Baby
Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

E’ passata ufficialmente una settimana da quando Baby Driver è uscito nei cinema americani, e non c’è alcun dubbio che sia il film più di successo di Edgar Wright fino ad ora. Non solo è stato ben recepito da molti critici, ma ha inassato già 35 milioni di dollari e solo in America, facendo di Baby Driver il più grande debutto al Box Office nella carriera del regista.

Mentre Baby Driver funziona facilmente come singolo film Wright ha rivelato che lui è stato già approcciato con l’idea di realizzare un sequel, e sta considerando di farlo accadere. Wright ha dichiarato:

“Lo studio mi ha chiesto di pensare a scrivere un sequel ed è uno di quelli per cui potrei fare un sequel, perchè penso che ci siano più posti dove andare con questo in termini di personaggio. Baby è arrivato in un posto nuovo.”

Quindi mentre Baby Driver 2 non ha ancora ricevuto l’approvazione ufficiale, Edgar Wright sembra almeno disposto a riprendere in mano le sorti dell’autista da fuga interpretato da Ansel Elgort.

Questo potrebbe essere un nuovo territorio per Wright, dato che non ha mai diretto un sequel prima. Secondo Edgar Wright, quello che rende Baby Driver degno di un sequel è che c’è “altro che si può fare in quel regno.” Nonostante Wright abbia appena cominciato a rimuginare circa Baby Driver 2, ha già un’idea che “sovvertirebbe” il coinvolgimento di Baby nel crimine cosìcchè da “non essere più l’apprendista”.

Wright ha anche informato Empire che c’è una scena tagliata di Baby Driver che potrebbe funzionare nel sequel. Il regista è sceso più nel dettaglio dicendo:

“Prima che arrivino all’ufficio postale c’era questa intera scena impostata su una canzone, credeteci o no, una canzone della Bonzo Dog Doo-Dah Band. Ed è una sequenza davvero divertente e strana e mi è davvero piaciuta da sola. Ma appena ho provato a toglierla dal resto del film, questo ha acquisito così tanto senso in più. Scorreva molto meglio senza, semplicemente. Se mai facessi un sequel posso proprio riutilizzare la scena dato che era una scena davvero buona, ma sembrava interrompere lo scorrimento della tensione.”

Altri articoli in Cinema

Coco: il film Pixar conquista il box office!

Annamaria Rizzo11 dicembre 2017

Avengers 4: Sebastian Stan rivela la possibile data di fine riprese del film!

Alessio Lonigro11 dicembre 2017

Shape of Water: a rischio la vita di Guillermo del Toro

Annamaria Rizzo11 dicembre 2017
ready player one

Ready Player One – In arrivo il romanzo sequel di Ernest Cline

Roberta Galluzzo11 dicembre 2017

Golden Globes 2018: ecco la lista completa delle nominations!

Federica Vacca11 dicembre 2017

Star Wars: Gli Ultimi Jedi – Il film si lancia nella campagna promozionale per la corsa agli Oscar

Federica Vacca11 dicembre 2017