nuovi, usati, vecchie collezioni, pezzi rari e chi più ne ha più ne metta. Erano presenti infatti molte case editrici sia di fumetti che di manga, dove si aveva tantissima scelta. Se per la sezione fumetti avevamo una vastissima scelta, per quanto riguarda i gadget e le action figure c’era una leggera ridondanza di articoli, quasi sempre gli stessi ormai in tutte le fiere.

Nota di merito ad alcuni stand (purtroppo mosche bianche) che , nonostante la concorrenza, avevano il 10% su tutti i manga e i fumetti e, alcuni, addirittura il 50%: insomma se si sapeva cosa cercare e si aveva un pizzico di fortuna, si poteva tornare a casa con ottimi affari.

Un’altra nota positiva riguarda lo stand che era presente alla fine del padiglione degli espositori. Si trattava infatti di dei banchi adibiti a “postazioni da lavoro” dove erano presenti una ventina di ragazzi della Scuola del Fumetto di Milano che disegnavano: cosa ha di speciale direte voi? La cosa bella è che questi ragazzi avevano un loro catalogo di disegni, tu potevi quindi scegliere uno di questi e commissionargli un disegno, uno schizzo, ciò che più volevi, il tutto con una piccola offerta libera. Secondo noi un’ottimo modo per dare un sostegno, anche economica, a ragazzi che vogliono addentrarsi nel duro mondo del disegno. Oltre a questo, la scuola ha organizzato diversi workshop, corsi di fumetto, dimostrazioni e tanto altro.

Una nota dolente riguarda sicuramente i prezzi, non di tutti, ma della grande maggioranza. Ok, siamo ad una fiera, ed un pò è anche normale, ma alcuni prezzi, soprattutto di action figure erano davvero esagerati, anche perché molte si trovano in giro a prezzi molto più bassi. Nota dolente anche il prezzo di alcuni fumetti, sovraprezzati soprattutto i manga usati, alcuni dei quali a prezzi inarrivabili (alcuni anche al doppio del prezzo di copertina).

Raduno nazionale Harry Potter

Come ormai di tradizione, il padiglione B è riservato al raduno nazionale dei Potteriani. Quest’area è sempre magistralmente concepita, mancavano solo le pareti a tema. Tutti gli espositori dell’area Harry Potter erano ovviamene vestiti a tema, chi da mago, chi da elfo, chi portava in giro il carretto dei dolci, chi vendeva la burro birra. Insomma questo è un vero angolo di paradiso per tutti i fan del mondo magico di Harry Potter.  Presente anche il famoso Olivander, che vendeva le bacchette magiche di ottima fattura, le lettere di Hogwarts e le mappe del malandrino.

Ovviamente anche all’interno di questo padiglione, nel corso delle due giornate, vi sono stati diversi eventi, tra i più disparati.

Talmente tanto realistico che ad un certo punto si sono presentati dei ragazzi in cosplay con i loro barbagianni: si avete capito bene e no, non erano finti, ma vivi e vegeti e stranamente per niente spaventati dalla folla che si è precipitata in massa per fotografarli.

photo_2017-02-05_19-53-21i

Area food

Il padiglione A era invece riservato all’area food. Vi erano molti espositori, la maggioranza dei quali vendeva pietanze principalmente orientali (sushi, ramen,…). In generale i prezzi erano nella norma, ovviamente non bassi, ma in linea con tutte le fiere.

Cosa molto importante erano presenti diversi tavoli per sedersi e mangiare, che non erano riservati solo ed esclusivamente a chi acquistava il cibo in loco, ma anche aperti a tutti coloro i quali si erano portati il pranzo da casa e cercavano un posto al caldo dove consumare il pasto.

Area cosplay, horror e videogames

L’area dopo quella degli espositori era riservata a più di uno scopo. Nella parte destra infatti vi era la piccola area videogames, maggiormente improntata al retro gaming, dove le persone potevano liberamente “farsi” una partita ad alcuni dei giochi più famosi per le diverse console presenti. La zona per questa attività non era molto estesa, ma la concentrazione di console era buona, vi erano infatti molte, se non quasi tutte, le vecchie console.

16508995_1348169005247018_8732646609162625344_n  16508774_1348169008580351_9142415705146958350_n

Oltre a questo, l’area era principalmente adibita per la gara cosplay. Vi era infatti al centro una passerella e un palco per la sfilata dei cosplayer.

16473822_1357172431009927_3857692368038076933_n

Sempre restando in tema, la fiera brulicava ovviamene di moltissimi cosplayer, che erano presenti per partecipare alla competizione o, semplicemente, per mostrare a tutti il loro lavoro. Alcuni erano davvero bellissimi, fatti con estrema cura dei dettagli, altri molto suggestivi, altri fatti in coppia, oppure alcuni fatte da famiglie o genitori con figli piccoli (abbiamo visto anche una daenerys con il suo carlino a fargli da Drogo).

 

In generale Il Festival Del Fumetto è sempre una bella fiera, adatta praticamente a tutti. Un bel modo per passare una giornata in compagnia, per portare i propri figli al padiglione Harry Potter, per entrare in competizione con altri nella sfilata cosplay e, la culla per tutti quegli appassionati di fumetti alla inesorabile ricerca di numeri mancanti e collezioni da completare.

Altri articoli in Eventi

Il teatrino perpetuo di Jacovitti in mostra a Bologna

Simone La Ganga20 novembre 2017

Lucca Comics & Games 2017 – Resoconto della fiera

Alessio Meneghini6 novembre 2017

Lucca Comics & Games : Il programma della giornata di oggi 1 Novembre

Redazione1 novembre 2017

Lucca Comics & Games – Ecco le modalità per accedere alle signing session di Robert Kirkman per saldaPress

Redazione17 ottobre 2017

Lucca Comics & Games, come ottenere gli Shikishi autografati – Regolamento aggiornato

Redazione17 ottobre 2017

Lucca Comics & Games: saldaPress si fa in tre

Redazione13 ottobre 2017